Alta Via dei Giganti - Tappa #1

L'Alta Via n.1, denominata ALTA VIA DEI GIGANTI, è un itinerario escursionistico dallo scenario incomparabile: si sviluppa infatti ai piedi dei massicci più elevati d’Europa, quali il Monte Rosa, il Cervino e il Monte Bianco. Questo itinerario offre, accanto ai superbi esempi di architettura naturale delle Alpi, impareggiabili testimonianze di architettura rurale, strettamente legata alla vita degli alpeggi.

Tracciata lungo la sinistra orografica della Dora Baltea, l’Alta Via n.1 è percorribile da chiunque poiché si snoda lungo sentieri ben tracciati e interamente segnalati. Si sviluppa in 17 tappe giornaliere, da Donnas a Courmayeur (richiedono in media 3/5 ore di cammino ciascuna) mettendo a disposizione dell’escursionista punti di sosta e ristoro per ogni necessità.

L’elevato valore naturalistico di questi ambienti e le alte e celebri montagne, cariche di storia e di imprese, che ne fungono da superba cornice, offrono un quadro d’altri tempi che l’escursionista dovrà semplicemente ammirare ed apprezzare.

1° TAPPADonnas - Sassa (11,85 km)

Descrizione tecnica: Dal borgo storico di Donnas si sale in collina camminando lungo la zona dei vigneti, raggiungendo località Rovarey e, proseguendo su sentiero ripido all’interno del bosco, si giunge in località Bondon. Il tracciato continua costeggiando la montagna in un saliscendi che alterna la strada comunale a tratti di sterrato o di sentiero, fino in località Place. Il percorso prosegue ora nel comune di Perloz sino al santuario della Madonna della Guardia e procede fino al capoluogo comunale mantenendosi in quota. Lasciando il paese, il tracciato scende per attraversare la vallata del Lys, arrivando al caratteristico ponte di Moretta e risalendo verso località Tour d’Héréraz e quindi Remondin. Da qui si incomincia a prendere quota e da Vers Foillé si prosegue a tratti su strada sterrata e a tratti su sentiero fino a Suc. Si avanza sul sentiero del canale che attraversa il torrente Giassit raggiungendo in piano località Salé. Si imbocca quindi la ripida mulattiera che sale fino alla Cappella Santa Margherita: da qui il tracciato diminuisce di pendenza e, tra prati, pascoli e bosco, giunge in prossimità di Sassa, località di arrivo tappa.

Vai alla tappa successiva

Punti d'interesse

SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA
SANTUARIO MADONNA DELLA GUARDIA

La prima costruzione del Santuario sembra risalire al XII secolo, dovuta al ritrovamento casuale, come racconta la tradizione, di una statuetta della Madonna, probabilmente nascosta durante l’epoca delle invasioni barbariche. La facciata è molto elegante, con un portico sostenuto da quattro colonne. L’interno, affrescato nell’Ottocento, è tappezzato di quadretti votivi, manifestazioni della fede popolare e della gratitudine per la “grazia ricevuta”. Degni di nota, i tre altari in legno del ‘700 e la statua della Vergine miracolosa del XIV secolo. Sul retro della chiesa si trovano il campanile e la casa dei pellegrini, con un elegante porticato da cui la vista spazia verso la pianura.

PONTE MORETTA
PONTE MORETTA

Affacciato su una profonda ed oscura gola in cui scorre il fiume Lys, il ponte fu costruito nel 1710 e di lui si narrano antiche leggende. La più conosciuta narra di uno spaventoso drago che viveva nei pressi del ponte e che per anni terrorizzò i passanti, finché un personaggio eroico di Perloz, tal Vignal, lo uccise. Nei pressi del ponte una roccia, con le sue forme sinuose scavate dal ghiacciaio, sembra conservare l'impronta del leggendario drago.

TOUR D’HERERAZ
TOUR D’HERERAZ

E’ una delle più antiche torri medievali valdostane e si trova nella frazione omonima del comune di Perloz, nella bassa valle del Lys. Risalente probabilmente all’anno Mille, la torre faceva inizialmente parte di un complesso fortificato e prende il nome dal ramo della famiglia dei Vallaise a cui appartenne, i De Hereris, nobili che prosperarono tra il XII e il XIV secolo. Oggi è parte integrante della chiesa parrocchiale di San Giuseppe.

CAPPELLA SANTA MARGHERITA
CAPPELLA SANTA MARGHERITA

Piccola chiesetta arroccata sulle pendici della montagna di Lillianes, in frazione Chessun. E’ una delle attrazioni culturali/religiose valdostane più note, soprattutto dagli escursionisti che compiono itinerari in zona. Il panorama sulle valli sottostanti è unico.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Alta Via dei Giganti - Tappa #1. Scrivi tu il primo commento su Alta Via dei Giganti - Tappa #1

Dati tecnici

Comune di partenza: Donnas

Partenza: Donnas

Comune di arrivo: Lillianes

Arrivo: Sassa

Lunghezza(km.): 12

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1498

Dislivello in discesa (m): 434

Punto più alto (m): 1430

Punto più basso (m): 330

Durata (h): 6

Link Utili

http://www.lovevda.it/it/sport/escursionismo/alte-vie/alta-via-1