Alta Via dei Giganti - Tappa #10

L'Alta Via n.1, denominata ALTA VIA DEI GIGANTI, è un itinerario escursionistico dallo scenario incomparabile: si sviluppa infatti ai piedi dei massicci più elevati d’Europa, quali il Monte Rosa, il Cervino e il Monte Bianco. Questo itinerario offre, accanto ai superbi esempi di architettura naturale delle Alpi, impareggiabili testimonianze di architettura rurale, strettamente legata alla vita degli alpeggi.

Tracciata lungo la sinistra orografica della Dora Baltea, l’Alta Via n.1 è percorribile da chiunque poiché si snoda lungo sentieri ben tracciati e interamentesegnalati. Si sviluppa in 17 tappe giornaliere, da Donnas Courmayeur (richiedono in media 3/5 ore di cammino ciascuna) mettendo a disposizione dell’escursionista punti di sosta e ristoro per ogni necessità.

L’elevato valore naturalistico di questi ambienti e le alte e celebri montagne, cariche di storia e di imprese, che ne fungono da superba cornice, offrono un quadro d’altri tempi che l’escursionista dovrà semplicemente ammirare ed apprezzare.

10° TAPPARifugio Barmasse - Rifugio Cuney (16 km)

Dal Rifugio Barmasse (2157 m.) si prosegue sulla strada sterrata per un breve tratto e si imbocca a sinistra il sentiero che scende all’alpeggio di Cortina Superiore; si rientra poi sulla sterrata e al bivio si scende sulla sinistra per raggiungere l’alpeggio Cortina Inferiore. Poco prima dell’alpeggio si imbocca il sentiero sulla destra che, attraversata una zona umida, si addentra nel bosco e sbuca nuovamente sulla strada sterrata. La si attraversa e si percorre il sentiero che, passando per l’alpeggio Ersa Dessus, porta al colle Fenêtre d’Ersa (2.290 m.).

Dal valico, scendendo leggermente, si prende la strada sterrata che giunge all’alpeggio Vareton, dal quale si prosegue su sentiero attraversando i pascoli, fino al lago Tsan, dove sorge l’omonimo bivacco. Da qui il tracciato sale fino al colle Fenêtre de Tsan (2.736m.).

Si inizia a scendere, prima con vari tornanti e poi con una lunga diagonale a mezza costa che termina nel pianoro del bivacco Reboulaz e del magnifico lago Luseney. Si attraversa quindi il torrente che esce dal lago e si inizia a salire passando accanto ad alcuni ruderi. Dopo aver superato un ripido pendio si arriva al Col Terray (2.775 m.): qui si affronta una discesa piuttosto ripida, poi si procede a mezzacosta con alcuni saliscendi fino a giungere su un pianoro erboso. Attraversato il torrente verso sinistra e superato un piccolo promontorio, si raggiunge il Rifugio Cuney (2.652 m.).

Vai alla tappa precedente
Vai alla tappa successiva

fenetre di tsan lago di tsan fenetre d'ersa reboulaz lago luseney lago luseney 2 santuario cuney

Punti d'interesse

COLLE FENÊTRE D’ERSA
COLLE FENÊTRE D’ERSA

Valico molto panoramico che collega la Valle di Torgnon a quella di Valtournenche, particolarmente apprezzato come punto di osservazione sulla conca del Cervino e sui ghiacciai del Plateau Rosà. Posto a 2.290 m. di quota, questo passaggio era molto utilizzato per gli scambi commerciali nel passato, mentre oggi è soprattutto una piacevole immersione nel silenzio dell’alta quota per gli escursionisti.

LAGO LUSENEY
LAGO LUSENEY

Bellissimo bacino di origine glaciale situato nella valle di Saint-Barthélemy. Sorge su di un terrazzamento ai piedi della Becca di Luseney, in un’ampia conca erbosa e dal bel panorama. Ai margini del lago sorge il Bivacco Reboulaz, una bella baita in pietra (dedicata allo scomparso alpinista Luca Reboulaz) molto frequentata dagli escursionisti della zona.

SANTUARIO DI CUNEY
SANTUARIO DI CUNEY

Posto a 2.656 metri ai piedi della Becca del Merlo, Cuney è il più alto Santuario Mariano d’Europa. Prima della sua costruzione il luogo era frequentato dai pellegrini per la presenza di una sorgente benedetta, poi nel 1656 vi fu edificata una cappella, dedicata alla Madonna delle Nevi. L’edificio attuale è stato ricostruito nel 1861, al suo interno è degna di nota la statua della Vergine con il Bambino, databile in età contemporanea alla costruzione del primitivo Santuario. Adiacente il Santuario si trova il Rifugio Oratorio di Cunéy, meta di molte escursioni e ottimo punto di ristoro.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Alta Via dei Giganti - Tappa #10. Scrivi tu il primo commento su Alta Via dei Giganti - Tappa #10

Dati tecnici

Comune di partenza: Valtournenche

Partenza: Rifugio Barmasse

Comune di arrivo: Nus

Arrivo: Rifugio Cuney

Lunghezza(km.): 434

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Vie medie - Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1233

Dislivello in discesa (m): 0

Punto più alto (m): 2779

Punto più basso (m): 1943

Durata (h): 6

Link Utili

http://www.lovevda.it/it/sport/escursionismo/alte-vie/alta-via-1