Alta Via dei Giganti - Tappa #7

L'Alta Via n.1, denominata ALTA VIA DEI GIGANTI, è un itinerario escursionistico dallo scenario incomparabile: si sviluppa infatti ai piedi dei massicci più elevati d’Europa, quali il Monte Rosa, il Cervino e il Monte Bianco. Questo itinerario offre, accanto ai superbi esempi di architettura naturale delle Alpi, impareggiabili testimonianze di architettura rurale, strettamente legata alla vita degli alpeggi.

Tracciata lungo la sinistra orografica della Dora Baltea, l’Alta Via n.1 è percorribile da chiunque poiché si snoda lungo sentieri ben tracciati e interamente segnalati. Si sviluppa in 17 tappe giornaliere, da Donnas Courmayeur (richiedono in media 3/5 ore di cammino ciascuna), mettendo a disposizione dell’escursionista punti di sosta e ristoro per ogni necessità.

L’elevato valore naturalistico di questi ambienti e le alte e celebri montagne, cariche di storia e di imprese, che ne fungono da superba cornice, offrono un quadro d’altri tempi che l’escursionista dovrà semplicemente ammirare ed apprezzare.

7° TAPPACrest - Rifugio Grand Tournalin (11 km)

Descrizione tecnica: Dal rifugio Vieux Crest si percorre un primo tratto di sentiero e poi si segue la strada sterrata che porta all’agglomerato rurale di Soussun e quindi, con percorso pianeggiante, fino in località Charcherioz (Alpe Ciarcerio).

Da qui si prosegue su strada sterrata e poi lungo il sentiero che sale in breve ai rifugi Ferraro e Guide di Frachey (2080 m.) Si scende quindi verso il fondovalle, toccando l’alpeggio di Raccard e raggiungendo il paese di Saint-Jacques.

Si oltrepassa quindi il ponte carrabile sul torrente Evançon e si imbocca, sulla destra, il sentiero che sale fra prati e radi boschi poco sopra l’alpeggio Croues. Qui si incontra la strada sterrata che porta fino all’alpeggio di Nana inferiore e poi a quello superiore (2.193 m.) Il percorso segue ora interamente la strada sterrata che sale fino al Rifugio Grand Tournalin (2.535 m.)

Vai alla tappa precedente
Vai alla tappa successiva

Punti d'interesse

SAINT-JACQUES
SAINT-JACQUES

Piccolo e caratteristico villaggio di montagna (1689 metri di quota) che ‘chiude’ la Val d'Ayas come ultimo abitato di una certa grandezza. Importante punto di partenza ed arrivo per numerosi itinerari escursionistici, il suo territorio è stato interessato per secoli dalla cultura Walser, di cui restano alcune testimonianze evidenti, come i “rascard”, antiche abitazioni in legno sollevate da terra con sostegni in pietra e legno. Di particolare interesse la Chiesa di San Giacomo, di origini antichissime. Nata come semplice cappella a metà del ‘200, fu ampliata e affrescata da Papa Alessandro VI nel ‘500 e sollevata dal terreno per evitare che le continue esondazioni del torrente Evançon la rovinassero. Nella stessa piazza dove oggi si erge la chiesa, si trova una grotta, al cui interno c'è una statua della Madonna.

RIFUGIO GRAND TOURNALIN
RIFUGIO GRAND TOURNALIN

Situato a 2600 m. nella conca erbosa dell’Alpe Tournalin superiore, il Rifugio Grand Tournalin e un edificio di tre piani in rame e pietra costruito nel 1994 dalla Famiglia Becquet. Si trova nell’anfiteatro del Vallone di Nana ed è una base di partenza importante per numerose escursioni a 3000 metri.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Alta Via dei Giganti - Tappa #7. Scrivi tu il primo commento su Alta Via dei Giganti - Tappa #7

Dati tecnici

Comune di partenza: Ayas

Partenza: Crest

Comune di arrivo: Ayas

Arrivo: Rifugio Grand Tournalin

Lunghezza(km.): 11

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 1050

Dislivello in discesa (m): 440

Punto più alto (m): 2541

Punto più basso (m): 1697

Durata (h): 5

Link Utili

www.lovevda.it/it/sport/escursionismo/alte-vie/alta-via-1