Alta Via Naturalistica - Tappa #13

Da Champorcher a Crest

L'Alta Via n.2 (o Alta Via Naturalistica) conduce da Courmayeur a Donnas nell'eccezionale cornice del Parco Nazionale del Gran Paradiso e del Parco Regionale Mont Avic in Valle d'Aosta.

L'itinerario segue la destra orografica della Dora Baltea ed è suddiviso in 14 tappe giornaliere alla portata di tutti, lungo sentieri ben tracciati ed interamente segnalati che richiedono in media 3-5 ore di marcia, offrendo svariati punti di sosta come campeggi, bivacchi, rifugi ed alberghi. Percorribile nei mesi estivi, il percorso scende, quasi ad ogni tappa, nel fondovalle dove è possibile usufruire dei servizi presenti nei paesi oppure interrompere il tragitto con rientro in autobus.

Nella natura ancora intatta di media ed alta montagna (la quota media è 2000 mt. con picchi di 3000 mt.), l'Alta Via si snoda in zone selvagge dai paesaggi suggestivi, dove tra boschi, prati e pietraie si possono ammirare camosci in corsa, branchi di stambecchi o aquile reali in volo. Le aree abitate attraversate offrono la possibilità di scoprire le origini antiche delle tradizioni e dell’artigianato valdostani e dove poter degustare i prodotti tipici locali.

Credits: LoveVda

13° TAPPA: Champorcher - Crest (14,8 km)

Da Località Château di Champorcher, si supera il ponte sul torrente Ayasse, per poi costeggiarlo, raggiungendo in breve l’abitato di Karlantze; da qui si prosegue lungo un tracciato a mezza costa, molto panoramico, che conduce alle baite ormai diroccate di Porte.

A questo punto si risale l’intero vallone della Legna, arrivando prima all’Alpe di Ourty poi, attraversate le due passerelle sul “Torrent du Bois”, si guadagna dolcemente quota all’interno di un bosco di conifere, raggiungendo il lungo pianoro di Sant’Antonio e l’alpeggio di Chenessy. Il tracciato devia ora verso sinistra e risale il versante in parte su prati ripidi ed in parte su pietraia sino a raggiungere in breve il Colle della Fricolla.

Il sentiero inizia ora a scendere lungo una diagonale a mezza costa, per attraversare poi alcuni tratti di pietraia che raggiungono la baita del Breuil, punto molto panoramico da cui s’intravede il villaggio sottostante di Brenve. Raggiunte le baite, si attraversa il lungo pianoro e s’imbocca nuovamente il sentiero che ridiscende verso gli alpeggi di Lettaz e Miallet; da qui si costeggiano le ripide pareti del Mont De Plodze e si oltrepassano le case, ormai disabitate, di Fontana per raggiungere l’abitato di Crest Damon, dove è possibile pernottare.

Vai alla tappa precedente #12 Vai alla tappa successiva #14

Champorcher Alpe Outry Colle della Fricolla Lago Cornuto Brenve Crest Damon

Punti d'interesse

VALLE DELLA LEGNA
VALLE DELLA LEGNA

La Vallée de l'Alleigne viene spesso indicato come uno dei pochi esempi rimasti di ambiente selvaggio del territorio valdostano. E’ un ampio vallone solitario della Valle di Champorcher, con ambienti tipicamente alpini e subalpini, che nella stagione estiva si animano con le attività pastorali e agricole di un tempo. Ricco di varietà floristiche e faunistiche, il vallone della Legna presenta un elevato livello di biodiversità. Numerosi i sentieri escursionistici che lo attraversano: tra le mete più frequentate c’è il pianoro di Sant'Antonio, un luogo suggestivo lungo le sponde del Torrente della Legna, nel “cuore” del Vallone.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Alta Via Naturalistica - Tappa #13. Scrivi tu il primo commento su Alta Via Naturalistica - Tappa #13

Dati tecnici

Comune di partenza: Champorcher

Partenza: Champorcher

Comune di arrivo: Pontboset

Arrivo: Crest

Lunghezza(km.): 15

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1254

Dislivello in discesa (m): 1540

Punto più alto (m): 2550

Punto più basso (m): 1155

Durata (h): 7

Link Utili

www.lovevda.it/it/sport/escursionismo/alte-vie/alta-via-2 www.vacanzattiva.com/it/camminare/alta-via-dei-giganti-multitappa.html