Alta Via Naturalistica - Tappa #11

Dal Rifugio Sogno di Berdzè al Rifugio Dondena

L'Alta Via n.2 (o Alta Via Naturalistica) conduce da Courmayeur a Donnas nell'eccezionale cornice del Parco Nazionale del Gran Paradiso e del Parco Regionale Mont Avic in Valle d'Aosta.

L'itinerario segue la destra orografica della Dora Baltea ed è suddiviso in 14 tappe giornaliere alla portata di tutti, lungo sentieri ben tracciati ed interamente segnalati che richiedono in media 3-5 ore di marcia, offrendo svariati punti di sosta come campeggi, bivacchi, rifugi ed alberghi. Percorribile nei mesi estivi, il percorso scende, quasi ad ogni tappa, nel fondovalle dove è possibile usufruire dei servizi presenti nei paesi oppure interrompere il tragitto con rientro in autobus.

Nella natura ancora intatta di media ed alta montagna (la quota media è 2000 mt. con picchi di 3000 mt.), l'Alta Via si snoda in zone selvagge dai paesaggi suggestivi, dove tra boschi, prati e pietraie si possono ammirare camosci in corsa, branchi di stambecchi o aquile reali in volo. Le aree abitate attraversate offrono la possibilità di scoprire le origini antiche delle tradizioni e dell’artigianato valdostani e dove poter degustare i prodotti tipici locali.

Credits: LoveVda

11° TAPPA: Rifugio Sogno di Berdzè - Rifugio Dondena (7.4 km)

Dal rifugio Sogno di Berdzé al Péradza si risale il sentiero percorrendo diversi tornanti tra le pietraie e si raggiunge il Col Fênetre de Champorcher, ove sorge un vecchio ricovero militare.

Da qui, entrati nel territorio del Parco Regionale del Mont Avic, il sentiero scende in un piccolo avvallamento pietroso, poi, con andamento più pianeggiante, passa di fianco al suggestivo Lago Miserin, attraversa il torrente a valle dello sbarramento artificiale dello specchio d’acqua e arriva nei pressi del Rifugio Miserin. Dal rifugio si continua sul sentiero, incrociando più volte la strada sterrata sulla quale ci si immette quando la discesa si fa più dolce e che si percorre, con un lungo tratto in mezza costa, fino al Rifugio Dondena.

Vai alla tappa precedente #10
Vai alla tappa successiva #12

Col Fenetre de Champorcher Col Fenetre de Champorcher Parco naturale del Monte Avic Parco Mont Avic@parks.it Lago Miserin Rif. Dondena

Punti d'interesse

PARCO NATURALE DEL MONT AVIC
PARCO NATURALE DEL MONT AVIC

Istituito nel 1989, è il primo parco naturale regionale della Valle d'Aosta e si estende tra il vallone di Champdepraz e la valle di Champorcher, al confine con il Parco Nazionale Gran Paradiso. L’area protetta racchiude paesaggi molto suggestivi e ambienti modificati solo marginalmente dall’uomo. I boschi offrono uno spettacolo di grande bellezza, visto che più di un terzo del parco è coperto da estese foreste di pino uncinato, pino silvestre, larice e faggio. Poi ci sono decine di specchi d'acqua, acquitrini, torbiere e una fauna molto ricca. Il Parco ha anche le sue alte vette: in particolare le cime aguzze dei monti Avic (3003 m.), Iberta e Glacier (oltre i 3185 m.)

LAGO MISERIN
LAGO MISERIN

Le acque placide e azzurre di questo lago molto amato dagli escursionisti della zona sono ben ‘custodite’ dalla cornice montuosa della Rosa dei Banchi (3164 m), dal Bec Costazza (3094 m) e il Tour Ponton (3102 m). Sulle sue rive a 2.500 metri di altitudine sorgono il piccolo Santuario della Madonna delle Nevi e il Rifugio Miserin, che un tempo fungeva da ospizio per i pellegrini del Santuario.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Alta Via Naturalistica - Tappa #11. Scrivi tu il primo commento su Alta Via Naturalistica - Tappa #11

Dati tecnici

Comune di partenza: Cogne

Partenza: Rifugio Sogno di Berzè

Comune di arrivo: Champorcher

Arrivo: Rifugio Dondena

Lunghezza(km.): 7

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 301

Dislivello in discesa (m): 643

Punto più alto (m): 2809

Punto più basso (m): 2188

Durata (h): 2