Cammino Don Bosco - Percorso Alto - Tappa #3

Moncucco - Colle Don Bosco, sul sentiero di S. Domenico

Da Moncucco si raggiunge Cascina Moglia - dove Giovanni Bosco lavorò in gioventù - per arrivare a Castelnuovo, risalire verso la frazione Ranello e quindi, tra splendidi vigneti, visitare Mondonio, dove morì S. Domenico Savio. Seguendo il sentiero a lui dedicato, ci si inoltra tra dolci colline fino a Morialdo, percorrendo poi la Strada del Papa fino in cima al colle dove nacque Don Bosco. Qui si ammira l’imponente Basilica, incastonata tra la casa natia, una chiesetta neogotica, il museo contadino e quello etnografico.

Descrizione tecnica: Lasciato il Castello di Moncucco si scende a Cascina Moglia, proseguendo tra i vigneti fino a Lovencito per poi svoltare a sinistra sulla SP119, raggiungendo Castelnuovo. Si sale quindi a S.Andrea, continuando quindi sulla vecchia strada per Albugnano: superata S. Pietro in Zucca si svolta a destra per Galavertino - Ranello - Mondonio. Si scende fino alla SP17, attraversandola, per poi seguire il sentiero di S. Domenico e raggiungere Morialdo. Infine si percorre la Strada del Papa fino al Colle Don Bosco.

Consigli tecnici: Consigliato abbigliamento escursionistico: strati a "cipolla", zainetto, scarpe con suola antisdrucciolo, cappellino ed occhiali. Ristoro ed acquisti: a Moncucco e Castelnuovo Don Bosco. Fontanelle d’acqua pubbliche: a Moncucco (3 nei pressi di piazza Vittorio e del castello), Castelnuovo Don Bosco, Mondonio, Morialdo e Colle Don Bosco. 

Vai alla tappa precedente

Punti d'interesse

CASCINA MOGLIA
CASCINA MOGLIA

Caratteristica casa rurale che ospitò per due anni il giovane Giovanni Bosco, impegnato dalla famiglia Moglia come garzone di campagna. Recentemente restaurata dai Salesiani del I Oratorio don Bosco di Torino (Valdocco), accolse frequentemente Don Bosco e i ragazzi che lo seguivano nelle celebri camminate.

MONDONIO
MONDONIO

Dominato da un bel castello, il borgo antico di Mondonio ospitò San Domenico Savio, che qui visse e morì. La sua salma riposò nel piccolo cimitero finché i Salesiani lo vollero accanto a Don Bosco, nella Basilica di Maria Ausiliatrice. La Biblioteca del paesino è dedicata a San Domenico Savio e si trova presso la legnaia dell'Antico Forno Comunale del 1746.

MORIALDO
MORIALDO

Frazione di Castelnuovo Don Bosco. Vi si trovano la casa dove la famiglia di Domenico Savio abitò dal 1843 al 1853 - divenuta centro salesiano di soggiorno per giovani - e la Chiesa di S.Pietro, chiesetta di campagna che venne frequentata dalla famiglia di Giovanni Bosco e da quella di Domenico Savio.

VIGNETI DI RANELLO
VIGNETI DI RANELLO

Le vigne di Freisa e Malvasia che circondano questa frazione di Castelnuovo e che si attraversano lungo il Cammino, ci regalano un panorama davvero suggestivo.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Cammino Don Bosco - Percorso Alto - Tappa #3. Scrivi tu il primo commento su Cammino Don Bosco - Percorso Alto - Tappa #3

Dati tecnici

Comune di partenza: Moncucco Torinese

Partenza: Moncucco Torinese

Comune di arrivo: Castelnuovo Don Bosco

Arrivo: Colle Don Bosco

Lunghezza(km.): 17

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 257

Dislivello in discesa (m): 0

Punto più alto (m): 403

Punto più basso (m): 237

Durata (h): 6