Costa dei Turchi - TREKKING

Il percorso, tra i più suggestivi del Salento, segue il litorale passando dalle falesie alle lunghe spiagge bianchissime, tra il verde di macchie e pinete e il turchese del mare. Notevole è la spiaggia della Baia dei Turchi, in gran parte libera da servizi balneari. Alla foce del lago di Alimini, invece, si trova la lunga spiaggia degli Alimini. La baia di S.Andrea è dominata dalla omonima torre cinquecentesca, incuneata tra la falesia e i faraglioni. Tra S.Andrea e la Baia di Torre si scopre la 'grotta della Poesia', coi suoi graffiti, e il sito di Rocavecchia, col villaggio rupestre a picco sul mare e l'interessante area archeologica.

Descrizione tecnica: Il trekking ha inizio in corrispondenza della spiaggetta di Porto Craulo, nell'abitato di Otranto. Si snoda lungo il sentiero che corre sul ciglio della falesia fino alla Baia dei Turchi, dove inizia il tratto sabbioso. In prossimità di Specchiolla si riprende il sentiero lungo la falesia, proseguendo fino alla spiaggetta di S. Andrea e all’omonimo faro di segnalamento marittimo.  

Consigli tecnici: Calzature e pantaloni/ghette impermeabili per possibili tratti fangosi, giacca impermeabile ed antivento.  Rifornimento acqua alla fontanina pubblica a Torre S. Andrea.  Prudenza per il sentiero stretto e per la falesia in crollo presso Baia dei Turchi e tra Specchiolla e S. Andrea.

Punti d'interesse

BAIA DEI TURCHI
BAIA DEI TURCHI

La baia dei Turchi, a pochi chilometri a nord di Otranto, è il luogo dove, secondo la tradizione, sbarcarono i guerrieri turchi nel corso dell'assedio alla città di Otranto del XV secolo. Sabbiosa ed incontaminata, la baia appartiene alla pregiata Oasi protetta dei Laghi Alimini, uno degli ecosistemi più importanti del Salento e della Puglia, classificato come Sito di importanza comunitaria (SIC).

OTRANTO - Il Castello
OTRANTO - Il Castello

Il castello di Otranto è la fortezza medievale dell'omonima città pugliese. Forma un unico apparato difensivo con la cinta muraria della cittadina. Ricostruito più volte nel corso dei secoli, il suo aspetto attuale lo si deve ai Viceré spagnoli, che ne fecero un vero e proprio capolavoro di architettura militare. Oggi è un museo aperto al pubblico, restaurato e visitabile. Curiosità: la fortezza 'prestò' il suo nome al primo romanzo gotico della storia, "Il castello di Otranto", di Horace Walpole (1764).

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Costa dei Turchi - TREKKING. Scrivi tu il primo commento su Costa dei Turchi - TREKKING

Dati tecnici

Comune di partenza: Otranto

Partenza: Porto Craulo

Comune di arrivo: Melendugno

Arrivo: S. Foca - lungomare

Lunghezza(km.): 15

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Trekking

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 124

Dislivello in discesa (m): 138

Punto più alto (m): 13

Punto più basso (m): 3

Durata (h): 4

% ciclabilità : 100

Comuni attraversati

Otranto (LE)
Otranto (LE)

Otranto è un comune italiano di 5.622 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Situato...