Escursione al Lago di Tenno, tra borghi medievali e mulattiere

Il percorso ad anello che porta al Lago di Tenno, in provincia di Trento, è dedicato a chi vuole affrontare un’escursione poco impegnativa, senza farsi mancare niente. Nei 12 km del tracciato, infatti, è concentrato tutto quello che si può chiedere ad un’escursione: boschi, punti panoramici, borghi medievali accuratamente preservati e ricchi di tradizione, mulattiere di campagna circondate da alberi da frutto e un meraviglioso lago balneabile.

Le "perle" di questo itinerario sono in particolare due. La prima è Canale di Tenno, che rientra tra i Borghi più belli d'Italia, e non essere d'accordo è impossibile. Vicoletti, sottopassi, ballatoi e volte a botte ne costituiscono l’architettura e sono stati conservati quasi intatti. In questo luogo in cui il tempo pare essersi fermato, trovano ispirazione artisti di ogni nazionalità che vengono ospitati nella "Casa degli Artisti", lasciando in donazione le proprie opere.
La seconda meraviglia di questa escursione è il Lago di Tenno, uno degli specchi d'acqua dolce più puliti ed incontaminati d'Italia, che consente un vero piacere visivo di sfumature colorate ed una sosta rinfrescante esattamente a metà del percorso.

Descrizione tecnica:
Il percorso è tecnicamente poco impegnativo, quasi turistico, con un dislivello di circa 500 metri che richiede i maggiori sforzi nel corso della salita iniziale. C’è ampia possibilità di dissetarsi, grazie alle diverse fontane che si incontrano lungo l’itinerario.

Si parte dal parcheggio sotto Cologna, con vista panoramica sul Lago di Garda, e si sale al paesino per poi imboccare il sentiero 401 al Capitello della Peste. Si segue il sentiero lungo una vecchia mulattiera per circa 1 chilometro e 200 metri di dislivello, salendo tra terrazzamenti di ulivi fino al borgo di Tenno.
Usciti dal paese ed attraversata la strada provinciale, è sempre lo stesso sentiero a condurre in salita verso Calvola. Qui si abbandona il sentiero 401 per incamminarsi verso sinistra lungo la mulattiera che porta allo stupendo borgo Canale di Tenno. Proseguendo, il sentiero scende al Lago di Tenno, lo circumnaviga all'ombra di noccioli e sale la scalinata che conduce ai parcheggi. Per ritornare al punto di partenza si compie un percorso diverso rispetto all’andata, che attraversa il borgo di Frioc e riprende il sentiero 401 per gli ultimi 200 metri.

Periodo consigliato:
La bassa quota dell'itinerario ne permette la percorrenza tutto l'anno.

Dove parcheggiare:
Al punto di partenza, in un tornante poco sotto Cologna, si trova un parcheggio gratuito.

 

Si ringrazia Marco Piantoni di Lago di Garda Escursioni per il tracciato gpx

Punti d'interesse

CANALE DI TENNO
CANALE DI TENNO

Canale di Tenno (o Villa Canale) è un borgo medievale che sorge a 600 metri di altezza sulle colline che guardano il versante trentino del lago di Garda, sulla strada che collega il lago alle Giudicarie. Sopravvissuto quasi intatto nella sua struttura fino ai giorni nostri, l’abitato è iscritto a pieno titolo nell'associazione i “Borghi più belli d’Italia”, facendosi apprezzare per la caratteristica architettura fatta di case in pietra, volte a botte, sottopassi, vicoletti e ballatoi. Il borgo ha pochissimi abitanti ma ha sempre ammaliato viaggiatori, turisti e soprattutto artisti. Proprio da un’idea del poeta torinese Giacomo Vittone - che trascorse molti anni sul Garda trentino, immortalando Canale nelle sue opere - è nata negli anni ’60 la “Casa degli Artisti”, un centro internazionale di produzione artistica che ospita corsi, mostre, concerti, ma è anche una residenza per artisti.

CASTELLO DI TENNO
CASTELLO DI TENNO

Costruito alla fine del XII secolo, il castello vigila sulla vecchia strada del Garda e delle Giudicarie Esteriori, rappresentando un suggestivo modello decorativo e storico inserito in un bel paesaggio trentino. Oggetto di battaglie e di assedi nel Rinascimento, nell’800 il castello, ormai privo di importanza militare e in decadenza, venne acquistato da privati, che nonostante alcune opere di restauro non riuscirono a conservarne integre le caratteristiche medievali. La fortezza venne pertanto trasformata in residenza. Il mastio centrale è crollato nel 1920 ma ad oggi sono conservate ancora le mura a scarpata e gli elementi di fortificazione del borgo sottostante.

LAGO DI TENNO
LAGO DI TENNO

E’ uno dei gioielli naturali del Trentino, tra i più puliti specchi d'acqua dolce d'Italia. Non vi sono costruzioni pubbliche attorno al lago e neppure coltivazioni intensive, fattore che ha preservato il lago da qualsiasi inquinamento chimico. Non c'è alcun emissario e le acque presentano sfumature e colori assolutamente particolari. E' balneabile e sulle sue spiagge è attivo il servizio spiagge sicure con i suoi bagnini. Il lago non si può raggiungere in auto ma solo a piedi, accedendo da una lunga scalinata in pietra, collegata al soprastante parcheggio.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Escursione al Lago di Tenno, tra borghi medievali e mulattiere. Scrivi tu il primo commento su Escursione al Lago di Tenno, tra borghi medievali e mulattiere

Dati tecnici

Comune di partenza: Tenno

Partenza: Cologna di Tenno

Comune di arrivo: Tenno

Arrivo: Cologna di Tenno

Lunghezza(km.): 12

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 510

Dislivello in discesa (m): 510

Punto più alto (m): 694

Punto più basso (m): 227

Durata (h): 5

Link Utili

www.lagodigardaescursioni.it/escursioni-lago-garda-montagna/tenno-da-cologna-01/escursione.html