Il Cammino dei Briganti - Tappa #4

Trekking in 7 tappe lungo una storia d'altri tempi, tra Abruzzo e Lazio sulle orme dei Briganti

Il Cammino dei Briganti è un percorso in trekking tra Abruzzo e Lazio, nella cornice dell'Appennino Centrale, che attraversa una natura selvaggia ed incontaminata, affrontando vecchie mulattiere e calandosi nell'atmosfera dei borghi medievali.
Ma è anche un percorso di confine: il confine nella Storia d'Italia, quando i Sabaudi entrarono nel Regno delle Due Sicilie, nel percorso verso l'unificazione; il confine geografico tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio, dove i briganti si spostavano da una parte all'altra a cavallo, combattendo i nuovi arrivati; il confine sfumato tra giustizia ed ingiustizia, tra la clandestinità scelta da chi non poteva permettersi le nuove tasse ed i rapimenti e soprusi, fatti e subiti.

Il Cammino dei Briganti è un sentiero ad anello di 100 km, diviso in 7 tappe in questa versione a piedi (ma percorribile anche in bicicletta), sulle orme dei Briganti della Banda di Cartore. Siamo nella natura non addomesticata della Val del Varri, la Valle del Salto e le pendici del Monte Velino, una terra selvaggia e che ci offre di continuo scorci meravigliosi. Lungo il percorso ci si mantiene ad una quota media (tra gli 800 ed i 1300 metri).

Nonostante l'itinerario sia facilmente percorribile ed attrezzato nei vari posti tappa, manca una continua segnaletica, per cui è importante seguire i tracciati gpx proposti.

Credits: camminodeibriganti.it

4° TAPPACartore - Lago della Duchessa - Cartore (12,3 km)

La quarta tappa in trekking è l'unica ad essere ad anello. L'itinerario si addentra tra le cime più alte della Riserva "Montagne della Duchessa", il Monte Morrone ed il Murolungo, salendo dai 950 metri di Cartore ad un'altitudine di 1800 metri, dove si trova il vero gioiello di questo tratto: il Lago della Duchessa. Qui, nel tipico paesaggio appenninico, le pecore pascolano serene nel verde dei prati, accompagnate dai pastori.

Più di cento anni fa, i boschi e le rocce di queste montagne selvagge erano il nascondiglio perfetto per briganti e fuggitivi della zona, certi che nessuno li avrebbe mai trovati.
Dal lago, si ripercorre il sentiro di andata per poco più di 1 km, per poi prendere il tracciato sulla destra al km 7,4, che riconduce verso Cartore attraverso un percorso alternativo.

Vai alla tappa precedente #3
Vai alla tappa successiva #5

Lago della Duchessa @ph. Matteo Regazzi Murolungo @ph. Matteo Regazzi

Punti d'interesse

LAGO DELLA DUCHESSA
LAGO DELLA DUCHESSA

Limpido lago montano di origine carsica, incastonato in posizione panoramica a 1788 m s.l.m. tra le pareti rocciose del Murolungo e del Monte Morrone, all'interno della Riserva regionale "Montagne della Duchessa". Lungo 400 metri, lo specchio d’acqua è privo di immissari ed è quindi alimentato dalle nevi e dalle acque meteoriche, subendo di conseguenza notevoli variazioni di livello. Il toponimo deriva da quello attribuito alle montagne circostanti dal bolognese Francesco De Marchi nel XVI sec. in omaggio a Margherita d'Austria, Duchessa di Parma e Piacenza e del Ducato di Leonessa e Cittaducale. Il lago divenne noto a livello nazionale durante il sequestro di Aldo Moro, per un tentativo di depistaggio avvenuto nell'aprile del 1978 per mano delle Brigate Rosse, che indicavano di cercare il cadavere di Moro nel lago. Ciò costrinse la polizia a delle inutili e difficoltose operazioni di ricerca sotto la superficie ghiacciata.

VAL DI FUA
VAL DI FUA

Suggestivo canyon scavato nella roccia, con pareti a tratti ravvicinate e ripide. Il vallone si caratterizza per una parte iniziale di bosco misto di querce e ginepri che poi salendo muta pian piano in una suggestiva e spettacolare faggeta mista, tra rocce e pareti altissime che costeggiano il sentiero. Ci sono anche brevi passaggi esposti, dotati di catene lungo la parete come ausilio. La valle sale fino a quota 1600 metri, confluendo nel Vallone del Cieco.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Cammino dei Briganti - Tappa #4. Scrivi tu il primo commento su Il Cammino dei Briganti - Tappa #4

Dati tecnici

Comune di partenza: Borgorose

Partenza: Cartore

Comune di arrivo: Borgorose

Arrivo: Cartore

Lunghezza(km.): 12

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 870

Dislivello in discesa (m): 870

Punto più alto (m): 1807

Punto più basso (m): 947

Durata (h): 5