Il Cammino Jacopeo d’Anaunia - Tappa 6

C'è un Cammino di Santiago anche in Val di Non: seguendo le conchiglie gialle tra spirito, natura ed arte

Gli scenari più spettacolari della Val di Sole e della Val di Non si aprono lungo le sette tappe del Cammino Jacopeo d'Anaunia, in quella porzione di Trentino che allungandosi verso ovest si spinge verso le cime dell’Adamello e dello Stelvio. 

Anaunia è l'antico nome della Val di Non, dove nel corso del Medioevo la devozione per San Giacomo ispirò a moltissimi uomini e donne del Trentino di partire pellegrini per Santiago de Compostela. Il Cammino Jacopeo ripercorre alcune delle tappe affrontate e, col ritmo lento del camminare, porta alla scoperta delle bellezze della valle, dove arte, storia, fede e cultura si intrecciano, incastonate in panorami stupendi. 

L'itinerario in Val di Non scorre su strade di campagna immerse nel silenzio dei boschi e nei meleti, ma penetra anche nei borghi contadini della zona, per vivere un contatto diretto con gli abitanti della valle e le loro tradizioni. Luoghi di eremitaggio e chiese affrescate in cui i pellegrini trovavano ristoro si incontrano lungo il percorso, che oggi è segnalato dalle inconfondibili conchiglie gialle.  

Il Cammino Jacopeo è alla portata di chiunque, purché abbia alle spalle un buon allenamento per via delle lunghezza delle tappe. E' percorribile in tutte le stagioni, con la primavera come più consigliata: le temperature non sono troppo alte e si può godere dello spettacolo dei meli in fiore. 

Prima di partire, procurarsi la Credenziale, che può essere timbrata nelle chiese lungo il Cammino e consente l'accesso a prezzi convenzionati presso le strutture "Amiche del pellegrino". Per richiederla, scrivere all’APT Val di Non: info@visitvaldinon.it. Sarà inviata gratuitamente a casa.

Credits: APT Val di Sole, APT Val di Non e Associazione Anaune Amici del Cammino di Santiago

6° TAPPA: Flavon - Vigo di Ton (20,5 Km)

La sesta tappa del Cammino Jacopeo d’Anaunia parte dalla splendida pineta di Flavon e, attraversando tutta la valle, raggiunge infine il paesino di Vigo di Ton.

Lasciando Flavon ci si dirige verso sud in direzione Cunevo, prima del quale c’è un passaggio obbligatorio attraverso un piccolo laghetto. Subito a sud del paese merita una visita Castel La Santa, antico monastero e dormitorio per cavalieri e pellegrini.

Arrivati a Termon, si prosegue verso ovest per raggiungere l’Eremo di San Pancrazio, attraversando una strada forestale che passa dal capitello dedicato a Papa Giovanni XXIII. Si riprende quindi a camminare verso sud, raggiungendo i paesi di Lover e Segonzone.

Attraversando frutteti e boschi, si raggiunge quindi Cressino dove, oltrepassando una piccola cappella dedicata alla “Salve Regina”, si prende un trenino che conduce alla stazione di Masi di Vigo superando così il versante della valle. Ancora pochi chilometri, prima in salita e poi discesa, conducono alle porte di Vigo di Ton, arrivo di tappa.

Facoltativa la possibilità di accorciare la tappa e fermarsi a Cressino (13 Km).

Vai alla tappa precedente #5
Vai alla tappa successiva #7

Castel La Santa Castel Belasi Vigo di Ton Vigo di Ton - Santa Maria Assunta

Punti d'interesse

CASTEL LA SANTA
CASTEL LA SANTA

Il complesso monastico agostiniano di Santa Maria Coronata (conosciuto come Castel La Santa) si trova a sud del paese di Cunevo, in posizione dominante su una collina. Un tempo monastero e romitorio dei Cavalieri Teutonici, esso custodiva una cappella del XIII secolo dedicata a S.Maria Maddalena. Il complesso offre un vasto panorama sulla valle.

CASTEL BELASI
CASTEL BELASI

Il complesso feudale sorge isolato su una verde collina lambita dal rio Belasi, poco sotto il paese di Segonzone. Il castello venne eretto intorno al XII secolo con funzioni di controllo ma nel corso della sua storia si è trasformato in residenza signorile di alcune delle più rilevanti famiglie nobiliari della Val di Non. Abbandonato nel secondo dopoguerra, oggi Castel Belasi è proprietà del Comune di Campodenno che sta portando avanti importanti lavori di restauro. Il castello è protetto da un doppia cinta muraria e il palazzo centrale è collegato all’imponente mastio, sulla cui sommità si trovano cinque grandi finestre che mostrano un bel panorama sull’intera bassa Val di Non.

VIGO DI TON - Pieve di Santa Maria Assunta
VIGO DI TON - Pieve di Santa Maria Assunta

Posta all’estremo orientale dello sperone di roccia che ospita il nucleo storico di Vigo e affiancata dal camposanto, l’antica chiesa pievana è menzionata per la prima volta nel 1242 ma fu ricostruita in stile gotico nel corso del XVI secolo ed ampliata successivamente a metà ‘700. Nella sacrestia è presente un ciclo di dipinti del grande artista veneziano Francesco Guardi, che rende la piccola pieve uno dei più importanti monumenti artistici del Trentino.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Cammino Jacopeo d’Anaunia - Tappa 6. Scrivi tu il primo commento su Il Cammino Jacopeo d’Anaunia - Tappa 6

Dati tecnici

Comune di partenza: Flavon

Partenza: Flavon

Comune di arrivo: Ton

Arrivo: Ton

Lunghezza(km.): 20

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Trekking

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 749

Dislivello in discesa (m): 875

Punto più alto (m): 808

Punto più basso (m): 255

Durata (h): 8