Il Cammino Jacopeo d'Anaunia (Versione Breve) - Tappa 2

Anche la Val di Non ha il suo Cammino di Santiago: natura, spirito ed arte accompagnati dalle inconfondibili conchiglie gialle

Gli scenari più spettacolari della Val di Sole e della Val di Non si aprono lungo le tappe del Cammino Jacopeo d'Anaunia, in quella porzione di Trentino che allungandosi verso ovest si spinge verso le cime dell’Adamello e dello Stelvio. 

Anaunia è l'antico nome della Val di Non, dove nel corso del Medioevo la devozione per San Giacomo ispirò a moltissimi uomini e donne del Trentino di partire pellegrini per Santiago de Compostela. Il Cammino Jacopeo ripercorre alcune delle tappe affrontate e, col ritmo lento del camminare, porta alla scoperta delle bellezze della valle, dove arte, storia, fede e cultura si intrecciano, incastonate in panorami stupendi. 

L'itinerario in Val di Non scorre su strade di campagna immerse nel silenzio dei boschi e nei meleti, ma penetra anche nei borghi contadini della zona, per vivere un contatto diretto con gli abitanti della valle e le loro tradizioni. Luoghi di eremitaggio e chiese affrescate in cui i pellegrini trovavano ristoro si incontrano lungo il percorso, che oggi è segnalato dalle inconfondibili conchiglie gialle.  

Il Cammino Jacopeo è alla portata di chiunque, purché abbia alle spalle un buon allenamento per via delle lunghezza delle tappe. E' percorribile in tutte le stagioni, con la primavera come più consigliata: le temperature non sono troppo alte e si può godere dello spettacolo dei meli in fiore. 

Prima di partire, procurarsi la Credenziale, che può essere timbrata nelle chiese lungo il Cammino e consente l'accesso a prezzi convenzionati presso le strutture "Amiche del pellegrino". Per richiederla, scrivere all’APT Val di Non: info@visitvaldinon.it. Sarà inviata gratuitamente a casa.

Questa è la versione breve del Cammino, che in 3 tappe compie un anello che inizia e si chiude a Sanzeno e consente di raggiungere il Santuario di San Romedio.

Credits: APT Val di Sole, APT Val di Non e Associazione Anaune Amici del Cammino di Santiago

2° TAPPAMadonna di Senale - Marcena di Rumo (18,5 km)

Il Cammino Jacopeo della Val di Non in questa seconda tappa entra nella Valle di Rumo, più isolata e dal fascino alpestre, dove la natura è meno addomesticata.

L’escursione inizia dalla piazza di Senale: seguendo la segnaletica del Cammino ci si dirige per quasi 2 km sulla provinciale fino al maso Urban. Da qui si scende su sterrato, superando il torrente Novella e prendendo il sentiero n° 1 in direzione Lauregno. Tra abetaie e prati di monte si supera Croce della Barba a quota 1400 mt, nel comune di Castelfondo, e si continua a camminare lungo le pendici del Monte Dìan per poi scendere su una strada forestale verso il Maso Egger.

La discesa continua tra viste emozionanti sui gruppi del Brenta e delle Maddalene, sui ghiacciai della Presanella e perfino sul Catinaccio, fino a Lauregno, un angolo del Sud Tirolo di una volta, costruito intorno all’antica chiesa parrocchiale di San Vito sorta almeno 1500 anni fa. Nelle campagne intorno all’abitato, antiche varietà di melo (tra cui Gravensteiner, Parmena dorata, Renetta di Champagne) mostrano frutti di eccezionale qualità.

Il sentiero n° 2 scorre da Lauregno tra prati e boschi, con la camminata che può essere accompagnata da fugaci apparizioni dei tanti scoiattoli che abitano queste zone. Si procede sulla strada provinciale che raggiunge il torrente Pescara, da oltrepassare salendo poi per una ripida stradina. L’itinerario cede il passo ad una forestale che scende a Corte Inferiore, uno dei villaggi del comune di Rumo, da dove in poco più di 2 km si arriva al termine della tappa: Marcena. Qui si alternano abitazioni contadine e della nobiltà rurale mentre Santiago de Compostela (San Giacomo), protagonista di questo cammino, ci accoglie in uno dei graziosi affreschi dei palazzotti dal civico 44 al 55.

Se la tappa risulta troppo lunga, la si può interrompere a Lauregno.

Vai alla tappa precedente #1
Vai alla tappa successiva #3

Lauregno Lauregno Corte Inferiore Verso Marcena Verso Marcena Marcena

Punti d'interesse

VALLE DI RUMO
VALLE DI RUMO

Rumo è il nome dato all’insieme delle 9 frazioni o ville anticamente chiamate “cappelle”: Mione, Corte Inferiore, Placeri, Marcena, Corte Superiore, Scassio, Mocenigo, Cenigo e Lanza. Si tratta di piccoli paesi adagiati su pendii ad un’altitudine intorno ai mille metri, immersi in un ambiente prettamente alpestre e isolato ai piedi delle Maddalene. La valle di Rumo si differenzia nettamente dal resto della Val di Non: il parziale isolamento, infatti, ne ha mantenuto intatto il caratteristico stile architettonico. Si notano diverse testimonianze della passata ricchezza, come gli edifici con imponenti portali, spesso ornati da stemmi ed affreschi, e i capitelli votivi del 1600. In questo territorio gli appassionati della natura trovano diversi modi per divertirsi, dalle escursioni alle gite in bici fino allo sci alpinismo. Marcena è la frazione capoluogo del comune di Rumo, e splendidi sono i suoi palazzi storici, ornati con stemmi signorili e altri ornamenti.

LAUREGNO
LAUREGNO

Circondato da un panorama maestoso sulle catene montuose del Brenta e delle Maddalene, sui ghiacciai della Presanella e sul leggendario Catinaccio, il piccolo paese alpino conserva un fascino antico e mantiene vive le sue tradizioni. Tra foreste secolari e alture verdeggianti, spiccano masi antichissimi che si spargono attorno al centro del paese, dove si trova anche la chiesa parrocchiale di San Vito in stile tardogotico. Lauregno fa parte dei paesi di lingua tedesca dell'Alta Val di Non con Proves, San Felice e Senale.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Cammino Jacopeo d'Anaunia (Versione Breve) - Tappa 2. Scrivi tu il primo commento su Il Cammino Jacopeo d'Anaunia (Versione Breve) - Tappa 2

Dati tecnici

Comune di partenza: Senale San Felice

Partenza: Madonna di Senale

Comune di arrivo: Rumo

Arrivo: Marcena di Rumo

Lunghezza(km.): 18

Difficoltà: Escursionistico

subdetails.tpl

Motivazioni: Storia

Disciplina: Trekking

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 569

Dislivello in discesa (m): 995

Punto più alto (m): 1578

Punto più basso (m): 915

Durata (h): 7

Comuni attraversati

Brez (TN)
Brez (TN)

Comune di montagna di origini medievali con secolari tradizioni agricole. Più della metà dei...