Il sentiero del Monte Cecilia sui Colli Euganei

Una panoramica escursione a bassa quota adatta a tutti

Un'escursione facile ma suggestiva nel Parco regionale dei Colli Euganei che si snoda tra la vegetazione autoctona, i resti di un antico castello e paesaggi che rapiscono lo sguardo.
Questo itinerario ha anche un importante interesse geologico, perché porta alla scoperta di un ambiente unico sotto il profilo orogenetico.
I pannelli disposti lungo il percorso consentono di comprendere il territorio e rendono la visita adatta a tutti, anche alle scolaresche interessate alla geomorfologia dei Colli Euganei.

Da Baone si segue il sentiero tra olmi ed aceri, che poi cedono il passo a rovi e biancospino, fino alla cima del Monte Cecilia, dove si trovano i ruderi del Castello dei Conti di Baone, Rocca dall'origine antica.
Qui, nonostante la bassa quota, le vedute verso Monselice ed Arquà Petrarca sono pregevoli.

Descrizione tecnica:
Il percorso non presenta difficoltà tecniche: il fondo del sentiero varia da zone a forte presenza di rocce vulcaniche a zone dove si possono trovare sedimenti calcarei. 
Seguire i cartelli con l'indicazione "Sentiero Monte Cecilia n°8".

Consigli tecnici:
Scarpe con una suola scolpita sono obbligatorie. Non ci sono fontanelle lungo il percorso. E' un ottimo itinerario per il nordic walking, per cui i bastoncini sono più che suggeriti.
Fare sempre attenzione lungo il sentiero perché è spesso frequentato da ciclisti in Mtb.

Dove parcheggiare:
Lungo Via Lucena, nei pressi del centro di Baone, è presente un ampio parcheggio. Dal parcheggio al sentiero ci sono poche decine di metri lungo una strada secondaria di campagna.

Periodo consigliato:
Tutto l'anno benché il periodo migliore sia quello primaverile per l'abbondante fioritura di orchidee. 

Particolare geologico Monselice Vegro di Monte Cecilia Vegro di Monte Cecilia

Punti d'interesse

CASTELLO DEI CONTI DI BAONE
CASTELLO DEI CONTI DI BAONE

La rocca, ormai solo un rudere, si trova sul Monte Cecilia e ha origini molto antiche. Infeudato ai Marchesi d’Este e successivamente ceduto alla famiglia dei Conti di Baone, il castello fu distrutto una prima volta da Ezzelino nel XIII secolo poi venne definitivamente raso al suolo dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale credendolo un rifugio partigiano. Alle poche macerie rimaste - su cui poggia una croce in ferro - vi si accede tramite antichi scalini in pietra.

PARCO REGIONALE DEI COLLI EUGANEI
PARCO REGIONALE DEI COLLI EUGANEI

Si estende per quasi 19 ettari a sud-ovest di Padova, raccogliendo i maggiori rilievi collinari della Pianura Padana, con il Monte Venda (601 m.) a rappresentare la cima più alta. I Colli Euganei sono chiaramente distinguibili, per genesi e geomorfologia, da quelli delle Prealpi venete e sono una meta ideale per escursioni a contatto con la natura varia del territorio. Tra i dolci rilievi si concentrano oltre 1400 specie botaniche, con la straordinaria compresenza di specie mediterranee e specie montane/submontane rare. Il Parco copre territori di origine vulcanica ed è conosciuto anche come zona termale: tra i 15 comuni presenti, infatti, ci sono anche le famose stazioni termali di Abano Terme, Montegrotto Terme e Galzignano Terme.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il sentiero del Monte Cecilia sui Colli Euganei. Scrivi tu il primo commento su Il sentiero del Monte Cecilia sui Colli Euganei

Dati tecnici

Comune di partenza: Baone

Partenza: Baone

Comune di arrivo: Baone

Arrivo: Baone

Lunghezza(km.): 6

Difficolt�: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 220

Dislivello in discesa (m): 220

Punto pi� alto (m): 194

Punto pi� basso (m): 9

Durata (h): 3

Comuni attraversati

Baone (PD)
Baone (PD)

Centro collinare, di origine antica, la cui economia si fonda essenzialmente sull’agricoltura....