Itinerari della Grande Guerra: il Monte Zebio

Sull'Altopiano di Asiago alla scoperta dei luoghi che hanno segnato la storia

Il Monte Zebio, grazie alla sua posizione centrale, fu un caposaldo importante della linea di resistenza austriaca che si snodava dalla Val d'Assa all'Ortigara. Per questo motivo fu attrezzato alla difesa con un complesso sistema di trincee, gallerie e postazioni in caverna ancora oggi visibili. Nel corso dell'estate del 1916 e soprattutto nella battaglia dell'Ortigara (giugno 1917) i reparti italiani attaccarono ripetutamente le postazioni austriache senza conseguire tuttavia alcun successo.

Il percorso parte dall'abitato di Busa, con 3 km di sterrato che conducono alla Croce di Sant’Antonio. Superata questa, si procede sul sentiero CAI 832, lungo il quale si incontrano due luoghi che meritano un momento di sosta e di raccoglimento: il cimitero della Brigata Sassari e la Mina di Scalambron, dove i cippi che delimitano la zona indicano che si tratta di un luogo sacro. Qui, l'8 giugno 1917, l'intero Reggimento di Fanteria Catania fu spazzato via dall'accidentale scoppio della mina che esso stesso stava preparando, due giorni prima dell’attacco previsto dall'esercito italiano. La causa dello scoppio è ancora ignota e i 120 soldati morti sono oggi onorati con un monumento.

Si procede quindi raggiungendo la cima del Monte Zebio (1717 metri):  da qui si apre un ampio panorama, con una vista che spazia dalla Val di Nos alle Melette di Gallio e Foza, da Cima Ekar al Monte Grappa. 
Lungo le trincee del Monte Zebio, visitabili in un percorso delimitato da piccole rocce, si raggiunge la Malga Zebio. Qui il territorio è ricoperto da pascoli e l’edificio, di recente ristrutturazione, è formato da un unico complesso ed è dotato di strutture casearie nelle quali viene prodotto dell’ottimo formaggio d’alpeggio.

Ripartendo dalla Malga, dove è possibile timbrare il Taccuino della Memoria, si prosegue per il percorso CAI 832 fino al Bivacco dell'Angelo, da cui si ridiscende verso il punto di partenza.

Museo all'aperto del Monte Zebio Trincee al Monte Zebio Cimitero Brigata Sassari

Punti d'interesse

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Itinerari della Grande Guerra: il Monte Zebio. Scrivi tu il primo commento su Itinerari della Grande Guerra: il Monte Zebio

Dati tecnici

Comune di partenza: Asiago

Partenza: Busa

Comune di arrivo: Asiago

Arrivo: Busa

Lunghezza(km.): 10

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 592

Dislivello in discesa (m): 587

Punto più alto (m): 1717

Punto più basso (m): 1155

Durata (h): 4

Link Utili

www.asiago.to www.taccuinodellamemoria.it

Comuni attraversati

Asiago (VI)
Asiago (VI)

I primi insediamenti umani risalgono al periodo paleolitico e mesolitico e i primi abitanti...