La Via degli Dei in Trekking - Tappa #3 percorso classico

La Via degli Dei è un percorso molto affascinante, che ripercorre lunghi tratti dell'antica via romana Flaminia Militare, collegando le città di Bologna e Firenze lungo gli Appennini.

E' diventata una delle principali attrattive turistiche dell’Appennino tosco-emiliano: numerosi amanti del trekking e della mountain bike ripercorrono questo pezzo di storia gustando a pieno la bellezza incontaminata di questi luoghi. Il nome del tracciato deriva con ogni probabilità da alcune località che si incontrano lungo il percorso, come il Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte VenereMonte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione).

Ci sono molte possibili varianti: questa è quella che attraverso un trekking di più giorni percorre la Via nel suo tracciato standard, testato dalla nostra redazione.

In generale l'intero itinerario è impegnativo. Anche la versione qui proposta, che lo suddivide in 5 tappe (come previsto dal percorso ufficiale), è consigliato a coloro che hanno già un buon allenamento ed una buona preparazione fisica. Non presenta passaggi troppo tecnici e non diventa mai ferrato, ci sono tratti ripidi sia in discesa che in salita (a volte scivolosi, soprattutto in periodi piovosi), però è comunque percorribile da tutti, anche in famiglia, purché si sia già abituati a percorsi impegnativi.

3° TAPPA: Madonna dei Fornelli - Monte di Fò (17 km)

Descrizione tecnica: Questa tappa è senz'altro una delle più tecniche ed impegnative, sviluppandosi dentro i boschi e nella parte più impervia del percorso, con molti tratti ripidi discese difficili. A seconda del periodo è possibile incontrare tanto fango, quindi buona parte delle salite diventa molto più faticosa e alcune discese possono presentare passaggi scivolosi e pericolosi. La partenza da Madonna dei Fornelli incontra subito un sentiero molto ripido, che si può bypassare facendo una parte di strada statale.

Questa tappa prevede un dislivello in salita di 751 metri, che in valore assoluto non sarebbe eccessivo, ma su passaggi così tecnici e spesso fangosi la fatica si fa sentire, quindi un buon allenamento è comunque necessario. E' una delle tappe più brevi, sono solo 17 chilometri, quindi avendo una giornata a disposizione li può percorrere chiunque, seppur facendo alcune soste.

NB: Il paese di Monte di Fò si trova a qualche chilometro dal percorso, si può quindi cercare un alloggio più vicino (ad esempio al Passo della Futa), però la disponibilità di posti potrebbe essere limitata, quindi conviene prenotare per tempo.

Consigli tecnici: Ci sono alcuni passaggi abbastanza ripidi, quindi conviene affrontarli lentamente, soprattutto se non si è molto allenati. Nei periodi caldi è necessario portarsi una buona riserva di acqua, perché ci sono parecchi settori in mezzo al bosco senza accesso all'acqua.

Periodo consigliato: Per le temperature Maggio e Giugno, però in caso di maltempo - anche precedente alla partenza - si incontreranno tantissimi tratti nel fango.

Vai alla tappa precedente Vai alla tappa successiva  

Punti d'interesse

CIMITERO MILITARE GERMANICO
CIMITERO MILITARE GERMANICO

Il cimitero militare germanico della Futa si trova nel comune di Firenzuola (a metà strada tra Firenze e Bologna) sulla dorsale appenninica tosco-romagnola, importante via di comunicazione e teatro, durante l'ultimo conflitto mondiale, di feroci scontri. Il cimitero sorge a quota 950 m. sulla cima di un rilievo montuoso, nelle immediate vicinanze del Passo della Futa e fu inaugurato ufficialmente il 28 giugno 1969. Occupa una superficie di circa 12 ettari, accogliendo oltre 30.500 salme di soldati tedeschi, sviluppandosi lungo le pendici della montagna. L'ingresso del cimitero è sormontato da un maestoso muro triangolare in pietra grigia, posto alla sommità del poggio, che si eleva sopra i terrazzamenti a gradonate dei sepolcri, immerso tra la vegetazione e i boschi circostanti.

SANTUARIO MADONNA DEI FORNELLI
SANTUARIO MADONNA DEI FORNELLI

Si ha notizia del Santuario della Madonna dei Fornelli, detto anche Madonna della Neve, già a partire dalla fine del Cinquecento. Le zone intorno alla località appenninica, infatti, subirono nel 1630 una tremenda epidemia di peste e la popolazione pensò all’ampliamento di una piccola cappella mariana per ringraziare la Beata Vergine dello scampato pericolo. Fu così eretto il Santuario, che di fatto racchiude le vicende storiche di Madonna dei Fornelli. Nel 1908 venne rifatto interamente l’abside e nel 1985 fu costruito il campanile, alto 33 metri, su progetto dell’ingegnere Rodolfo Bettazzi.

VIA FLAMINIA MILITARE
VIA FLAMINIA MILITARE

In queste terre si snodava l’antichissimo tracciato viario conosciuto come Flaminia Militare, ossia la strada romana fatta edificare dal console Caio Flaminio nel 187 a.C.. Questo importante asse stradale permetteva di collegare Bologna con la città di Arezzo e saliva dalla vicina Monzuno per poi toccare le località di Monte Venere, Cedrecchia, Madonna dei Fornelli e proseguire, valicando il Monte Bastione, spingendosi dentro la Toscana. Tra il Passo della Futa ed il paese di Madonna dei Fornelli, l’antica via è anche nota come strada romana della Futa o strada della Faggeta.

PASSO DELLA FUTA
PASSO DELLA FUTA

Importante valico dell'Appennino tosco-emiliano, posto ad un’altitudine di 903 m s.l.m., nel comune di Firenzuola. Il Passo separa la vallata del Mugello dalla vallata del fiume Santerno e dal 1759, quando fu ultimata la Strada della Futa (Firenze-Bologna), è diventato uno tra i più frequentati per l'attraversamento dell'Appennino. Il valico ha anche una valenza storica importante: durante la Seconda Guerra Mondiale, infatti, fu difeso da alcune delle principali opere fortificate della Linea Gotica, il sistema difensivo tedesco. Tali postazioni furono abbandonate dopo lo sfondamento alleato avvenuto sull'adiacente passo del Giogo di Scarperia nel settembre 1944.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Via degli Dei in Trekking - Tappa #3 percorso classico. Scrivi tu il primo commento su La Via degli Dei in Trekking - Tappa #3 percorso classico

Dati tecnici

Comune di partenza: San Benedetto Val di Sambro

Partenza: Madonna dei Fornelli

Comune di arrivo: Barberino di Mugello

Arrivo: Monte di Fò

Lunghezza(km.): 17

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Trekking

Tipologia itinerario: Vie medie - Giornata intera

Dislivello in salita (m): 751

Dislivello in discesa (m): 784

Punto più alto (m): 1204

Punto più basso (m): 766

Durata (h): 6

Link Utili

http://www.viadeglidei.it http://www.vacanzattivaguide.com/it/pedalare/eremo-di-tizzano-marescalchi-mtb-colli-bolognesi.html