L'Anello di Semifonte

Una full immersion nella ricchezza storico-paesaggistica della Toscana

Splendida escursione ad anello sulle tracce della leggendaria città di Semifonte, rasa al suolo nel 1202 da Firenze perché ghibellina e pericolosa. Il percorso si immerge completamente nella bellezza paesaggistica della terra toscana, in armonia con la cultura e la natura che la contraddistinguono.

Si cammina infatti lungo la valle dell'Agliena, apprezzando l'architettura delle briglie storiche osservate da Leonardo da Vinci e della piccola cappella di S.Michele a Semifonte, la cui cupola è una esatta riproduzione in scala ridotta di quella del Duomo di Firenze.

I panorami sulle colline toscane, la discesa selvaggia da Petrognano, la vista delle rinomate vigne del Chianti e gli uliveti accompagnano il tragitto, prima di risalire a Barberino Val d’Elsa dove concedersi un meritato tuffo nei sapori dell'enogastronomia locale.

Descrizione del percorso:
Dal parcheggio di via Ugo Foscolo (al campo sportivo di Barberino) si segue la strada in direzione Tavarnelle. Passato il cimitero si prosegue sulla carreggiata per pochi metri, girando a sinistra verso Villa di Spoiano. Si scende quindi tra le vigne (attenzione alla recinzione elettrificata da aprire e chiudere) fino al torrente, che va seguito verso ovest.
All'incontro del torrente con il fiume Agliena, si sale a destra fino ad una sterrata, quindi si ridiscende, oltrepassando il fiume, per salire sulla strada asfaltata che porta fino alla cappella di S.Michele, dove si consiglia di sostare.

Da qui si prosegue per Petrognano. In prossimità delle ultime case, si gira a sinistra nel parcheggio di un agriturismo e si scende sulla destra tra gli olivi, seguendo la traccia fino a riattraversare il torrente.
Infine, si incrocia la strada che proviene dall'azienda “La Spinosa” che riporta fino a Barberino.

Consigli tecnici:
L'itinerario non è segnalato, perciò è indispensabile seguire la traccia gpx su appositi dispositivi o smartphone. La discesa da Petrognano verso l'Agliena risulta particolarmente difficile da trovare senza l'ausilio della traccia. 

Consigliato portare con sé 1 litro e mezzo d'acqua. Fontanello in funzione sotto il parcheggio alla partenza. Non vi sono sorgenti lungo il percorso: l'unica, la fonte di S.Caterina presso Petrognano, è in proprietà privata.

Fare attenzione in caso di forti piogge: lungo l'Agliena il fondo fangoso potrebbe rendere proibitivo l'itinerario.

Dove parcheggiare:
Si consiglia di parcheggiare di fianco al campo sportivo in Via U. Foscolo.

Periodo consigliato:
Tutto l'anno, in particolare in primavera, estate e autunno. 

Punti d'interesse

VALLE DELL’AGLIENA
VALLE DELL’AGLIENA

E’ una tra le vallate più belle del Chianti, che si sviluppa nella zona di produzione del vino Chianti DOCG e nel territorio di Barberino Val d'Elsa. La valle è conosciuta soprattutto per la sua storia: qui infatti si trovano alcune interessanti testimonianze che richiamano all’antica città medievale di Semifonte. L’area è ricca anche dal punto faunistico: è possibile avvistare cinghiali, caprioli, lepri o udire il 'drumming' del picchio verde.

BRIGLIE DI SEMIFONTE
BRIGLIE DI SEMIFONTE

Nell'anno Mille, prima della costruzione della città di Semifonte, venne progettato e realizzato un innovativo sistema idraulico con l’intento di assicurare acqua alla futura città, all'agricoltura ed evitare i dissesti idrogeologici dei terreni collinari. A questo scopo negli alvei del torrente Agliena venne realizzato un complesso sistema di 24 briglie in pietra per regimare la velocità di caduta dell'acqua e creare piccole riserve idriche da utilizzare nei periodi di siccità estiva. Questo sistema rimase in funzione anche dopo la distruzione di Semifonte (fino al XVIII secolo) e fu osservato e studiato anche da Leonardo da Vinci nel 1540, come riportato in alcuni suoi Codici dell’epoca. Il restauro, avvenuto negli ultimi anni, ha permesso il ripristino e la conservazione delle opere.

BARBERINO VAL D’ELSA
BARBERINO VAL D’ELSA

Il suggestivo borgo toscano fu costruito nel 1200 sulle ceneri dell’antica città medievale di Semifonte, sul tracciato della Strada Regia Romana che collegava Firenze, Siena e Roma. La città è attraversata da una strada principale che collega i due maggiori punti di accesso al centro storico, Porta Senese e Porta Fiorentina. Lungo le vie del borgo si trovano diversi edifici dai bei portoni di legno e dalle pareti in limpida pietra che, secondo le leggende, apparterrebbero alle macerie di Semifonte. Da ammirare il Palazzo Pretorio, con la facciata decorata con i 35 stemmi di importanti famiglie nobili, e la di Chiesa di San Bartolomeo, ricostruita nel 1910 in stile neo-gotico, dalla cui terrazza panoramica si ha una vista bellissima sulle sinuose colline di vigneti e oliveti.

PETROGNANO
PETROGNANO

Il piccolo abitato di Petrognano rappresenta l’antico Borgo “superstite” sorto immediatamente fuori le mura della città di Semifonte, distrutta dai Fiorentini nel 1202. Di questa epoca si conservano cospicue tracce, come i resti di antiche torri medievali incorporate in ville e casali, nonché la Chiesa di San Pietro, risalente agli inizi del XIII secolo. Tra le emergenze storiche maggiori, la Casa-torre Montigliano-Santissima Annunziata, ampliata più volte nel corso dei secoli, e la Casa-torre Morello, con strutture risalenti al XIII secolo.

SEMIFONTE - CAPPELLA DI SAN MICHELE ARCANGELO
SEMIFONTE - CAPPELLA DI SAN MICHELE ARCANGELO

La piccola cappella si trova nei pressi di Petrognano, al centro dell’area che in età medievale corrispondeva all’antica città fortificata di Semifonte, fiera avversaria di Firenze e per questo rasa al suolo dai gigliati dopo un lungo assedio sul finire del XII secolo. La cappella fu costruita sul finire del 1500, come unica eccezione al divieto fiorentino di costruire alcunché in quella zona. L’edificio è a pianta ottagonale ed è coronata da una cupola che (in rapporto di 1:8) riproduce esattamente quella della Cattedrale fiorentina di Santa Maria del Fiore, motivo per cui la cappella è conosciuta anche come il “Duomo della Val d'Elsa”.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su L'Anello di Semifonte. Scrivi tu il primo commento su L'Anello di Semifonte

Dati tecnici

Comune di partenza: Barberino Val d'Elsa

Partenza: Barberino Val d'Elsa

Comune di arrivo: Barberino Val d'Elsa

Arrivo: Barberino Val d'Elsa

Lunghezza(km.): 11

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 516

Dislivello in discesa (m): 498

Punto più alto (m): 378

Punto più basso (m): 153

Durata (h): 4

Link Utili

www.barberinovaldelsa.net/ufficio-informazioni-turistiche-barberino