Passeggiata a Sant'Erasmo, l'Orto di Venezia

La seconda più vasta isola della Laguna veneta è anche tra le meno conosciute: ma i suoi colori e sapori conquistano!

Facile escursione in un'isola poco conosciuta della Laguna veneta, l'Isola di Sant'Erasmo. E' l'antico orto di Venezia, avendo fornito per secoli ortaggi e verdura fresca alla città e ancora oggi regala paesaggi inaspettati e piacevoli delizie.
Qui il colore azzurro del cielo e il verde del mare si riflettono l’uno sull’altro. Capita a volte di vedere qualche pescatore raccogliere i caparossoli ovvero le vongole veraci tanto gustose e tipiche nella cucina locale. Panorami suggestivi e antiche strutture militari di difesa completano un itinerario insolito.

Descrizione tecnica:
Il percorso è lineare e si può fare anche in bicicletta. La parte rivolta verso il centro della laguna è fatta di stradine secondarie e scarsamente urbanizzate mentre la parte dell'itinerario verso la terraferma è su sentiero in riva al mare. Il ridotto di Sant'Erasmo non è facilmente raggiungibile ed è abbandonato.

Consigli tecnici:
Nessun particolare tecnico di rilievo. Controllare il meteo e adeguarsi di conseguenza. Una buona scorta d'acqua nei mesi più caldi è senz'altro utile e lo è pure un eventuale repellente antizanzara.

Dove parcheggiare:
E' un'isola della laguna di Venezia: nonostante la presenza di qualche veicolo locale, l'auto non è certo consigliata. Arrivando in treno a Venezia si può semplicemente prendere il vaporetto n.13 che da Fondamente Nuove arriva fino all'isola di Sant'Erasmo.

Periodo consigliato:
Da Marzo a Novembre.

La Poesia di Venezia Aironi Passeggiando in silenzio La laguna come non l'hai mai vista Pescatori di vongole

Punti d'interesse

ISOLA DI SANT’ERASMO
ISOLA DI SANT’ERASMO

E’ la più vasta delle isole della Laguna veneta settentrionale, la seconda per estensione totale dopo Venezia. Per la sua particolare posizione insulare e la natura fertile dei terreni - prevalentemente popolati da orti, vigne e frutteti - l’isola ha sempre avuto una vocazione agricola, tanto da aver mantenuto fin dall’epoca della Serenissima l’appellativo di Orto di Venezia. Oggi, i pochi abitanti rimasti continuano a portare avanti le tradizioni e a conservare quest’oasi verde, che ancora riesce a sfuggire al turismo di massa presente in Laguna. Sull’isola sono presenti anche monumenti di interesse storico, come la Chiesa del Cristo Re e la Torre Massimiliana, una massiccia fortificazione militare asburgica, a pianta circolare, eretta nel 1844 sulle fondamenta di un precedente forte francese. Circondata da un fossato, venne posta a difesa della bocca di porto del Lido. Oggi ospita esposizioni d'arte ed eventi culturali.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Passeggiata a Sant'Erasmo, l'Orto di Venezia. Scrivi tu il primo commento su Passeggiata a Sant'Erasmo, l'Orto di Venezia

Dati tecnici

Comune di partenza: Venezia

Partenza: Fermata Capannone

Comune di arrivo: Venezia

Arrivo: Fermata Capannone

Lunghezza(km.): 11

Difficoltà: Escursionistico

subdetails.tpl

Motivazioni: Natura, enogastronomia

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 35

Dislivello in discesa (m): 35

Punto più alto (m): 6

Punto più basso (m): 0

Durata (h): 3

Link Utili

www.silvenezia.it/schede/isole/21.htm

Comuni attraversati

Venezia (VE)
Venezia (VE)

Capoluogo di provincia e della Regione, si distribuisce su un vasto territorio costituito da tre...