Tatti e Montemassi: borghi medievali in Toscana

Al confine tra Colline Metallifere e Maremma, un percorso tra antichi sentieri, natura e borghi medievali

Bellissimo percorso escursionistico tra i paesaggi più suggestivi della Maremma toscana, luoghi di antiche battaglie e vie di transumanza, immortalati dagli affreschi trecenteschi di Simone Martini consevati nel Palazzo Comunale di Siena.

Si può partire indifferentemente da uno dei tre centri ubicati sulla via: Tatti, Montemassi, Ribolla.

Da Tatti a Montemassi si percorre l'antica strada che condusse le truppe senesi all'assedio del Castello, e si ammira la stessa prospettiva del celebre dipinto di Martini “Guidoriccio da Fogliano”.
Da Montemassi a Ribolla, paese recente e di storia mineraria, si percorre l'antica via che portava fino alla splendida città di Massa Marittima, che si dice abbia la piazza più bella d'Italia.
Da Ribolla a Tatti, ritornando, si sale lungo la millenaria strada Dogana che riportava la transumanza delle greggi dalla Maremma a Siena.

Descrizione tecnica:
Percorso escursionistico ad anello adatto a tutti e di facile logistica. Possibilità di attraversare centri abitati con alberghi, alimentari, B&B.

Consigli tecnici:
Scarponcini alti, abbigliamento adeguato.

Dove parcheggiare:
A seconda da dove si vuol partire, è possibile parcheggiare a Tatti, Ribolla o Montemassi.

Periodo consigliato:
Da Marzo a Novembre.

Punti d'interesse

TATTI
TATTI

Piccolo borgo medievale posto sulla cima di un colle, al centro di una zona di verdi colline un po’ al di fuori dei percorsi più frequentati. E’ un tipico centro medievale, caratterizzato da stradine, archi, antiche porte e scorci panoramici sulle colline circostanti. Conserva ancora una parte della cinta muraria già esistente nel IX secolo, addossata a tratti alle abitazioni. Si accede al borgo tramite una porta ad arco tondo. Sulla parte più alta del colle si staglia l’imponente massa di ciò che resta della rocca aldobrandesca, estesa intorno a un cortile a cui si accede da due portali ad arco tondo in arenaria. Nel centro storico sono presenti anche edifici religiosi, come la Chiesa di Santa Maria Assunta (in stile neoclassico dopo il restauro avvenuto nel corso dell'800) e la Chiesa di San Sebastiano.

MONTEMASSI
MONTEMASSI

Il paese ha mantenuto il pittoresco aspetto del borgo medievale, situato sulle pendici di una collina e dominato dai maestosi resti della rocca, da cui si può ammirare un panorama suggestivo. L’imponente fortificazione medievale sovrasta l’intero borgo: sorse poco dopo l'anno 1000 come possedimento della famiglia Aldobrandeschi e fu teatro di diversi assedi e conquiste da parte dei Senesi. Oggi si presenta sotto forma di imponenti ruderi, riportati agli antichi splendori grazie agli ultimi interventi di restauro. La Chiesa di Sant'Andrea Apostolo è l’edificio religioso medievale più antico del borgo, ristrutturato più volte nei secoli successivi. Montemassi e la sua rocca sono rappresentati in una delle opere più importanti del Trecento, l’affresco attribuito a Simone Martini, che celebra la conquista senese avvenuta nel 1328 capeggiata dal condottiero Guidoriccio da Fogliano.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Tatti e Montemassi: borghi medievali in Toscana. Scrivi tu il primo commento su Tatti e Montemassi: borghi medievali in Toscana

Dati tecnici

Comune di partenza: Massa Marittima

Partenza: Tatti

Comune di arrivo: Massa Marittima

Arrivo: Tatti

Lunghezza(km.): 17

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 390

Dislivello in discesa (m): 390

Punto più alto (m): 396

Punto più basso (m): 71

Durata (h): 6