Urban Trek: Bologna, all'ombra dei portici

Una passeggiata attraverso la città universitaria più antica d’Europa

Bologna e' una delle citta' piu' "a misura d'uomo" che ci siano in Italia. Camminare alla scoperta delle peculiarita' artistiche e storiche della città universitaria più antica d’Europa è facile e appagante. L'antico centro storico è molto ben conservato ed è un susseguirsi di strade ciottolate, piazze suggestive e animati spazi verdi. Si cammina in costante compagnia dei famosi portici e all'ombra delle numerose torri medievali che sono simboli eterni del capoluogo emiliano.

Il percorso attraversa alcuni luoghi simbolo della città, da Piazza Maggiore a Piazza Santo Stefano fino ai Giardini Margherita, il polmone verde della città. Si cammina tra le vie dello shopping, i mercati dell tradizione culinaria, le piccole strade del centro, visitando chiese e monumenti di rilievo nazionale.

Descrizione del percorso:
La passeggiata è a portata di tutti. Dal piazzale della Stazione Centrale si risale tutta Via Indipendenza, la lunga arteria che porta direttamente in Piazza Maggiore e alla Fontana del Nettuno. Spostandosi sulla centralissima via Ugo Bassi, sotto i portici si raggiunge la storica Via del Pratello a pochi metri dalla monumentale Chiesa di San Francesco. Passeggiando di nuovo verso Piazza Maggiore si risale la pedonalissima Via d'Azeglio, con i suoi negozi e bar. Sotto gli eleganti portici di via Farini si passano alcune piazze storiche (Galvani, Cavour, Minghetti e Calderini), risalendo Via Castiglione verso la porta, facendo tappa alla bella Chiesa di San Domenico.

Due passi ai Giardini Margherita, sostando al laghetto, e poi via di nuovo in strada su Via Santo Stefano che finisce nella splendida Piazza delle Sette Chiese, a pochi passi dalle Due Torri.
Il percorso vira ora verso la zona universitaria, su via Zamboni, fino a Piazza Verdi, il cuore studentesco di Bologna. Tra vicoli e strade ciottolate si attraversa la parte più antica della città, facendo capolino in Piazza San Martino e rimirando il canale Reno dalla famosa "finestrella" di Via Piella. Il ritorno al punto di partenza passa da una veloce camminata al Parco della Montagnola.

 

Punti d'interesse

BOLOGNA - Piazza Maggiore
BOLOGNA - Piazza Maggiore

E’ la piazza principale del capoluogo emiliano, fulcro della vita bolognese. L'area che adesso conosciamo come Piazza Maggiore (in realtà nella toponomastica è senza nome), venne costruita a partire dal 1200 quando i bolognesi sentirono l'esigenza di avere spazio da adibire a mercato e non solo. Solo nel Quattrocento la piazza assunse però la forma attuale. Circondata dai più importanti edifici della città medievale - tra cui la Basilica di San Petronio con la caratteristica facciata ‘incompiuta’ - la sua parte centrale è caratterizzata da una piattaforma pedonale leggermente rialzata, soprannominata "il Crescentone", costruita nel 1934.

BOLOGNA - Il centro storico
BOLOGNA - Il centro storico

Racchiuso da un’antica cerchia di mura, di cui oggi rimangono solo le ‘porte’ d’ingresso, il centro storico di Bologna è un piccolo mondo da scoprire. Strade, piazze, torri medievali, chiese, palazzi storici si alternano nel dedalo delle vie universitarie, tra mercatini di cibi tipici e decine di bar e locali aperti ad ogni ora. Il centro città si caratterizza per i portici (38 km in totale) e per i suoi simboli eterni: le Due Torri e la Fontana del Nettuno.

GIARDINI MARGHERITA
GIARDINI MARGHERITA

E’ IL principale parco pubblico di Bologna, situato a ridosso del centro storico. Ha aperto i battenti nel luglio del 1879, venendo intitolato alla Regina Margherita, recatasi in visita alla città l'anno precedente. Nel corso degli anni è sempre stato teatro di numerosi eventi e manifestazioni, che hanno scandito la vita di Bologna. Il parco presenta ampi spazi aperti all'interno di un tracciato costituito da vialetti principali e secondari di notevole suggestione. Tra i percorsi più “battuti” dai bolognesi spicca quello intorno al laghetto centrale, creato con le acque del Savena e corredato di chalet, ponticello e isola artificiale Durante i lavori di costruzione venne alla luce un'estesa necropoli etrusca, ricchissima di reperti, oggi conservati al Museo Civico Archeologico di Bologna. Due delle tombe rinvenute furono poi ricostruite all'interno del parco.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Urban Trek: Bologna, all'ombra dei portici. Scrivi tu il primo commento su Urban Trek: Bologna, all'ombra dei portici

Dati tecnici

Comune di partenza: Bologna

Partenza: Stazione centrale

Comune di arrivo: Bologna

Arrivo: Stazione Centrale

Lunghezza(km.): 10

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Escursione

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 226

Dislivello in discesa (m): 226

Punto più alto (m): 79

Punto più basso (m): 44

Durata (h): 2