Urban Trek: Firenze, un grande museo all'aria aperta

A spasso per la città dell'arte: le vie, le piazze e gli angoli più suggestivi

Firenze è universalmente riconosciuta come una delle più belle città del mondo. E’ per tutti la città dell'arte e dell’architettura, culla del Rinascimento e di un patrimonio artistico-storico-culturale dal valore inestimabile. Il suo centro storico è Patrimonio dell’Umanità UNESCO e basta una semplice camminata per ammirare i tanti capolavori custoditi da secoli, che fanno apparire la città come un grande museo all’aperto.

Questo percorso di urban trek attraversa i luoghi simbolo del capoluogo toscano, passando per le strade, le piazze e i giardini più famosi, offrendo la possibilità di osservare le meraviglie artistiche e architettoniche che tutto il mondo ci invidia.

Descrizione del percorso:

La passeggiata non può che iniziare (e terminare) nel viavai di gente in Piazza del Duomo, su cui si affacciano autentici capolavori: la gotica Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la sua facciata dai marmi color rosa, bianco e verde e la meravigliosa cupola del Brunelleschi, affiancata dal Campanile di Giotto e dal Battistero di San Giovanni, con le celebri porte bronzee.

Camminando verso sud su Via del Proconsolo si passa a fianco dello storico Palazzo del Bargello, deviando poi verso il “cuore” della città, Piazza della Signoria - il simbolo ‘politico’ di Firenze - col maestoso Palazzo Vecchio, la galleria di sculture della Loggia dei Lanzi, a due passi dagli Uffizi, uno dei musei d’arte più famosi al mondo.

In pochi minuti si arriva ad un altro simbolo della città, Ponte Vecchio, con le caratteristiche botteghe di gioiellieri affacciate sull’Arno. Attraversato il fiume, la passeggiata continua nella parte meridionale, e più verde, della città, passando inizialmente dalla salita al panoramico Piazzale Michelangelo e alla vicina Abbazia di San Miniato, uno degli esempi di architettura romanica toscana più suggestivi.

Si costeggia quindi il Giardino Bardini su una delle strade più belle di Firenze, arrivando fino a Forte Belvedere, che si affaccia sul famoso Giardino di Boboli.
La visita nell’Oltrarno prosegue verso Piazza Felicita, Piazza Pitti (con lo storico palazzo che ospita alcuni dei più importanti musei di Firenze) e infine Piazza Santo Spirito, molto ‘verde’ e conosciuta per i suoi locali. Qui una visita alla Basilica rinascimentale con gli affreschi di Botticelli e Filippino Lippi è d’obbligo.

Dopo aver riattraversato l’Arno, si cammina verso Piazza Strozzi e la pedonale Piazza della Repubblica, elegante fulcro della zona turistico-commerciale della città. Imboccando la centralissima Via dei Calzaiuoli si fa quindi ritorno in Piazza Duomo.

Piazza del Duomo Santa Maria del Fiore Piazza della Signoria Loggia dei Lanzi Ponte Vecchio Lungo Arno Abbazia San Miniato Giardino di Boboli Palazzo Pitti Piazza Santo Spirito Piazza Repubblica Via Calzaiuoli

Punti d'interesse

PIAZZA DEL DUOMO
PIAZZA DEL DUOMO

Nota in tutto il mondo, ospita uno dei complessi monumentali più importanti d'Italia. Qui si erge la maestosa Cattedrale di Santa Maria del Fiore, con la cinquecentesca Cupola del Brunelleschi affrescata da Giorgio Vasari, affiancata dal Campanile di Giotto e dal Battistero di San Giovanni. Non mancano poi palazzi storici e musei, come il Palazzo Arcivescovile, il Museo dell'Opera del Duomo, la Loggia del Bigallo, il palazzo dei Canonici e molti altri.

PIAZZA DELLA SIGNORIA
PIAZZA DELLA SIGNORIA

E’ la piazza centrale di Firenze, fulcro della vita sociale e politica cittadina fin dal XIV secolo. Palazzo Vecchio, sede del Comune, ne è il simbolo e rappresenta la migliore sintesi dell'architettura civile trecentesca cittadina, con le sue favolose sale contenenti opere di Michelangelo e Donatello e la svettante Torre di Arnolfo, alta ben 94 metri. Ai piedi del palazzo si trova una straordinaria serie di capolavori scultorei, carichi di messaggi politici: dalla copia del David di Michelangelo al Nettuno di Ammannati, passando per il Marzocco di Donatello ed Ercole e Caco di Bandinelli, fino alla statua equestre del Duca Cosimo I del Giambologna. Sulla grande piazza si affaccia la bella Loggia dei Lanzi, una sorta di piccola galleria d’arte all’aperto, dietro la quale sorge uno dei musei più visitati al mondo, la Galleria degli Uffizi. Tra le opere poste sotto la Loggia si possono ammirare il Ratto delle Sabine del Giambologna e la statua del Perseo con la testa di Medusa, opera di Benvenuto Cellini.

PONTE VECCHIO
PONTE VECCHIO

E’ uno dei simboli della città di Firenze e tra i più bei ponti a livello mondiale. Attraversa con i suoi tre archi il fiume Arno e la prima costruzione risale all'epoca romana. Caratteristica unica che lo ha reso famoso nel mondo è il suo passaggio, fiancheggiato da due file di antiche botteghe artigiane, ricavate in portici poi chiusi. Le botteghe, soprattutto orafi e gioiellieri, si affacciano tutte sul passaggio centrale, ciascuna con un'unica vetrina chiusa da porte in legno, e spesso presentano un retrobottega costruito a sbalzo sul fiume. Ai quattro angoli del ponte esistevano altrettante torri che ne controllavano l'accesso, di queste resta solo la torre dei Mannelli. Il ponte è attraversato anche dal cosiddetto “Corridoio Vasariano”, percorso sopraelevato del 1565 che metteva in comunicazione il centro politico e amministrativo di Palazzo Vecchio con la dimora privata dei Medici, Palazzo Pitti.

GIARDINO DI BOBOLI
GIARDINO DI BOBOLI

Tra i più famosi esempi di giardino all’italiana, è un autentico parco monumentale che ha un notevole valore storico e paesaggistico, richiamando ogni anno oltre 800mila visitatori. Progettato e sviluppato nel giro di quattro secoli (tra il XVI e il XIX secolo), cinge in abbraccio Palazzo Pitti ad occupare un’area di 45 ettari: è un vero e proprio museo all'aperto per la sua impostazione architettonico-paesaggistica regolare, popolato da una collezione di sculture, che vanno dalle antichità romane al XX secolo, da grandi fontane e anche da grotte. Il suo assetto iniziale ispirò molti dei giardini reali europei, in particolare Versailles.

BASILICA DI SANTA CROCE
BASILICA DI SANTA CROCE

Sita nell'omonima piazza, è ritenuta una delle basiliche francescane più antiche ed imponenti mai costruite in Italia, una delle massime realizzazioni del gotico italiano. Al suo interno, oltre a diverse opere d’arte, custodisce le tombe di numerosi ed illustri artisti, letterati e scienziati italiani, tra cui Donatello, Michelangelo, Galileo Galilei, Niccolò Machiavelli, Guglielmo Marconi, Enrico Fermi, Vittorio Alfieri, Gioachino Rossini, Leon Battista Alberti e Ugo Foscolo. Tra le bellezze artistiche presenti nella Basilica il chiostro trecentesco che introduce alla Cappella Pazzi, capolavoro di Filippo Brunelleschi.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Urban Trek: Firenze, un grande museo all'aria aperta. Scrivi tu il primo commento su Urban Trek: Firenze, un grande museo all'aria aperta

Dati tecnici

Comune di partenza: Firenze

Partenza: Piazza del Duomo

Comune di arrivo: Firenze

Arrivo: Piazza del Duomo

Lunghezza(km.): 7

Difficoltà: Escursionistico

Disciplina: Trekking

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 350

Dislivello in discesa (m): 350

Punto più alto (m): 0

Punto più basso (m): 0

Durata (h): 2

Comuni attraversati

Firenze (FI)
Firenze (FI)

Città capoluogo di provincia e di regione, scolpita nell'immaginario collettivo con le linee...