Ciaspolata al Dos dei Branchi

Escursione sulla neve in Val di Fiemme, con vista sulle Dolomiti

Il Dos dei Branchi (2274 m.) è una piccola cima posta tra i monti Cornon ed Agnello che offre uno straordinario panorama sulla bassa Val di Fiemme e su alcune delle più belle e conosciute vette dolomitiche della zona.  

L’itinerario in ciaspole non è difficile ed è adatto a tutti, si svolge su grandi dorsali innevate. Il tratto che porta al Baito della Bassa è frequentato e quasi sempre tracciato, mentre il successivo che sale sul Dos non viene quasi mai percorso.

Descrizione tecnica:
Da Tesero si sale in auto o con lo skibus a Pampeago dove si prende la seggiovia Agnello.
A destra (ovest) dell’arrivo della seggiovia (2.150 m) un cartello indica il sentiero per La Porta e Baito della Bassa. Calzate le racchette, si segue sempre la grande dorsale, prima in leggera discesa poi con saliscendi, fino al Baito della Bassa (2.168 m).
Da qui si punta sempre verso ovest risalendo il colletto che sta di fronte ricoperto di mughi, fino in cima al Dos dei Branchi (2.274 m).

La discesa segue al contrario lo stesso percorso.

Dove parcheggiare:
Agli impianti di risalita di Pampeago.

@ph orlerimages.com @ph orlerimages.com

Punti d'interesse

DOS DEI BRANCHI
DOS DEI BRANCHI

Suggestiva vetta panoramica della Val di Fiemme (2.274 m.), in Trentino. Lo splendido belvedere che si apre in cima invita ad una sosta: dalla sommità del Dos si possono ammirare da una parte vette imponenti come il Latemar, la Pala di Santa, il Corno Nero e il Corno Bianco; dall’altra il Lagorai e le Pale di S.Martino.

ALPE DI PAMPEAGO
ALPE DI PAMPEAGO

Una delle zone più belle della Val di Fiemme, particolarmente apprezzata dai turisti nei mesi invernali. Si tratta di una cima montuosa tra le più suggestive, situata vicino al Passo di Pampeago (1.983 m). Essendo l’unico passo dolomitico asfaltato e chiuso al traffico, Pampeago è molto amato dai ciclisti e, non a caso, è stato teatro di epiche battaglie sui pedali durante diversi Giri d’Italia. In inverno, invece, le seggiovie accompagno fra le cime dolomitiche del Latemar, dichiarate dall’Unesco “Patrimonio Naturale dell’Umanità”. La sua posizione favorevole, infatti, permette di sciare fino ad aprile inoltrato sui 45 km del noto comprensorio sciistico Ski Center Latemar. Famose sono anche le piste per lo sci di fondo, che si snodano per oltre 150 km, tra boschi e meravigliosi scenari dolomitici.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ciaspolata al Dos dei Branchi. Scrivi tu il primo commento su Ciaspolata al Dos dei Branchi

Dati tecnici

Comune di partenza: Tesero

Partenza: Pampeago

Comune di arrivo: Tesero

Arrivo: Pampeago

Lunghezza(km.): 2

Difficoltà: Facile

subdetails.tpl

Motivazioni: Natura

Disciplina: Ciaspole

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 200

Dislivello in discesa (m): 200

Punto più alto (m): 2256

Punto più basso (m): 2137

Durata (h): 2