Ciaspolata al Monte Grem

Neve fresca e panorami nelle Pealpi Bergamasche

La Val Serina collega la Val Brembana alla Val Seriana, nelle Prealpi Bergamasche. Qui sono presenti numerose cime, tra cui quella del Monte Grem, la cui ascesa è una classica per ciaspole e scialpinismo.

Per una bella ciaspolata, bisogna che il pendio rivolto a sud si sia innevato di recente. La salita necessita di una ottima gamba ma le soddisfazioni paesaggistiche ripagano decisamente lo sforzo.

Descrizione tecnica
Qui di seguito sono illustrati due percorsi in ciaspole parzialmente diversi, che variano in funzione del livello di innevamento che si incontra.

1) SCARSO INNEVAMENTO ALLA PARTENZA:
Dalla chiesetta della frazione di Plazza si segue la palina del sentiero estivo, che ha come meta la cima di Grem.
Si attraversano le case, la mulattiera scende leggermente per arrivare sotto una fattoria. Qui la si abbandona per piegare a destra e salire seguendo le bandierine bianco-rosse del sentiero estivo. Il sentiero entra nel bosco e seguendo i segnali (visibili solo se non c’è neve a queste quote) arriva ad innestarsi in un altro sentiero. Qui si volta a sinistra, si passa accanto ad una baita e si prosegue per un tratto in piano, arrivando ad un bivio opportunamente segnalato dalla presenza di una palina. Seguendo il sentiero n.239 si piega a destra e si riprende a salire, arrivando ad un’altra palina, dove si ignora il sentiero che prosegue diritto per il Colle di Zambla.

Il nostro percorso piega a decisamente a destra; dopo circa 750m dall’ultima palina, il sentiero si immette in una mulattiera più ampia, che va seguita andando diritti. Poco oltre si abbandona la mulattiera per piegare a sinistra, seguendo i bolli di vernice. Si passa a sinistra di una pozza d’acqua (normalmente ghiacciata nel periodo invernale) e si risale sulla dorsale di destra (passando accanto ad un roccolo) per arrivare alla palina e alla Baita bassa di Grem, oppure prendendo la dorsale di sinistra che porta direttamente alla baita.

2) BUON INNEVAMENTO ALLA PARTENZA:
Tenendo alle spalle la chiesetta di Plazza, si risale lungo la strada asfaltata che porta ad una fattoria ai bordi della frazione. Terminata la strada, si risale per ampi pratoni innevati, lasciando a destra un primo rudere e puntando ad un secondo rudere posto un po’ più a monte. Qui si entra nel bosco seguendo un sentiero. Poco oltre il rudere si trova un bivio, dove si piega a sinistra per continuare la salita, ignorando l’eventuale traccia che procede diritto. Si esce dal bosco sotto una bella casa ristrutturata recentemente, che va raggiunta e superata, per arrivare nei pressi della pozza d’acqua, già descritta nel capitolo precedente.

Dalla Baita bassa di Grem si procede verso monte seguendo la dorsale. La traccia attraversa un ampia mulattiera in alcuni punti, passa accanto ad un grosso ometto di pietre, raggiunge un roccolo per poi arrivare ad un muretto di pietre, che va aggirato a destra. Proseguendo in direzione nord si passa accanto ad una palina dei sentieri estivi. A sinistra della palina ci sono le Baite di mezzo di Grem, che non c’è bisogno di toccare. Seguendo la dorsale, si arriva invece alle Baite alte di Grem.

La traccia prosegue alle spalle della baita e, con un lungo traverso, si continua a guadagnare quota arrivando alla cresta meridionale del Grem. Da adesso in poi si segue la cresta, che porta alla croce di vetta, raggiunta dopo 3:30 ore di cammino.

Per la discesa si utilizza lo stesso percorso dell’andata. Se la neve lo consente, si può scendere più a sinistra con degli interessanti tagli.

Consigli tecnici:
In caso di presenza di ghiaccio, è bene portare con sé un paio di ramponi. Fare attenzione alle cornici che normalmente qui sono presenti.

Come arrivare alla partenza:
Il sentiero parte a monte del paese di Oneta, raggiungibile dall’autostrada A4 (con uscita a Bergamo per chi viene da ovest o a Seriate per chi viene da est), seguendo poi le indicazioni per la Val Seriana. Arrivati al paese, lo si attraversa completamente: appena terminate le ultime case sul lato occidentale, si incontra una strada a destra (via Giovanni XXIII) che si segue fino al termine, presso la frazione di Plazza, dove c’è un ampio parcheggio intorno alla chiesetta.

Punti d'interesse

MONTE GREM
MONTE GREM

Con un’altezza di 2050 metri, questa montagna delle Prealpi Bergamasche è situata tra la Val del Riso (laterale della Val Seriana) e la val Serina (laterale della valle Brembana). A lungo al centro di un'intensa attività estrattiva, fin dai tempi della dominazione romana, il Monte Grem è oggi una meta molto frequentata dagli escursionisti, in estate e in inverno, per la dolcezza dei suoi pendii e per il bel panorama che si apre in vetta. Non mancano infatti rifugi e bivacchi, che possono essere mete di gite o appoggi per escursioni più lunghe.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ciaspolata al Monte Grem. Scrivi tu il primo commento su Ciaspolata al Monte Grem

Dati tecnici

Comune di partenza: Gorno

Partenza: Gorno

Comune di arrivo: Gorno

Arrivo: Gorno

Lunghezza(km.): 11

Difficolt�: Moderatamente difficile

Disciplina: Ciaspole

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1090

Dislivello in discesa (m): 1090

Punto pi� alto (m): 2020

Punto pi� basso (m): 920

Durata (h): 6