Ciaspolata nel Vallone dell'Inferno

Verso il Bivacco Rosario, immersi nella natura dell'Appennino Tosco-Emiliano

Ascesa con le ciaspole al piccolo Bivacco Rosario (gestito dal CAI di Fivizzano), tra i panorami del circolo glaciale del Vallone dell'Inferno, nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano.
Si sale per un bosco di faggi, con suggestivi scorci sulle cime circostanti, in un paesaggio prettamente alpino.

Il bivacco è un importante punto di appoggio per escursioni con ramponi da ghiaccio e sci alpinismo.

Descrizione tecnica:
Seguendo le indicazioni del sentiero 00 GEA (Grande Escursione Appenninica) e superate alcune villette di recente costruzione, si inizia a salire per il bosco di faggi seguendo la segnaletica CAI. Si sale attraversando vecchie carbonaie e alcune rampe più ripide.
Giunti al limite della vegetazione, si arriva al Vallone dell’Inferno, situato fra i monti La Nuda e Scalocchio, dove sorge il Bivacco Rosario. Da qui, se muniti di ramponi e conoscendo le basilari tecniche di alpinismo su ghiaccio, è possibile salire alla Forcella del Gendarme.

Consigli tecnici:
Si consigliano ciaspole in caso di nevicata recente ed abbondante; in caso di neve dura si consiglia l'uso di ramponi.
Per raggiungere la Forcella del Gendarme consigliamo sempre di munirsi di ramponi e piccozza.

Periodo consigliato:
Da metà Gennaio a metà Marzo, secondo l'innevamento.

Punti d'interesse

FORCELLA DEL GENDARME
FORCELLA DEL GENDARME

Valico raggiungibile in inverno solo con innevamento ideale e, preferibilmente, con l'utilizzo di piccozza e ramponi da ghiaccio. Dalla sua cima si apre un ampio panorama sulle Alpi Apuane, le principali vette dell'Appennino Tosco-Emiliano fino al Mar Ligure.

VALLONE DELL'INFERNO
VALLONE DELL'INFERNO

Conosciuto anche come vallone di Pezzalunga, è uno dei posti più affascinanti dell’Appennino Tosco-Emiliano. Probabilmente deve il suo nome ai notevoli sbalzi termici nelle stagioni: subito in ombra in inverno, con neve fino a maggio, in pieno sole e poco ventilato in estate. E' un bellissimo circolo glaciale che ricorda i paesaggi alpini più famosi. In inverno l’accesso comodo e la molteplicità di itinerari di ogni difficoltà e con esposizioni particolarmente favorevoli ne fanno uno dei luoghi prediletti per l’alpinismo con piccozze e ramponi. Con i suoi 1895 metri, il Monte La Nuda è la vetta più elevata del vallone.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ciaspolata nel Vallone dell'Inferno. Scrivi tu il primo commento su Ciaspolata nel Vallone dell'Inferno

Dati tecnici

Comune di partenza: Fivizzano

Partenza: Passo Crocetta

Comune di arrivo: Fivizzano

Arrivo: Vallone dell'Inferno

Lunghezza(km.): 3

Difficoltà: Non difficile

Disciplina: Ciaspole

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 365

Dislivello in discesa (m): 0

Punto più alto (m): 1614

Punto più basso (m): 1249

Durata (h): 1

Link Utili

www.caifivizzano,it www.visitlunigiana.it www.parcoappennino.it