Sciare a Courmayeur

Courmayeur è una tra le località sciistiche più note in Europa perché è stata tra le prime ad imporsi nel turismo invernale, e perché è proprio ai piedi del Monte Bianco.
Collegata direttamente a Chamonix tramite il famoso tunnel del Monte Bianco, Courmayeur è da sempre un paese in cui si "respira già l'aria" di Francia.
Molto frequentata dal jet-set piemontese e lombardo, vanta un grande charme: è ricca di proposte turistiche, sia per gli sciatori sia per chi vuole fare vacanze rilassanti sulla neve e poi passare la serata in uno degli ottimi ristoranti del paese.

Gli impianti di risalita non sono sicuramente i più moderni d'Europa, anche se nel 2015 è stata inaugurata la nuova funivia per il Monte Bianco, che offre panorami spettacolari. Sicuramente ottima per il free-ski e per gli sciatori medi, non è invece meta ideale per lo sciatore provetto che vuol fare una settimana cambiando piste tutti i giorni.
Sulla neve di Courmayeur si praticano tutti gli sport invernali: oltre lo sci in tutte le sue forme, passeggiate con le racchette da neve, funpark sulla neve, arrampicata sulle cascate di ghiaccio, golf sulla neve, sleddog, heliski, pattinaggio, hockey, curling, ma anche i più classici sport indoor.
Per gli amanti del fondo, infine, ci sono anelli in Val Ferret

Descrizione tecnica:
Il comprensorio per lo sci da discesa si estende di fronte alla catena del Monte Bianco, tra le pendici della Val Veny a nord-ovest e l'altipiano del Chécrouit sul versante nord-est.
E’ possibile raggiungere la skiarea con tre diverse funivie: da Courmayeur, da Dolonne e da Entrèves.
La dotazione di impianti, qualche anno fa all'avanguardia, risulta oggi piuttosto datata. I tre tronconi di funivia che salgono sul Monte Bianco non servono piste per lo sci alpino, ma solo itinerari fuoripista, come la discesa della Vallée Blanche con partenza da Punta Helbronner, che con i suoi 20 Km attraverso il ghiacciaio della Mer de Glace nel cuore del massiccio del Monte Bianco, raggiunge il centro di Chamonix. Sempre da Punta Helbronner scende un altro fuoripista sul ghiacciaio del Toula verso l'Italia.
Altro interessante percorso freeride è la discesa dall'Arp Vieille, parte alta del comprensorio dello Chécrouit, raggiungibile dall'omonima funivia. 

Periodo consigliato: da Dicembre ad Aprile, però il ghiacciaio è sciabile anche in periodi diversi (consigliamo di verificare).

Innevamento programmato: SI, per il 70% del demanio sciistico.

Scuole sci: SI, varie
Snow Park: SI
In frazione Dolonne è funzionante un parco giochi dotato di tappeti mobili a disposizione dei principianti e dei piccoli sciatori.

Skipass: clicca qui o qui

Bollettino valanghe: clicca qui

Fonte percorso: dovesciare.it

Punti d'interesse

I GHIACCIAI DEL MONTE BIANCO
I GHIACCIAI DEL MONTE BIANCO

Con i suoi 4.808 metri, il Monte Bianco è la vetta più alta d'Italia e dell'Europa occidentale. L'intero massiccio presenta una delle più vaste zone alpine ricoperte dai ghiacci. Tra i suoi ghiacciai, di notevole interesse è quello della Brenva, considerata la 'cascata' di ghiaccio più alta delle Alpi: si estende per 6,7 km dalla cima del Monte Bianco fino in Val Veny, con un dislivello di 3.500 m. Molto gettonato a livello turistico è la Mer de Glace, in versante francese, una lingua di ghiaccio di 12 km formata dal confluire di tre ghiacciai più piccoli: vi si può accedere facilmente con la ferrovia Chamonix-Montenvers a cremagliera.

SANTUARIO DI NOTRE-DAME DE GUERISON
SANTUARIO DI NOTRE-DAME DE GUERISON

Sorge ai piedi del ghiacciaio della Brenva, in un punto strategico dalla vista mozzafiato. La piccola chiesa - uno dei Santuari più frequentati dell'intera Val d'Aosta - fu costruito nel 1867 in un luogo che fin dal Seicento era stato teatro di numerose guarigioni miracolose. Fu intitolato a Maria invocatrice di guarigione e divenne presto luogo di culto. Caratteristiche le sue pareti interne, "tappezzate" di quadretti, fotografie e doni portati dai fedeli miracolati.

MUSEO ALPINO "DUCA DEGLI ABRUZZI"
MUSEO ALPINO "DUCA DEGLI ABRUZZI"

Si trova all'interno della storica Casa delle Guide Alpine, edificio simbolo dedicato ai pionieri dell'alpinismo italiano. Il museo alpino ospita una ricca collezioni di cimeli, ricordi e strumenti a testimonianza di imprese alpinistiche epiche ma anche del duro lavoro quotidiano delle guide e la nascita del soccorso alpino valdostano. Tra i ricordi, le spedizioni più famose delle guide alpine di Courmayeur, come quelle sul K2 e al Polo Nord, sull’Himalaya e sullo Yosemite, con modelli e riproduzioni di bivacchi e altre curiosità.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Sciare a Courmayeur. Scrivi tu il primo commento su Sciare a Courmayeur

Dati tecnici

Comune di partenza: Courmayeur

Partenza: Courmayeur

Comune di arrivo: Courmayeur

Arrivo: Courmayeur

Lunghezza(km.): 100

Difficoltà: Vedi infomap

Disciplina: Sci Alpino/Snowboard

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 0

Dislivello in discesa (m): 0

Punto più alto (m): 3480

Punto più basso (m): 1224

Durata (h): 0