Alta Via dei Monti Liguri in MTB - Tappa #9

L'Alta Via dei Monti Liguri è un percorso di "confine", che separa la costa mediterranea dall'entroterra selvaggio, tra mare e cielo, Alpi ed Appennini. Come un'autostrada verde attraversa tutta la Liguria, per un totale di 440 km lungo crinali soleggiati, praterie erbose e boschi ombrosi.

Chi si avventura per l'Alta Via può godere di punti panoramici affascinanti, da cui lo sguardo può spaziare fino alla Corsica, il Monviso e il Monte Rosa. Notevole è anche il patrimonio storico e culturale, tra antiche linee di fortificazioni e splendidi borghi che meritano di essere visitati.
La presenza lungo il percorso di numerose strutture ricettive appartenenti all'Associazione Ospitalità Alta Via dei Monti Liguri (www.ospitalitaaltavia.it) consente la possibilità di dormire, mangiare, ottenere riparo in caso di condizioni climatiche avverse e modificare le tappe secondo le proprie necessità e capacità. 

L'Alta Via si può percorrere seguendo la guida scaricabile su www.altaviainfoh24.com; la nostra presentazione del percorso prevede una suddivisione in tappe più brevi rispetto alle sezioni indicate nella guida, adattandola ad una fruizione più turistica dell'itinerario, percorribile anche da persone meno allenate.

In questa versione per MTB sono presenti alcune varianti al percorso trekking, contraddistinto dal segnavia rosso-bianco-rosso con la sigla AV: si è infatti preferito deviare su altri sentieri o strade per poter presentare un percorso completamente pedalabile, della lunghezza complessiva di 506 km. I tratti di asfalto lungo il percorso sono sempre su strade secondarie a bassissimo traffico (eccetto per l'uscita da Ventimiglia) e non sono mai presenti tratti tecnici, rendendo l'Alta Via percorribile da chiunque. Inoltre, il percorso è ideale per e-bikes, che possono essere caricate nelle apposite stazioni presso le strutture ricettive.

NB: E' attivo un servizio di assistenza h.24 al numero +39 3381629347.
Su www.altaviainfoh24.com (a cui vanno i credits per il tracciato gpx qui pubblicato) è possibile acquistare la guida ufficiale del percorso.

9° TAPPA (Sez. 3): Altare - San Pietro d'Olba (44 km) - Tappa 2 della sezione 3 sulla guida in rete www.altaviainfoh24.com

Da Altare, sede dell’omonimo valico (o Colle di Cadibona) che segna la separazione tra Alpi ed Appennini, si segue la Provinciale 12 per uscire dall’abitato. Si procede quindi in salita, ad est del paese di Ferrania e proseguendo ad un’altitudine sempre modesta (max 720 mt al km 8), incontrando boschetti affiancati sulla destra da una vallata ricca di piccoli corsi d’acqua.

Si raggiunge l’abitato di Montenotte Superiore, da dove il percorso prosegue in discesa lungo la SP 41, ai piedi di alture come il Bric della Biscia, il Monte Salamonetto ed il Bric Crocetta, caratterizzati da boschi popolati da cinghiali, daini e caprioli.
Si oltrepassa quindi Montenotte Inferiore (km 12,8) e, sempre in discesa, si raggiunge Pontinvrea (km 18,5), dove si svolta a destra sulla SP 42 che con qualche leggero saliscendi conduce a Giovo Ligure (km 22,2). Si imbocca quindi la SP 334, costeggiando il Rio del Giovo ed entrando nell’abitato di Sassello.
Da qui iniziano 10 km in salita, non impegnativa (un totale di circa 350 mt di dislivello), per poi raggiungere il punto di arrivo, San Pietro d’Olba, dopo 3 km di discesa.

Vai alla tappa precedente #8

Punti d'interesse

PALAZZO CAPPA
PALAZZO CAPPA

E’ un antico palazzo padronale, da taluni chiamato “Castello Cappa”, le cui origini risalgono al 15° secolo, quando era ancora un monastero. Nel 1850 fu con la famiglia Cappa che l’edificio venne allargato e adibito a residenza estiva padronale, con una panoramica torre merlata a dominare la vallata. Oggi tutto ciò è diventato un B&B, parzialmente adibito a dimora dell'attuale proprietà, dopo un ampio e profondo restauro che ha coniugato le attuali necessità con l'eredità del passato. Il palazzo è immerso nel verde collinare tra Altare e Ferrania, fitto di boschi di felce, punto di riferimento per cicloturisti ed escursionisti.

SASSELLO
SASSELLO

E’ una delle mete collinari preferite da savonesi e genovesi. Il suo centro storico risale al XVII secolo e ospita palazzi affrescati, chiese barocche e caratteristici portici, propri della ricostruzione del 1672 avvenuta a seguito dell'incendio provocato dalle truppe saracene. Da visitare la Chiesa della Santissima Trinità (preceduta da un colonnato, ospita pregiati affreschi del XVIII) e la Chiesa di San Giovanni Battista, il primo edificio di culto di Sassello, eretto nell'XI secolo ed in seguito più volte rimaneggiato. Di interesse anche le antiche fortificazioni erette dai Doria tra il XIV e il XV sec., di cui restano i ruderi della Bastia Inferiore e, presso l'abitato, quelli della Bastia Soprana. Il territorio di Sassello è stato interessato per secoli dalla lavorazione del ferro e sotto la signoria dei Doria si sono sviluppate importati Ferriere. Il periodo d'oro della siderurgia sassellese andò dal 1570 al 1670. Dopo varie vicissitudini, nel 1858, Cavour le fece chiudere definitivamente.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Alta Via dei Monti Liguri in MTB - Tappa #9. Scrivi tu il primo commento su Alta Via dei Monti Liguri in MTB - Tappa #9

Dati tecnici

Comune di partenza: Altare

Partenza: Altare

Comune di arrivo: Urbe

Arrivo: San Pietro d'Olba

Lunghezza(km.): 44

Difficoltà: Medio

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 969

Dislivello in discesa (m): 816

Punto più alto (m): 744

Punto più basso (m): 366

Durata (h): 5

Link Utili

www.altaviainfoh24.com