Anello della Timpa Falconara: in MTB nel Pollino selvaggio

Gole, boschi e pascoli isolati nel Parco del Pollino

Itinerario suggestivo in MTB alla scoperta del Parco Nazionale del Pollino più rurale e selvaggio. Pedalando su piste e sterrati, tra boschi e pascoli, si costeggia la Timpa Falconara, un dente di roccia caratterizzato dal paesaggio brullo e roccioso, tra gole, canyon e pascoli desolati.
Nelle sue viscere si trovano grotte particolarmente profonde, usate nel passato come rifugio da parte dei briganti.

Descrizione tecnica:
Il percorso di 23 km parte dall'area attrezzata di Acquatremola e si inoltra nella foresta di faggio e abete bianco fino a Piano delle Mandrie. Da qui si procede lungo uno sterrato che costeggia il selvaggio versante est della Falconara. Arrivati all'estremità sud-est, il panorama si apre sulla Timpa di San Lorenzo.
Dopo altri pascoli e masserie, si continua a costeggiare la Falconara dal versante ovest: le spettacolari pareti a picco di roccia calcarea costituiscono uno scenario unico.

Consigli tecnici:
E' utile portare con sè l'attrezzatura per mountain bike (casco, kit di riparazione per foratura, camera d'aria di riserva, kit di chiavi), kit di primo soccorso, zainetto, giacca a vento.
Le fonti d'acqua principali sono ad Acquatremola e alla sorgente Chidichimo.

Dove parcheggiare:
Ad Acquatremola (oppure Mezzana Salice o Casa del Conte, nel caso si decida di partire in bici da queste località, allungando il percorso).

Periodo consigliato:
Da Maggio a Novembre

Punti d'interesse

TIMPA FALCONARA
TIMPA FALCONARA

Chiamata anche semplicemente La Falconara, questo sperone di roccia a forma piramidale si staglia al confine tra Calabria e Basilicata, poco sopra le alture del territorio di San Lorenzo Bellizzi. Presenta strati rocciosi inclinati e tagliati dalle faglie che la rendono distinguibile da qualunque prospettiva la si osservi. Le sue pareti verticali la rendono una meta privilegiata per gli amanti dell’arrampicata. La cima è posta a 1.656 mt. e tutto intorno si estendono valli coltivate, foreste e masserie.

PARCO NAZIONALE DEL POLLINO
PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

E’ l’area protetta più estesa d’Italia, con i suoi 192.565 ettari di territorio che si estendono a cavallo tra Basilicata e Calabria, spaziando dal mar Tirreno allo Ionio. Il Parco prende il nome dal massiccio montuoso omonimo ed è caratterizzato da una grande varietà di paesaggi, bellezze naturali e faunistiche: rocce dolomitiche, fiumi, bastioni calcarei, dirupi, gole profonde, vallate e pascoli. E’ meta privilegiata per chi ama il trekking e l’escursionismo, ma anche territorio molto battuto dagli appassionati di Mtb, rafting, alpinismo e speleologia.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Anello della Timpa Falconara: in MTB nel Pollino selvaggio. Scrivi tu il primo commento su Anello della Timpa Falconara: in MTB nel Pollino selvaggio

Dati tecnici

Comune di partenza: San Severino Lucano

Partenza: Acquatremola

Comune di arrivo: San Severino Lucano

Arrivo: Acquatremola

Lunghezza(km.): 23

Difficoltà: Medio

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 1002

Dislivello in discesa (m): 1015

Punto più alto (m): 1513

Punto più basso (m): 1280

Durata (h): 3

Link Utili

www.comune.sanseverinolucano.pz.it www.comune.terranovadipollino.pz.it