Anello Monte Strega

Il percorso in MTB è molto emozionale.
Raggiungere la vetta del Monte Strega a quota 1.278 m è di grande soddisfazione, sia fisica che visiva, soprattutto negli ultimi cinquanta metri quando, con la bici in spalla, si raggiunge la grande croce metallica eretta nel 1928 dagli abitanti delle frazioni limitrofe.
A scendere, si apre un paesaggio lunare di roccia e prati verdi.

Descrizione tecnica:
Il percorso ad anello è di 31 km.
I passaggi tecnici si incontrano principalmente nella parte iniziale del sentiero che attraversa il Monte Costarelle, costituito prevalentemente da un fondo roccioso.

Consigli tecnici:
Lungo il percorso è possibile fare rifornimento di acqua presso fonti, case coloniche o borghi. In località Montelago è presente anche un bar, ristorante. Si consiglia quindi di non esagerare con le scorte di acqua per non trasportare troppo peso.
Necessario invece avere con sé i principali ricambi per la bici. Con, o a seguito di pioggia, è possibile incontrare tratti con fango.
Poiché si percorrono circa 5 km ad una quota tra i 900 ed i 1200 mt è bene avere con sé un giacca antivento anche in estate. Per lo stesso motivo è possibile, ad inizio primavera o inizio autunno, trovare le ultime o le prime nevi.
Si consiglia di uscire in gruppo, di effettuare il percorso con condizioni meteo adeguate e non nelle ore serali e di prestare attenzione agli animali al pascolo.

Dove parcheggiare:
Il punto di partenza è individuato presso largo San Cristoforo, al Castello del Comune di Sassoferrato oppure è possibile ritrovarsi anche al bivio di Montelago, dove è presente un ampio parcheggio in cui lasciare l'auto. Il parcheggio si trova lungo la strada provinciale n.16 di collegamento fra i comuni di Sassoferrato e Pergola.

Periodo consigliato:
Considerate le buone condizioni del fondo stradale, il percorso si può percorrere tutto l'anno, nei periodi invernali è però possibile trovare la neve.

Punti d'interesse

ABBAZIA DI SAN EMILIANO IN CONGIUNTOLI
ABBAZIA DI SAN EMILIANO IN CONGIUNTOLI

Denominato così perché edificato alla congiunzione di due fiumi, il Sentino ed il Rio freddo, il monastero benedettino fu eretto agli inizi del XI secolo per custodire le reliquie del soldato martire Emiliano. La chiesa, a due navate, è una solenne e imponente costruzione dalle forme romanico-gotiche. La diffusa simbologia, presente all’interno e all’esterno della struttura, arricchisce di fascino e di mistero la storia di questo luogo, protagonista, per diversi secoli della vita di questo territorio.

ABBAZIA DI SANTA MARIA DI SITRIA
ABBAZIA DI SANTA MARIA DI SITRIA

Fondata da S. Romualdo agli inizi dell’anno 1000, la chiesa si trova alle falde del Monte Cucco, all’interno del Parco naturale. Presenta un'unica navata dalle linee romanico-gotiche, un ricco altare e una cripta. Nel sotterraneo, proprio a fianco della cripta, c’è la cosiddetta prigione di san Romualdo, l'angusta cella in cui il Santo fu rinchiuso per sei mesi dai suoi stessi monaci.

EREMO DI FONTE AVELLANA
EREMO DI FONTE AVELLANA

E’ situato alle pendici boscose del Monte Catria, a 700 metri sul livello del mare. Le sue origini si collocano intorno all’anno 1000, in breve tempo divenne uno dei centri monastici più influenti dell’Italia centrale e uno dei maggiori centri di diffusione culturale del Medioevo. Il complesso architettonico, in semplice pietra, è composto da un ampio piazzale che dà accesso alla chiesa, romanico-gotica con campanile del ‘400. Di notevole pregio lo Scriptorium, dove i monaci amanuensi realizzarono i codici Miniati, e la Biblioteca “Dante Alighieri”, che custodisce pregiati incunabili.

MONTE STREGA
MONTE STREGA

Vetta dell’Appennino umbro-marchigiano, posta al confine tra le province di Perugia, Ancona e Pesaro-Urbino. In cima al monte, a quota di 1278 m s.l.m., svetta una croce metallica eretta nel 1928, che si può raggiungere a piedi.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Anello Monte Strega. Scrivi tu il primo commento su Anello Monte Strega

Dati tecnici

Comune di partenza: Sassoferrato

Partenza: Bivio Montelago

Comune di arrivo: Sassoferrato

Arrivo: Bivio Montelago

Lunghezza(km.): 31

Difficoltà: Medio

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 1200

Dislivello in discesa (m): 1200

Punto più alto (m): 1190

Punto più basso (m): 290

Durata (h): 3

Link Utili

www.sassoferratoturismo.it