Bologna - Ferrara: pedalando nel cuore dell'Emilia

Un percorso in bicicletta nel cuore dell'Emilia, partendo da Bologna, la città dai mille portici, per arrivare a Ferrara, piccola culla del Rinascimento.

Lasciate alle spalle le famose Due Torri, simbolo del capoluogo emiliano, si percorre la Via della Seta, un antico itinerario utilizzato dai mercanti che da Venezia raggiungevano Livorno portando con sé le più svariate merci provenienti dall’Oriente.

Passato Bentivoglio si percorre senza soluzione di continuità la ricca campagna emiliana, attraversando piccoli paesi e vasti paesaggi aperti sino a raggiungere le torri del Castello Estense nel cuore della città rinascimentale di Ferrara.

Lungo il percorso si consiglia una sosta al Museo della Civiltà Contadina di Villa Smeraldi, per scoprire la storia della pianura tra Bologna e Ferrara e delle sue antiche colture.

Descrizione tecnica:
Il percorso è lungo 62 km e si snoda parzialmente lungo la Ciclovia della Seta totalmente segnalata, per poi procedere su strade secondarie e strade bianche a traffico misto.

Credits: Ferrara Terra e Acqua

Bologna Bologna-i portici Oasi La Rizza Oasi Villa Smeraldi Museo Civilità Contadina Malalbergo Ferrara Ferrara

Punti d'interesse

BOLOGNA - Piazza Maggiore
BOLOGNA - Piazza Maggiore

E’ la piazza principale del capoluogo emiliano, fulcro della vita bolognese. L'area che adesso conosciamo come Piazza Maggiore (in realtà nella toponomastica è senza nome), venne costruita a partire dal 1200 quando i bolognesi sentirono l'esigenza di avere spazio da adibire a mercato e non solo. Solo nel Quattrocento la piazza assunse però la forma attuale. Circondata dai più importanti edifici della città medievale - tra cui la Basilica di San Petronio con la caratteristica facciata ‘incompiuta’ - la sua parte centrale è caratterizzata da una piattaforma pedonale leggermente rialzata, soprannominata "il Crescentone", costruita nel 1934.

FERRARA - Castello Estense
FERRARA - Castello Estense

E' il monumento più rappresentativo e il vero simbolo di Ferrara, con le sue quattro torri circondate dal fossato, i mattoni di cotto rossi, le eleganti balaustre bianche, le prigioni e le sale per i giochi e il diletto di corte. Chiamato anche "Castello di San Michele" (la prima pietra fu posata il 29 settembre, giorno appunto dedicato al Santo), questa maestosa costruzione fu concepita inizialmente come fortezza di difesa militare, fatta edificare nel 1385 da Niccolò II d’Este. Con il passare dei secoli il castello fu abbellito e slanciato e assunse sempre di più la funzione di reggia signorile: venne arricchito dalle altane sopra le torri, dai balconi di marmo, dal cortile d'onore di forme cinquecentesche e dai fastosi appartamenti affrescati. Le imponenti torri, poste ai quattro angoli del Castello, svettano ancora oggi sulla città, simbolo indelebile della grandezza e magnificenza della Famiglia D'Este.

MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA
MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA

Dal 1973 si trova all’interno dell’ottocentesca Villa Smeraldi, a San Marino di Bentivoglio, a soli 15 km da Bologna. La villa ospita oltre 2000 mq di esposizione e 4 ettari di parco all’inglese, che offrono al visitatore una testimonianza unica della vita lavorativa nella campagna emiliana tra Otto e Novecento. La sezione dedicata alla canapa è la più importante in Italia.

BENTIVOGLIO - OASI LA RIZZA
BENTIVOGLIO - OASI LA RIZZA

L’area di riequilibrio ecologico "Ex-risaia di Bentivoglio" (detta anche Oasi la Rizza) rappresenta uno dei complessi di zone umide più importanti nella provincia di Bologna. L'area protetta è collocata in quella parte di pianura interessata, nel recente passato, dalla coltivazione del riso ed è formata da un ampio bacino arginato di forma irregolare a ridosso del Canale Navile. Presenta acque più o meno profonde a seconda della zona e la vegetazione acquatica risulta piuttosto contenuta. Per osservare meglio gli ambienti acquatici sono stati realizzati due capanni di osservazione, accessibili a piedi o in bicicletta.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Bologna - Ferrara: pedalando nel cuore dell'Emilia. Scrivi tu il primo commento su Bologna - Ferrara: pedalando nel cuore dell'Emilia

Dati tecnici

Comune di partenza: Bologna

Partenza: Bologna

Comune di arrivo: Ferrara

Arrivo: Ferrara

Lunghezza(km.): 62

Difficoltà: Facile

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 0

Dislivello in discesa (m): 70

Punto più alto (m): 74

Punto più basso (m): 4

Durata (h): 4

Link Utili

www.ferrarainfo.com/it/scopri-il-territorio/itinerari-e-visite/

Comuni attraversati

Ferrara (FE)
Ferrara (FE)

Città di pianura, di origine antica, capoluogo di provincia, la cui economia si basa...

Poggio Renatico (FE)
Poggio Renatico (FE)

Centro di pianura, di antiche origini, che accanto alle tradizionali attività agricole ha...