Cicloturismo nel Roero: pedalando tra le colline

Un tour ad anello attraversando le colline piemontesi del Roero, in un territorio perfetto da scoprire in sella alla propria bicicletta. A nord di Alba, i colori di una natura rigogliosa e le strade poco trafficate rendono gradevole e rilassante pedalare lungo questo suggestivo percorso.
Tra i numerosi paesi attraversati, spiccano Santo Stefano Roero (raggiunto dopo una bellissima salita piena di tornanti), con la sua torre medievale di 800 anni, e Corneliano d'Alba, dove vive Diego Rosa, professionista di ciclismo su strada.

Descrizione tecnica:
Il percorso è lungo 45 km. Si parte da Alba, con 5 km in leggera salita su strada principale, per poi svoltare a sinistra e percorrere la prima salita di 1500 mt, con pendenza dell'8-9%. E' importante prestare attenzione alla discesa successiva, molto ripida, al termine della quale il percorso prosegue tra saliscendi tipici di questo territorio, fino ad affrontare la fantastica salita che porta a Santo Stefano Roero.

A questo punto si possono recuperare le forze grazie a qualche chilometro in leggera discesa, seguito da un'ultima salita poco impegnativa e gradevole fino a Monteu Roero. Da qui si ritorna ad Alba tra discese e pianura.
Attenzione a non sottovalutare il dislivello, che non è elevato in assoluto, ma su queste strade è in continuo mutamento. 

Consigli tecnici:
Abbigliamento consueto per pedalare su strada. Anche in inverno vestirsi leggeri: su queste strade si spinge sempre perché le strade del Roero sono un saliscendi continuo.
Il percorso è adatto a tutti, anche se la prima salita è impegnativa.

Dove parcheggiare:
Ad Alba (punto di partenza), di fronte al Bar Rondò, sulla grande rotonda all'ingresso alla città.

Periodo consigliato:
Da Marzo a Novembre

 

 

Punti d'interesse

ROERO
ROERO

Ufficialmente incluso dal 2014 nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità UNESCO, il Roero è una regione geografica del Piemonte, situata nella parte nord-orientale della provincia di Cuneo. Prende il nome dalla famiglia omonima - ovvero quella dei Roero – che a partire dal periodo medioevale e per vari secoli ha dominato su quest’area. Il territorio, al pari delle vicine Langhe, è nota meta turistica in ambito enogastronomico e culturale, per i tanti castelli e antichi borghi che lo costellano. La cultura del Roero è principalmente legata alla terra e ai suoi prodotti, in particolare al vino, ai tartufi, alle nocciole e al miele, e alle sue tradizioni contadine. La storia millenaria propone anche testimonianze d'arte.

ECOMUSEO DELLE ROCCHE DEL ROERO
ECOMUSEO DELLE ROCCHE DEL ROERO

Riunisce in una sorta di museo a cielo aperto gli otto comuni di sommità sorti dopo l'anno mille sulla faglia delle "Rocche", veri e propri canyon, profondi anche cento metri, che si aprono tra le dolci colline tipiche del Roero e formatisi per via di un prolungato fenomeno geologico di erosione. Le Rocche sono attraversate da un reticolo di sentieri naturalistici, affacciati su anfiteatri naturali molto belli, tra pareti sabbiose, guglie di roccia e tutta una serie di borghi storici arroccati sui crinali di notevole interesse.

MONTEU ROERO – Il Castello
MONTEU ROERO – Il Castello

Anticamente chiamato Monte Acuto per la sua posizione dominante in cima ad una collina scoscesa, il castello, oltre ad assicurare una splendida vista sul Roero, in antichità garantiva la supremazia strategica, la sicurezza della fortezza e dei suoi abitanti. Costruito da Guido Biandrate intorno al 1150 (la famiglia è stata proprietaria per tre secoli), il castello è stato rimaneggiato più volte, ma conserva ancora al suo interno splendidi capitelli trecenteschi in arenaria e affreschi e decorazioni del XVII secolo.

CORNELIANO D’ALBA
CORNELIANO D’ALBA

Il paese sorge sul percorso dell'antica strada romana che collegava Alba a Torino. Corneliano assunse una certa importanza con l'avvento dei Liberi Comuni, quando fu riscoperta la sua importanza strategica ai fini del controllo del territorio. Fu così eretto un castello sulla collina sovrastante il paese, di cui però rimane oggi solo l'elegante torre decagonale. Di interesse storico è anche l'arco che fa da porta d'ingresso al centro storico (fatto erigere da Casa Savoia dopo la caduta di Napoleone) e la Chiesa di San Gallo e San Nicola, datata 1748.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Cicloturismo nel Roero: pedalando tra le colline. Scrivi tu il primo commento su Cicloturismo nel Roero: pedalando tra le colline

Dati tecnici

Comune di partenza: Alba

Partenza: Alba

Comune di arrivo: Alba

Arrivo: Alba

Lunghezza(km.): 45

Difficoltà: Medio

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 567

Dislivello in discesa (m): 569

Punto più alto (m): 412

Punto più basso (m): 169

Durata (h): 4

Link Utili

www.ecomuseodellerocche.it

Comuni attraversati

Alba (CN)
Alba (CN)

Cittadina collinare, di antiche origini, la cui economia si basa su tutti i settori; è famosa...