Ciclovia dei Borboni - Tappa #4

Coast to Coast in Sud Italia, Tappa 4: da Ruvo di Puglia a Castel del Monte

La Ciclovia dei Borboni è un emozionante coast-to-coast in bicicletta che prende il nome dalla dinastia dei Borboni, che regnava in quel Sud Italia un tempo chiamato Regno delle Due Sicilie, tra le cui meraviglie si snoda il percorso.

Da Bari a Napoli, paesaggi mozzafiato e tipiche località del Mezzogiorno accolgono calorosamente il cicloturista, che attraversa il Parco Nazionale dell'Alta Murgia, i luoghi federiciani (tra cui Castel del Monte), la Valle dell'Ofanto ed i siti di Ruvo, Altamura, Venosa e Melfi.

Dall’Adriatico al Tirreno, la Ciclovia (percorso n.10 di Bicitalia) percorre 342 km quasi interamente su strade asfaltate aperte al traffico, ma si tratta di strade piacevoli, a basso traffico motorizzato, con pendenze mai eccessive e paesaggi suggestivi. Il fondo è quasi sempre buono, i pochi tratti non asfaltati (7 km totali) sono praticabili con qualsiasi bicicletta dotata delle giuste rapportature per affrontare i dislivelli.
L'itinerario complessivo è diviso in brevi tappe, modulari, che possono essere combinate dai cicloturisti che intendono affrontare una maggior percorrenza giornaliera.

In particolare durante l’estate, considerando le elevate temperature del Sud Italia, si consiglia di proteggersi dal sole e di portare con sé una buona scorta d’acqua.

Credits: Puglia Promozione - Bicitalia

4° TAPPARuvo di Puglia - Castel del Monte (25 km)

Si riparte da Piazza Bovio, imboccando Via Madonna delle Grazie e svoltando a destra sulla Provinciale SP2 Scarlatti, seguita fino al km 1,4, quando si imbocca sulla sinistra la Provinciale SP 63. Superato il passaggio a livello, si incontra una fontana pubblica sulla destra, unico punto di rifornimento d'acqua di questa tappa.

Al primo bivio si abbandona la SP 63 deviando a sinistra e si passa sotto la superstrada: da qui il percorso inizia a salire, ma i tratti in falsopiano aiutano a recuperare energie. Si procede lungo la strada comunale, che costeggia anche un boschetto di querce (km 7,6), eredità del fitto manto forestale che ricopriva la Murgia e di cui raccontavano i viaggiatori stranieri in Puglia fino alla fine dell'Ottocento.

Si intravede a destra Castel del Monte, su un colle lontano, mentre la strada punta dritta verso un altro bosco (Bosco dei Fenici), dove termina la comunale e si prosegue su sterrato svoltando a destra (km 10,4).
Al km 12 si ritorna su asfalto e si svolta a sinistra, imboccando la strada diretta a Castel del Monte (km 19), dove prestare attenzione in quanto più trafficata delle precedenti (seppur non eccessivamente frequentata). E’ qui che si entra nei confini del Parco Nazionale dell'Alta Murgia.

Arrivati al termine della tappa è possibile svoltare a destra lungo la strada che in 1,9 km conduce al Castello, per visitare questa misteriosa fortezza Patrimonio Unesco.

Vai alla tappa precedente #3
Vai alla tappa successiva #5

Parco Nazionale Alta Murgia Castel del Monte

Punti d'interesse

CASTEL DEL MONTE
CASTEL DEL MONTE

E' un'antica e imponente costruzione del XIII secolo, fatta erigere sulla sommità di una collina dall'Imperatore Federico II nell'altopiano delle Murge occidentali, nell'attuale frazione omonima del comune di Andria. E' Patrimonio dell'Umanità UNESCO dal 1996. L'edificio ha una caratteristica pianta ottagonale e ad ogni spigolo si innesta una torretta a sua volta ottagonale. Malgrado sia comunemente chiamato "castello", a causa dei forti simbolismi di cui è intrisa è ipotizzabile che svolgesse piuttosto da tempio, un tempio del sapere in cui dedicarsi allo studio delle scienze.

PARCO NAZIONALE DELL’ALTA MURGIA
PARCO NAZIONALE DELL’ALTA MURGIA

Si tratta di un’area protetta che si estende dalla costa adriatica ai rilievi lucani, a racchiudere i territori dei tredici comuni situati nella parte più elevata dell'Altopiano delle Murge di nord-ovest, afferenti alle province di Bari e Barletta-Andria-Trani. Con i suoi 68.077 ettari è tra i più estesi parchi nazionali, con un territorio vario in cui la vegetazione cambia molto a seconda della zona. L'habitat è un susseguirsi di formazioni rocciose, fitti boschi e di vaste distese steppiche. Nel verde, spiccano numerosi muretti a secco che, durante la transumanza, servivano da ricovero per gli animali. Possenti e maestose le masserie, alcune fortificate come veri e propri castelli, che erano i centri vitali dell’economia agricola locale dal XV secolo.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ciclovia dei Borboni - Tappa #4. Scrivi tu il primo commento su Ciclovia dei Borboni - Tappa #4

Dati tecnici

Comune di partenza: Ruvo di Puglia

Partenza: Ruvo di Puglia

Comune di arrivo: Andria

Arrivo: Castel del Monte

Lunghezza(km.): 25

Difficoltà: Facile

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 329

Dislivello in discesa (m): 112

Punto più alto (m): 470

Punto più basso (m): 234

Durata (h): 2

Link Utili

www.viaggiareinpuglia.it