Ciclovia dell'Alpe Adria - Tappa 2

Tra Austria ed Italia, pedalando dalle Alpi al Mare Adriatico in una settimana

La Ciclovia dell’Alpe Adria è certamente tra le più belle ciclovie in Italia ed Austria: un itinerario unico, che conduce dalle Alpi al mare, unendo Salisburgo con Grado.

I cicloturisti che intraprendono questo tour in bicicletta hanno l'opportunità di pedalare attraverso luoghi magnifici per il loro valore ambientale, storico e culturale, ammirando un panorama che cambia di continuo: vallate selvagge, colline moreniche, la pianura friulana, la laguna ed infine il mare Adriatico. La ciclabile dell’Alpe Adria è quasi interamente in sede propria, ben dotata di segnaletica e collegata con i trasporti pubblici (bus e treno attrezzato per il trasporto di biciclette), rendendo l'itinerario adatto a tutti, grazie anche all'assenza di difficoltà tecniche di rilievo. Alcuni tratti, tra cui il superamento delle Alpi in territorio italiano, si sviluppano seguendo vecchi tracciati di ferrovie dismesse, ora riconvertite per dare nuova vita a spettacolari percorsi naturalistici.

La Ciclovia copre un totale di 413 km, suddivisi in 8 tappe giornaliere, studiate per consentire ai cicloturisti soste in cui godere di tutti i servizi necessari, oltre che poter apprezzare alcune delle località più belle di tutto l'itinerario. Per ogni tappa della Ciclovia dell’Alpe Adria puoi trovare la guida dell’itinerario ed il tracciato gpx.

Credits: Ciclovia Alpe Adria Radweg - PromoTurismo FVG

2° TAPPABischofshofen - Bad Gastein (50,4 km)

Questa seconda tappa è contraddistinta dalla presenza costante delle Alpi Salisburghesi, tra scenari magnifici.

Dal centro di Bischofshofen si raggiunge il fiume Salzach - fedele compagno di viaggio anche per metà di questa tappa - passando sulla sponda orientale e risalendolo lungo quello che è anche il percorso della Ciclabile dei Tauri (Tauernradweg). Al km 8,6 si incontra il primo ponte sul Salzach, a Sankt Johann im Pongau, dove la grande Cattedrale neogotica merita una deviazione.

Usciti dall’abitato si trova una delle principali attrazioni lungo la Ciclovia dell’Alpe Adria: la Gola Liechtensteinklamm. Per raggiungerla con la bicicletta si può deviare al km 11, prendendo la Liechtensteinstrasse che porta direttamente all’imbocco della gola in circa 3 km. L’itinerario ciclabile prosegue invece portandosi sulla sponda opposta del Salzach per dirigersi verso l’abitato di Schwarzach.

E’ qui che, attraversando il fiume su un ponte in direzione sud, ci si allontana un poco dalla sponda del Salzach (continuando però a seguire il suo corso) e si pedala verso la valle di Gastein. E’ un tratto dal paesaggio molto bello, ma a cui prestare attenzione: nei 2,5 km successivi, infatti, il percorso supera un dislivello in salita di 130 metri. Inoltre, segue il Klammtunnel, che richiede di pedalare in galleria per 1,5 km (il tunnel è comunque provvisto di una corsia separata per i ciclisti).

Per chi vuole evitare questo tratto è possibile prendere il treno da Schwarzach a Dorfgastein (circa un treno ogni 2 ore, con possibilità di caricare bicicletta) o chiamare il taxi-navetta per un passaggio fino a Klammstein (dopo il tunnel). Si può contattare per esempio Taxi Bamberger a Schwarzach, tel 0664/1605590, prezzo: min. euro 28,- (per 4 persone con 4 biciclette).

Per chi procede in bicicletta, terminata la salita, la vista ricompensa delle fatiche. Proseguendo poi senza variazioni di quota tra pittoreschi paesaggi fatti di prati e fattorie, si gode del panorama sulla “Salzburger Sonnenterrasse” (terrazza al sole del Salisburghese) e sul massiccio dell’Hochkönig. Al km 25 viene superato il torrente Gasteiner Ache e si intraprende subito dopo il Klammtunnel, per essere accolti all’uscita da una bellissima vista sulla valle di Gastein.

La ciclabile prosegue ora parallela alla strada, raggiungendo prima la frazione di Maierhofen e poi Dorfgastein (km 32), paradiso della vacanza attiva durante tutto l’anno e comprensorio sciistico nei mesi invernali. Si pedala piacevolmente fino a raggiungere il borgo di Bad Hofgastein (km 41) e da qui è il torrente Gasteiner Ache che conduce il cicloturista prima alla piccola frazione di Badbruck e poi al punto di arrivo della seconda tappa, Piazza Mozart a Bad Gastein, celebre cittadina termale nel Parco Nazionale degli Alti Tauri.

Vai alla tappa precedente #1 Vai alla tappa successiva #3

Schwarzach im Pongau, fiume Salzach @ph. Eweht Sankt Johann im Pongau @ph. Thomas Quine Cattedrale di Sankt Johann im Pongau @ph. Thomas Quine Gola Lichtensteinklamm @ph. Gaby1266 Valle di Gastein @ph. Michael Gorsky Bad Hofgastein @ph. Vilmanek Bad Gastein

Punti d'interesse

SANKT JOHANN IM PONGAU - CATTEDRALE DI SAN GIOVANNI
SANKT JOHANN IM PONGAU - CATTEDRALE DI SAN GIOVANNI

La Chiesa parrocchiale di San Giovanni - chiamata più comunemente Duomo del Pongau - svetta maestosa nel piccolo centro storico del paese austriaco. Una prima menzione documentata della chiesa risale al 924 ma l’attuale edificio neogotico prese forma solo nel 1855.

GOLA LIECHTENSTEINKLAMM
GOLA LIECHTENSTEINKLAMM

Si tratta di una delle più lunghe (4 km) e profonde (300 m.) gole dell'arco alpino, in cui scorrono le vorticose acque del torrente Großarler Ache. Per migliaia di anni burrascose cascate formate dal fiume in piena hanno tagliato la roccia, creando questa stretta e suggestiva gola molto ammirata dai turisti di passaggio. Prende il nome dal “Principe del Lichtenstein” che, con una cospicua donazione, concluse il progetto per rendere accessibile al pubblico il passaggio all’interno della gola nel 1876. Un sentiero suggestivo su passerelle di legno attraversa la gola, al di sopra delle acque fragorose che in inverno la inondano, così da permettere una piacevole e non troppo faticosa passeggiata a contatto con le pareti di roccia.

VALLE DI GASTEIN
VALLE DI GASTEIN

Incastonata nel cuore degli Alti Tauri, la larga e lunga valle di Gastein è uno dei luoghi di soggiorno più piacevoli dell'Austria. Suddivisa in tre comuni (Dorfgastein, Bad Hofgastein e Bad Gastein), si è sviluppata come importante centro termale di fama mondiale fin dal XV secolo, anche se le proprietà curative delle sue acque sono note sin dal tempo dei romani. Grazie al suo eccezionale ambiente di media ed alta montagna, offre ai turisti benessere, relax e divertimento di ogni genere: una splendida serie di piste in inverno, gite in montagna a piedi, in mountain bike o a cavallo in estate.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ciclovia dell'Alpe Adria - Tappa 2. Scrivi tu il primo commento su Ciclovia dell'Alpe Adria - Tappa 2

Dati tecnici

Comune di partenza:

Partenza:

Comune di arrivo:

Arrivo:

Lunghezza(km.): 50

Difficoltà: Medio

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 573

Dislivello in discesa (m): 353

Punto più alto (m): 1041

Punto più basso (m): 541

Durata (h): 4