Ciclovia dell'Alpe Adria - Tappa 3

Tra Austria ed Italia, pedalando dalle Alpi al Mare Adriatico in una settimana

La Ciclovia dell’Alpe Adria è certamente tra le più belle ciclovie in Italia ed Austria: un itinerario unico, che conduce dalle Alpi al mare, unendo Salisburgo con Grado.

I cicloturisti che intraprendono questo tour in bicicletta hanno l'opportunità di pedalare attraverso luoghi magnifici per il loro valore ambientale, storico e culturale, ammirando un panorama che cambia di continuo: vallate selvagge, colline moreniche, la pianura friulana, la laguna ed infine il mare Adriatico.
La ciclabile dell’Alpe Adria è quasi interamente in sede propria, ben dotata di segnaletica e collegata con i trasporti pubblici (bus e treno attrezzato per il trasporto di biciclette), rendendo l'itinerario adatto a tutti, grazie anche all'assenza di difficoltà tecniche di rilievo.
Alcuni tratti, tra cui il superamento delle Alpi in territorio italiano, si sviluppano seguendo vecchi tracciati di ferrovie dismesse, ora riconvertite per dare nuova vita a spettacolari percorsi naturalistici.

La Ciclovia copre un totale di 175 km, suddivisi in 8 tappe giornaliere, studiate per consentire ai cicloturisti soste in cui godere di tutti i servizi necessari, oltre che poter apprezzare alcune delle località più belle di tutto l'itinerario.
Per ogni tappa della Ciclovia dell’Alpe Adria puoi trovare la guida dell’itinerario ed il tracciato gpx.

Credits: Ciclovia Alpe Adria Radweg - PromoTurismo FVG

3° TAPPABad Gastein - Spittal an der Drau (60 km)

Dalla città termale di Bad Gastein si riparte per la terza tappa del viaggio in bicicletta lungo la Ciclovia dell'Alpe Adria.

Usciti dalla città, si pedala per circa 3 km lungo il corso del torrente Ache fino a Bockstein, dove per proseguire è necessario prendere il treno-navetta dei Tauri (prima corsa alle ore 6.20, l’ultima alle 22.20, con una frequenza di ogni 30 minuti nei weekend con forte traffico).

Scesi dal treno a Mallnitz ci si ritrova in Carinzia, regione austriaca che per gli amanti della vacanza attiva è un paradiso in ogni stagione dell’anno. Da qui inizia una panoramica discesa di 8 km lungo la Nazionale 105 fino ad Obervellach, stazione climatica ed antico paese di minatori, conosciuto per le cure Schroth.
La Ciclovia dell’Alpe Adria confluisce ora nella ciclabile R8 del Glockner (“Glocknerradweg”) e punta a sud-ovest seguendo il fiume Möll, lungo la sua valle delimitata da affascinanti vette che sfiorano i 3.000 metri: il gruppo del Reisseck a nord e quello del Kreuzeck a sud.

Fino a Spittal non s’incontrano dislivelli significativi e si pedala in gran parte su strade secondarie quasi senza traffico, attraverso i deliziosi paesini della valle. In cima al Monte Danielsberg si può scorgere la chiesetta dedicata a San Daniele ed è molto caratteristico anche il Castello di Falkenstein.

Presso Penk (km 31,5) si attraversa per la prima volta il fiume Möll e a Kolbnitz si raggiunge il lago artificiale Möllstausee.
A Möllbrücke (km 45) la ciclovia Alpe Adria confluisce nella Ciclabile della Drava (“Drauradweg”), la più famosa ciclabile della Carinzia. Da qui si pedala per gli ultimi 14 km fino a raggiungere Spittal an der Drau, dove vale la pena lasciarsi affascinare dalle atmosfere rinascimentali del Palazzo Schloss Porcia e godersi un po’ di riposo nel bel parco cittadino.

Vai alla tappa precedente #2
Vai alla tappa successiva #4

Bockstein @ph. Karl Gruber Obervellach @ph. Palickap Kolbnitz e Gruppo del Reißeck @ph. Palickap Ponte sul Möll @ph. Johann Jaritz Spittal an der Drau @ph. Johann Jaritz Schloss Porcia @ph. Johann Jaritz

Punti d'interesse

SPITTAL AN DER DRAU
SPITTAL AN DER DRAU

La piccola città storica della Carinzia è immersa in un ambiente accattivante per gli amanti dell’outdoor: circondata da vette imponenti e foreste, è punto di partenza ideale per diverse escursioni, come al vicino lago Millstätter o al monte Goldeck, ricco di sentieri per trekking e Mtb. Anche il centro storico è suggestivo. Simbolo della città è il Palazzo rinascimentale Schloss Porcia, con il suo elegante portico a tre piani, uno dei più belli dell’intero arco alpino. Costruito nel 1533 e utilizzato dai conti di Porcia come sede di rappresentanza, oggi ospita spettacoli e eventi culturali. All’interno c’è l’importante Museo della Cultura Popolare che, con i suoi 47 reparti a tema, è tra i più grandi della zona alpina. Poco fuori dal centro storico merita una visita il Castello di Rothenthurn, incorniciato da un laghetto con giardino: edificato nel XVII secolo, è famoso per l’imponente Torre Rossa da cui prende il nome.

CASTELLO DI FALKENSTEIN
CASTELLO DI FALKENSTEIN

Il pittoresco Burg Falkenstein si erge dal ripido fianco settentrionale della Mölltal e appare con le sembianze di un castello da “favola” di tempi antichi. La fortificazione è stata costruita nel XI secolo ma la forma attuale risale agli inizi del XX secolo, quando fu restaurata in concomitanza con l’apertura della ferrovia dei Tauri (1909). E’ diviso in due edifici separati, situati a poca distanza l’uno dall'altro: il più alto (Oberfalkenstein) è un rovina, con accanto una piccola cappella romanica dedicata a San Giovanni; l'altro castello (Niederfalkenstein), il più appariscente, è invece stato ripristinato ma è disabitato. Nel 1968, parte di questo castello fu distrutta da un incendio e la possente torre che lo caratterizza fu ricostruita nel vecchio stile romanico.

MONTE DANIELSBERG
MONTE DANIELSBERG

Popolata sin dall'età della pietra, questa conica altura è un luogo di culto significativo per tutta la Carinzia. Si erge al centro della valle Mölltal ed è stato utilizzato, da 6000 anni a questa parte, come luogo sacro dalle diverse culture che si sono avvicendate nel corso della storia. La traccia più antica è rappresentata da una coppella celtica, mentre i Romani eressero qui un tempio dedicato ad Ercole. Parte di quella antica struttura è visibile ancora oggi nelle fondamenta della chiesetta cattolica di St.Georg, in cima del monte, costruita nel 1127 e poi modificata più volte.

OBERVELLACH
OBERVELLACH

Borgo medievale ed antico paese di minatori, Obervellach si trova al centro del Parco Nazionale Alti Tauri ed è un punto di partenza ideale per molte esperienze nella natura. Tra queste, visitare tra le montagne intorno al paese alcune forre, come la gola Groppensteinschlucht con i resti di impressionanti di frane e cascate mozzafiato. Un altro punto d’interesse è il Motorik-Park Mölltal, dove circa 30 stazioni consentono di mettere alla prova gratuitamente le proprie capacità motorie, di coordinazione e di prontezza. Il paese è inoltre una nota stazione climatica, dove da quasi 200 anni si pratica la cura Schroth, uno dei più antichi metodi terapeutici d’Europa.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ciclovia dell'Alpe Adria - Tappa 3. Scrivi tu il primo commento su Ciclovia dell'Alpe Adria - Tappa 3

Dati tecnici

Comune di partenza:

Partenza:

Comune di arrivo:

Arrivo:

Lunghezza(km.): 60

Difficoltà: Facile

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 269

Dislivello in discesa (m): 706

Punto più alto (m): 1190

Punto più basso (m): 539

Durata (h): 4