Da Vicenza in bici tra le bellezze del Palladio

Una pedalata a Vicenza e dintorni, tra natura e patrimoni Unesco

Suggestivo itinerario immerso nel verde, che partendo dal centro della città di Vicenza si sviluppa tra gli ambienti naturali ai piedi dei Colli Berici. Lungo il percorso si incontrano monumenti internazionali disegnati dalla mano di Andrea Palladio.

Il Lago di Fimon, con i suoi 35 mila anni, è il più antico del nord Italia e riceve acqua da tutti i piccoli ruscelli attorno. La flora e la fauna sono tipici del luogo e i punti di avvistamento permettono di osservare aironi e altri uccelli mentre pescano o si riposano.

Descrizione tecnica:
Il percorso non presenta grandi difficoltà tecniche in quanto si procede lungo piste ciclabili o strade bianche ben battute. Lungo il percorso sono presenti fontanelle d’acqua e punti di ristoro, così come eventuali meccanici di biciclette.
Fare un po' di attenzione uscendo dalla pista ciclabile, attraversando la strada Riviera Berica per immettersi nella via corretta che porta al Lago di Fimon.

Consigli tecnici:
Nessun consiglio tecnico particolare. E’ possibile sostare in molti tratti del percorso, compresa una pausa rigenerante vicino al lago.

Dove parcheggiare:
La partenza è prevista dalla stazione di Vicenza, nei dintorni sono a disposizioni molti parcheggi a pagamento. C'è la possibilità di arrivare in treno, per cui l'automobile non è necessaria.

Periodo consigliato
Adatto in ogni stagione.

Antichi isolotti Arco delle Scalette Molo sul Lago waterlily Poderi di campagna Villa Rotonda

Punti d'interesse

VICENZA - Centro storico
VICENZA - Centro storico

Delimitata prima dalle mura medioevali, poi da quelle scaligere e infine dalle fortificazioni veneziane, il centro storico della città veneta racchiude il meglio del suo maestoso patrimonio artistico, entrato a far parte del Patrimonio Universale dell'Umanità UNESCO dal 1994. Vicenza deve la sua notorietà e bellezza architettonica al genio di Andrea Palladio, che ha lasciato segni evidenti della sua arte tardo rinascimentale in ogni angolo della città (non a caso è soprannominata "la città del Palladio"). Il centro storico è ricco di monumenti, eleganti palazzi e chiese che testimoniano i diversi momenti storico-artistici della storia cittadina. Fra questi: la Cattedrale di Santa Maria Annunciata (XIII secolo), il Santuario di Santa Corona (dove è sepolto Palladio), il Tempio di San Lorenzo, la Basilica Palladiana, la Loggia del Capitaniato, Palazzo Chiericati (sede del Museo Civico e della Pinacoteca), Palazzo Barbaran da Porto (sede del Museo Palladiano) e Palazzo Valmarana. Di particolare pregio è anche il Teatro Olimpico (il teatro coperto in muratura più antico del mondo, datato 1585). Parco Querini è poi il principale polmone verde di Vicenza, molto frequentato dagli abitanti.

ARCO DELLE SCALETTE
ARCO DELLE SCALETTE

Collocato al margine sud orientale del centro storico di Vicenza, questo arco trionfale costituisce l’inizio di quella che fino al XVIII secolo era la principale via di accesso, tramite la lunga gradinata delle “scalette”, al Santuario della Madonna di Monte Berico. Anche se fu costruito nel 1595 - quindici anni dopo la morte di Palladio - si ritiene che alla base dell’opera ci sia proprio un disegno del famoso architetto, elaborato nel biennio 1574-76 all’interno di un piano più generale per il percorso di ascesa al colle. La struttura a fornice unico riprende lo stile degli archi romani, in cima si trovano alle estremità le due statue dei santi protettori Leonzio e Capoforo e al centro quella del Leone veneziano. Il monumento è stato quasi completamente ricostruito, utilizzando il più possibile il materiale originario, a seguito dei danni subiti durante un’incursione aerea nel 1944.

LAGO DI FIMON
LAGO DI FIMON

E’ l'ultimo bacino naturale rimasto nel complesso Berico, creatosi grazie all’accumulo di acqua proveniente da tutti i torrenti che scendono dai vicini colli. Alcuni studi fanno risalire le origini del lago a ben 35.000 anni fa, il che lo renderebbe il più antico bacino del nord Italia, “superato” solo dai laghi vulcanici del centro Italia. Inoltre, è anche un importante sito archeologico, dove sono stati rinvenuti molti reperti del Neolitico e dell'Età del Bronzo. Nonostante le piccole dimensioni e la scarsa profondità, il lago è d'interesse turistico, specie nella bella stagione, molto amato dai vicentini per le gite fuori porta.

VILLA “LA ROTONDA”
VILLA “LA ROTONDA”

Isolata sulla cima di un colle alle porte di Vicenza, questa sorta di "villa-tempio" rappresenta uno dei più celebri (ed imitati) edifici della storia dell'architettura moderna. E’ il capolavoro del Palladio, la più famosa delle sue ville venete, entrate a far parte dal 1994 del Patrimonio dell'Umanità UNESCO. L’iconica Villa Almerico Capra, detta "La Rotonda", fu progettata e costruita su commissione per mons. Paolo Almerico da Andrea Palladio intorno al 1570, passando poi in mano alla famiglia Capra nel 1591. Dal 1911 è di proprietà della famiglia Valmarana che l’ha aperta al pubblico dal 1986. Dalla caratteristica volta a cupola e pianta di forma circolare, la villa ha proporzioni geometriche simmetriche, con i suggestivi quattro porticati esterni in evidenza. All’interno campeggiano ricchi cicli decorativi. Fu inoltre concepita per essere in rapporto con la realtà rurale circostante: non è quindi separata da barriere, giardini chiusi o siepi, ma domina uno spazio di campi coltivati. La villa ha conosciuto diverse modifiche nel tempo ma senza subire alterazioni alla sua unicità.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Da Vicenza in bici tra le bellezze del Palladio. Scrivi tu il primo commento su Da Vicenza in bici tra le bellezze del Palladio

Dati tecnici

Comune di partenza: Vicenza

Partenza: Vicenza

Comune di arrivo: Vicenza

Arrivo: Vicenza

Lunghezza(km.): 36

Difficoltà: Facile

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 210

Dislivello in discesa (m): 210

Punto più alto (m): 48

Punto più basso (m): 20

Durata (h): 3

Comuni attraversati

Vicenza (VI)
Vicenza (VI)

Vicenza, il cui nome antico è Vicetia, in seguito ad un grandioso sviluppo industriale, è una...

Arcugnano (VI)
Arcugnano (VI)

Centro collinare, di origine medievale, ha un’economia basata sulle attività dell’agricoltura e...