Dai Gorghi di Trecenta all'Isola Boschina

Una pedalata nel Polesine, dalle famose zone umide dei Gorghi di Trecenta al Po, lungo l’argine del Grande Fiume a cavallo tra Veneto ed Emilia-Romagna. Un percorso nella natura, con interessanti soste nei borghi antichi di Salara e Ficarolo.

Descrizione tecnica:
Il percorso interamente su strada parte da Trecenta e presenta un primo tratto a piedi lungo il poetico “sentiero dei Gorghi”, un’area protetta che comprende laghetti con vegetazione a canneti, dove troviamo il famoso Gorgo della Sposa e poi Gorgo Bottazza, Gorgo Gaspera e Gorgo Magon. Si prosegue in bicicletta sulla provinciale in direzione sud, verso il Po, superando i paesi di Sariano e Salara. Dopo Salara si percorre la strada che costeggia l’argine del Grande Fiume. Si prosegue oltre Ficarolo, fino all’incile tra Po e Panaro, a pochi metri dalla sponda, dove sorge la lussureggiante Isola Boschina raggiungibile in barca.

Punti d'interesse

PALAZZO PEPOLI
PALAZZO PEPOLI

Trecenta - Chiamato anche "il Palazzon" la sua esistenza risale già al Medioevo come complesso difensivo a quattro torri, ereditato poi dai Pepoli alla fine del XVI secolo. L’edificio è tra i palazzi nobiliari più interessanti della zona e i moduli di architettura richiamano quelli tipici emiliani. L’interno presenta un grande salone centrale con soffitto a volte ed eleganti decorazioni a stucchi. Oggi Villa Pepoli viene impiegata a livello locale e polesano per iniziative culturali.

GORGO DELLA SPOSA
GORGO DELLA SPOSA

Trecenta - Il Gorgo, che prende nome da una giovane e mancata sposa, è il più grande, circa sette ettari, di quelli esistenti nel rodigino attraversando in larghezza il dosso di un vecchio ramo del Po.

ROCCA POSSENTE DI STELLATA
ROCCA POSSENTE DI STELLATA

Torre difensiva posta sulle riva del Po, edificata attorno all'XI secolo e successivamente ampliata nel 1362 per volontà di Niccolò II d’Este. All'epoca, posizionata nelle vicinanze del delta del Po, assieme alla rocca di Ficarolo aveva lo scopo di controllare il traffico navale e mercantile mediante l'utilizzo di una catena tra le due sponde del fiume. Ricostruita nuovamente dopo il 1521, assunse la forma con bastioni obliqui "a stella" adatti a resistere ai colpi di artiglieria. Questa conformazione a stella dell'edificio ha dato il nome a Stellata.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Dai Gorghi di Trecenta all'Isola Boschina. Scrivi tu il primo commento su Dai Gorghi di Trecenta all'Isola Boschina

Dati tecnici

Comune di partenza: Trecenta

Partenza: Trecenta

Comune di arrivo: Ostiglia

Arrivo: Ostiglia

Lunghezza(km.): 25

Difficoltà: Facile

Disciplina: Strada

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 19

Dislivello in discesa (m): 19

Punto più alto (m): 19

Punto più basso (m): 1

Durata (h): 2

% ciclabilità : 100

Comuni attraversati

Ficarolo (RO)
Ficarolo (RO)

Ficarolo si trova nella zona chiamata "Transpadana Ferrarese", il territorio a nord dell'attuale...

Salara (RO)
Salara (RO)

Comune di pianura, di probabile origine romana o comunque altomedievale, con economia...

Trecenta (RO)
Trecenta (RO)

Paese di vive tradizioni rurali ubicato in riva al Canalbianco, si apprezza per alcuni pregevoli...