Due ruote in città: la Milano dal cuore verde

Parchi, navigli e Duomo: pedalando per il centro di Milano

Milano, principale centro economico, finanziario ed industriale d’Italia. Milano, capitale europea del design e della moda. Ma anche Milano “verde”, con i suoi parchi storici, i numerosi giardini privati e pubblici e l’acqua dei Navigli.

Questo bike tour entra nel cuore “green” del capoluogo lombardo, raggiungendo diverse aree verdi del centro storico e sviluppandosi quasi interamente su pista ciclabile.

Descrizione tecnica:
Il percorso di 14 km è ad anello e parte dalla sede espositiva della Triennale all’interno di Parco Sempione. Si sviluppa quindi in senso antiorario “circumnavigando” il centro storico, passando inizialmente accanto ad alcuni parchi pubblici cittadini: dai Gardini Renata Tebaldi ai Giardini Guido Vergani, fino a lambire il grande Parco Don Luigi Giussani.

Da qui si punta diretti verso il Naviglio Grande, passando attraverso i piccoli Giardini Muccioli e Bazzega Padovani. Seguendo il corso del naviglio si arriva a Porta Ticinese, da cui si entra nel vivo del centro storico affiancando la Basilica di Sant’Eustorgio ed attraversando il bel Parco Papa Giovanni II.

Risalendo verso nord-est le grandi arterie di Via Santa Sofia e Via Francesco Sforza (pedalando tra l’Università degli Studi da una parte e i Giardini di Guastalla dall’altra) si arriva infine a San Babila.
L’ultima parte del percorso attraversa il fulcro del centro storico di Milano, Corso Vittorio Emanuele II e Piazza Duomo, proseguendo su Via Dante fino al Castello Sforzesco. Un’ultima pedalata intorno all'intero Parco Sempione riporta al punto di partenza.

ATTENZIONE: Il percorso si sviluppa interamente su pista ciclabile, tranne in due brevi tratti: Via Mascheroni (appena usciti da Parco Sempione lungo via XX Settembre) e Via Foppa (all'angolo con i Giardini Don Luigi Giussani).

Parco Sempione Parco Renata Tebaldi Giardini Guido Vergani Parco Luigi Giussani Naviglio Grande PortaTicinese Parco Papa Giovanni Paolo II Giardini della Guastalla Piazza S.Babila Corso Vittorio Emanuele II Piazza Duomo Castello Sforzesco

Punti d'interesse

PARCO SEMPIONE
PARCO SEMPIONE

E’ il ‘polmone’ verde più grande della città, il più importante dal punto di vista storico e per la sua centralità, proprio alle spalle del Castello Sforzesco. Realizzato a fine Ottocento, ingrandito e cintato dagli Sforza, prende il nome dal corso Sempione, il monumentale asse stradale realizzato in età napoleonica che confluisce nel parco a nord. È un parco molto vissuto dai milanesi, in stile romantico “all’inglese”, tutto recintato, con viali, piazzuole, corsi d'acqua ed una collinetta artificiale. Contiene una ricca collezione arborea e arbustiva e numerosi spazi ricreativi. Al suo interno si possono ammirare importanti edifici storici e istituzioni milanesi, come il Castello e i suoi musei, l'Arco della Pace, il monumento a Napoleone III, l'Arena Gianni Brera, la Triennale e l'Acquario Civico.

PARCO PAPA GIOVANNI PAOLO II
PARCO PAPA GIOVANNI PAOLO II

Il “Parco delle Basiliche”, intitolato a Giovanni Paolo II per il Giubileo del 2001, è chiamato così perché sorge tra le basiliche di San Lorenzo e Sant'Eustorgio in una posizione suggestiva e di straordinario valore artistico. Un sentiero principale, ingentilito dai colori delle rose e degli olmi, attraversa l’intero giardino, arricchito da panchine e aree gioco attrezzate per lo sport e per i bambini.

I GIARDINI DELLA GUASTALLA
I GIARDINI DELLA GUASTALLA

Affacciati sull'Università Statale di Milano, a fianco dell'Ospedale Maggiore, questi giardini pubblici sono tra i meno estesi della città ma anche tra i più antichi e celebrati. Il parco è stato costruito nel 1555 - commissionato dalla contessa Paola Ludovica Torelli della Guastalla (da cui prende il nome) - e realizzato secondo lo stile “all’italiana“. Fu restaurato e aperto al pubblico solo nel 1939. Nel verde dei prati, i Giardini ospitano viali e fontane, oltre ad una vasca peschiera barocca del ‘600 (al posto dell’originario laghetto), un’edicola antica che contiene un gruppo di statue in terracotta raffiguranti la Maddalena e un tempietto neoclassico, opera di Luigi Cagnola. Il parco è chiamato anche “il giardino dei bambini“, per la presenza di un’ampia area giochi dedicata ai più piccoli.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Due ruote in città: la Milano dal cuore verde. Scrivi tu il primo commento su Due ruote in città: la Milano dal cuore verde

Dati tecnici

Comune di partenza: Milano

Partenza: Parco Sempione

Comune di arrivo: Milano

Arrivo: Parco Sempione

Lunghezza(km.): 14

Difficoltà: Facile

Disciplina: City Bike

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 47

Dislivello in discesa (m): 47

Punto più alto (m): 135

Punto più basso (m): 119

Durata (h): 2

Link Utili

www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/vivicitta/verde/parchi

Comuni attraversati

Milano (MI)
Milano (MI)

Capoluogo di provincia e di regione, la metropoli, che è ubicata in pianura e vanta origini...