Due Ruote in città: Modena, squisita e frizzante

In bicicletta nella città emiliana che da sempre si fa ammirare per i suoi tesori architettonici, per la sua cucina e la vita culturale. Terra di sapori e motori, Modena si specchia nelle piccole strade del centro storico, nelle sue chiese, nei palazzi e nei grandi parchi cittadini.

Descrizione tecnica:
Il bike tour ad anello è lungo 10 km, interamente su pista ciclabile. La prima parte del percorso si sviluppa nel centro storico, il cuore della vita modenese, pedalando in un’area ricca di bellezze artistiche e storiche, tra il seicentesco Palazzo Ducale (sede della prestigiosa Accademia Militare) e Piazza Grande, su cui si affacciano il Duomo e la Torre civica (più nota come Ghirlandina), simboli della città e Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

Procedendo verso sud per le vie del centro si passa accanto all’antica sede dell’Università per arrivare al Parco delle Rimembranze e ai viali che lo attraversano.
Da qui il percorso raggiunge alcune vaste aree verdi della città, a partire da Parco Giovanni Amendola fino al grande Parco Enzo Ferrari, luogo clou per eventi e spettacoli.

Di ritorno verso il centro storico, si pedala costeggiando Parco Novi Sad (molto frequentato dai giovani e sede del mercato) fino a Piazza Pomposa, ultima tappa prima del ritorno in Piazza Roma, al Palazzo Ducale.

Punti d'interesse

PALAZZO DUCALE
PALAZZO DUCALE

Per oltre due secoli sede della Corte Estense, dal 1862 ospita l'Accademia Militare dell'Esercito italiano. Iniziato a costruire nel 1643 adiacente gli antichi giardini botanici degli Estensi, il Palazzo riporta interventi architettonici del Bernini e del Borromini.

LA GHIRLANDINA
LA GHIRLANDINA

Con questo nome è tradizionalmente conosciuta la torre campanaria del Duomo di Modena. È l'originale Torre di San Geminiano, la cui La punta è ornata da due ghirlande, vale a dire due ringhiere di marmo, da cui il nome. Simbolo della città, custodisce una copia del "La Secchia rapita", celebre poema di Alessandro Tassoni, narrante le vicende del conflitto tra Bologna e Modena.

PARCO ENZO FERRARI
PARCO ENZO FERRARI

Il polmone verde di Modena fu realizzato nei primi anni ’90 nell’area dell’ex aerautodromo, trasformato in un parco cittadino di 40 ettari e intitolato alla memoria di Enzo Ferrari. All'interno del parco sono presenti diverse aree sportive e campi da gioco (calcio e pallavolo) e aree attrezzate anche per bambini. C’è poi un laghetto artificiale popolato di pesci e tartarughe e una zona boschiva. La sua particolare forma ha donato al parco lo status di "anfiteatro naturale", nel quale sono ospitati spettacoli, eventi e manifestazioni culturali.

PARCO DELLE RIMEMBRANZE
PARCO DELLE RIMEMBRANZE

E’ il più antico parco della città e si trova a ridosso del centro storico. Si sviluppa in parte lungo il percorso delle antiche mura, abbattute nella prima metà del '900, infatti ha una forma stretta e allungata, affiancato da quattro grandi viali. La presenza di caffetterie e bar lo rendono uno dei luoghi storico della movida estiva modenese. Una parte del parco è stata dedicata all’ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Due Ruote in città: Modena, squisita e frizzante. Scrivi tu il primo commento su Due Ruote in città: Modena, squisita e frizzante

Dati tecnici

Comune di partenza: Modena

Partenza: Palazzo Ducale

Comune di arrivo: Modena

Arrivo: Palazzo Ducale

Lunghezza(km.): 10

Difficoltà: Facile

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 109

Dislivello in discesa (m): 112

Punto più alto (m): 44

Punto più basso (m): 34

Durata (h): 1

Link Utili

www.visitmodena.it/it

Comuni attraversati

Modena (MO)
Modena (MO)

Città capoluogo di provincia, di origini antichissime, che accanto alle tradizionali attività...