Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 3

Da Camerino a Fiastra, tra laghi e colli

terremoti del 2009, 2016 e 2017 hanno scosso la terra e le vite di molti luoghi del Centro Italia. Ma se da un lato ci sono le macerie, dall'altro restano la bellezza e lo spirito di rialzarsi. E' nata così una marcia di solidarietà per sollecitare la ricostruzione e mantenere intatti i rapporti umani e le relazioni tra questi fantastici territori.

Oggi la marcia è diventata un itinerario percorribile a piedi o in mountain bike da chiunque voglia immergersi negli scenari meravigliosi dei Monti Sibillini e del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga. Il Cammino delle Terre Mutate non è solo trekking nella natura, ma anche un viaggio nelle terre del cambiamento per conoscere le storie, i protagonisti e i progetti di rinascita di comunità che non si arrendono.

Un viaggio di 200 km diviso in 13 tappe, che si può affrontare in piena autonomia, durante tutte le stagioni dell'anno, attraverso quattro regioni italiane (Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo) e due parchi nazionali. Il percorso qui pubblicato è la versione dedicata alla MTB.

Credits: camminoterremutate.org

3° TAPPACamerino - Fiastra (24,4 km)
Si parte dalla città d’arte di Camerino, arroccata sull’incantevole paesaggio collinare marchigiano, verso Fiastra, all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Passaggi su asfalto si alternano a tratti più brevi su carrarecce e sentieri.

La 3° tappa del Cammino delle Terre Mutate in MTB inizia in discesa, prendendo dopo 2 km la Provinciale Varanese, presto abbandonata per seguire un sentiero in salita che poi torna a scendere al Lago di Polverina (km 12,5), piacevole sosta dove riposarsi a metà del percorso.

Si torna quindi a salire, passando accanto alla cima del Monte San Savino, per poi raggiungere il colle che domina Fiastra con la chiesa romanica di San Paolo e i resti del Castello Magalotti. La vista sull’azzurro del lago di Fiastra è una bellissima ricompensa dopo la fatica della tappa.

Vai alla tappa precedente #2
Vai alla tappa successiva #4

Rocca di Camerino Paesaggi

Punti d'interesse

LAGO DI POLVERINA
LAGO DI POLVERINA

Grande bacino artificiale di forma allungata, formato dallo sbarramento del fiume Chienti per scopi idroelettrici. Si trova alle porte del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, con una superficie di 66,60 ettari e una profondità media di 18-20 metri. E’ molto apprezzato dagli amanti della pesca sportiva per la sua ricchezza ittica e dai turisti per il bel panorama in cui è inserito. Il lago si trova all'interno dell'”Oasi di protezione faunistica di Polverina”, particolarmente importante per la protezione dell’avifauna, e lungo le sue sponde non mancano le passeggiate naturalistiche.

FIASTRA - Castello Magalotti e Chiesa di San Paolo
FIASTRA - Castello Magalotti e Chiesa di San Paolo

Durante il Medioevo Fiastra fu il centro geopolitico di una vasta area posta nell’alta valle del Fiastrone. Fu sede della signoria dei conti Magalotti, che qui possedevano uno dei propri castelli: l’antico Castrum (originario del IX secolo) aveva una superficie di 21mila mq, solide mura che correvano lungo tutto il perimetro, sette torri e un possente mastio a forma tondeggiante. In mezzo a quel poco che rimane oggi di questo antico complesso si trova ancora la Chiesa di San Paolo, un edificio romanico a tre navate fondato nel 515 e successivamente oggetto di diversi rifacimenti nei secoli che ne hanno però mantenuto l’aspetto originario. Ruderi del castello e chiesa sorgono su uno sperone montuoso sopra Fiastra, in posizione panoramica sulla valle e il lago omonimo.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 3. Scrivi tu il primo commento su Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 3

Dati tecnici

Comune di partenza: Camerino

Partenza: Camerino

Comune di arrivo: Fiastra

Arrivo: Fiastra

Lunghezza(km.): 24

Difficoltà: Medio

subdetails.tpl

Motivazioni: Natura

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 933

Dislivello in discesa (m): 864

Punto più alto (m): 807

Punto più basso (m): 377

Durata (h): 3