Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 4

Da Fiastra a Ussita attraverso i Monti Sibillini

terremoti del 2009, 2016 e 2017 hanno scosso la terra e le vite di molti luoghi del Centro Italia. Ma se da un lato ci sono le macerie, dall'altro restano la bellezza e lo spirito di rialzarsi. E' nata così una marcia di solidarietà per sollecitare la ricostruzione e mantenere intatti i rapporti umani e le relazioni tra questi fantastici territori.

Oggi la marcia è diventata un itinerario percorribile a piedi o in mountain bike da chiunque voglia immergersi negli scenari meravigliosi dei Monti Sibillini e del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga. Il Cammino delle Terre Mutate non è solo trekking nella natura, ma anche un viaggio nelle terre del cambiamento per conoscere le storie, i protagonisti e i progetti di rinascita di comunità che non si arrendono.

Un viaggio di 200 km diviso in 13 tappe, che si può affrontare in piena autonomia, durante tutte le stagioni dell'anno, attraverso quattro regioni italiane (Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo) e due parchi nazionali. Il percorso qui pubblicato è la versione dedicata alla MTB.

Credits: camminoterremutate.org

4° TAPPAFiastra - Ussita (27,7 km)

La quarta tappa in MTB attraverso le Terre Mutate è una delle più belle e panoramiche di tutto l'itinerario, nella fantastica cornice dei Monti Sibillini.

Si inizia a pedalare salendo nel bosco, prendendo rapidamente quota fino a raggiungere al km 7 Fonte del Pozzo (1.237 mt), dove si apre uno splendido affaccio sul Lago di Fiastra.

Il percorso procede lungo crinali panoramici contornati da verdi pascoli montani. Superati i 1500 mt di altitudine si discende poi verso Fonte Troncaccia, non sempre comodamente accessibile per il fango.
Si risale verso la cresta che separa la Valle d’Alfi da Camponomo per poi ridiscendere verso l’altopiano di Macereto in cui si trova l’omonimo Santuario, una meraviglia architettonica che vive in armonia con il fascino della natura circostante.

Da qui si percorre un breve tratto di strada asfaltata per ridiscendere verso la valle di Ussita, dominata dallo splendido massiccio dolomitico del Monte Bove.

Vai alla tappa precedente #3
Vai alla tappa successiva #5

Lago di Fiastra Santuario di Macereto @ph. Frstefanop

Punti d'interesse

SANTUARIO DI MACERETO
SANTUARIO DI MACERETO

Straordinario esempio di architettura rinascimentale nelle Marche, in passato luogo di presunti eventi miracolosi e per questo di diffusa devozione popolare. Il complesso religioso si trova ad un’altezza di 1000 metri nei pressi di Cupi, nell’omonimo altopiano, e fu realizzato nel 1529 al posto di una precedente chiesetta del ‘300. Oltre alla chiesa, in loco si trovano anche la Casa dei Pellegrini, la Casa del Corpo di Guardia ed il Palazzo delle Guaite. Il Santuario è a pianta ottagonale, a tre ingressi, con ricchi portali e capitelli. Di notevole pregio la conca absidale, che ospita una bellissima cappella con le opere cinquecentesche del pittore-scultore Simone de Magistris.

MONTE BOVE
MONTE BOVE

Importante massiccio situato nella parte centro-settentrionale della catena dei Monti Sibillini. Presenta due cime principali, la sud (2.169 metri) e la nord (2.112 metri). Molto interessanti i suoi versanti a nord, caratterizzati da grandi pareti rocciose, alte fino a 750 metri e formate da calcare di tipo dolomitico, meta abituale per gli amanti dell’arrampicata. Suggestiva la Val di Bove, chiusa ad est e nord dal monte, di origine glaciale e crivellata di doline

PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI
PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI

Area protetta istituita nel 1993 a tutela della catena montuosa dei Monti Sibillini. Si estende su una superficie di circa 71.437 ettari, prevalentemente montagnosa, a cavallo tra Marche ed Umbria. I Monti Sibillini si ergono nel cuore dell’Italia, nel regno delle mitica Sibilla, e hanno nel Monte Vettore (2.476 m.) la cima più alta. Il Parco salvaguardia un ambiente suggestivo, caratterizzato da un’ampia biodiversità e da una straordinaria ricchezza di flora e fauna selvatica. Non mancano poi abbazie e centri storici medioevali, disseminati alle pendici del gruppo montuoso, che rendono questo territorio ancora più suggestivo.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 4. Scrivi tu il primo commento su Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 4

Dati tecnici

Comune di partenza: Fiastra

Partenza: Fiastra

Comune di arrivo: Ussita

Arrivo: Ussita

Lunghezza(km.): 28

Difficoltà: Medio

subdetails.tpl

Motivazioni: Natura

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 935

Dislivello in discesa (m): 656

Punto più alto (m): 1513

Punto più basso (m): 721

Durata (h): 4