Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 7

Da Castelluccio ad Accumoli, nel cuore del sisma

terremoti del 2009, 2016 e 2017 hanno scosso la terra e le vite di molti luoghi del Centro Italia. Ma se da un lato ci sono le macerie, dall'altro restano la bellezza e lo spirito di rialzarsi. E' nata così una marcia di solidarietà per sollecitare la ricostruzione e mantenere intatti i rapporti umani e le relazioni tra questi fantastici territori.

Oggi la marcia è diventata un itinerario percorribile a piedi o in mountain bike da chiunque voglia immergersi negli scenari meravigliosi dei Monti Sibillini e del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga. Il Cammino delle Terre Mutate non è solo trekking nella natura, ma anche un viaggio nelle terre del cambiamento per conoscere le storie, i protagonisti e i progetti di rinascita di comunità che non si arrendono.

Un viaggio che si può affrontare in piena autonomia, durante tutte le stagioni dell'anno, attraverso quattro regioni italiane (Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo) e due parchi nazionali. Il percorso qui pubblicato è la versione dedicata alla MTB.

Credits: camminoterremutate.org

7° TAPPACastelluccio di Norcia - Accumoli (30,5 km)

La settima ed ultima tappa del Cammino delle Terre Mutate in mountain bike si svolge interamente sopra i 1000 metri, all'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Si parte da Castelluccio di Norcia, sul colle da cui si può ammirare il bel panorama della pianura sottostante ed il cui abitato è stato completamente distrutto dal sisma del 2016. Durante il periodo della fioritura (maggio e giugno) delle colture delle rinomate lenticchie, la pianura si accende di colori complementari fornendo visioni di rara bellezza. 

Si avanza su sentiero in direzione sud-est, sotto l'imponente visione del Monte Vettore, iniziando a salire al km 6 verso i monti Forciglieta, Pellicciara e Macchialta, sfiorando i 1700 mt.

La seconda parte dell'itinerario alterna discesa e salita negli splendidi paesaggi tra Lazio ed Umbria, fino alla discesa finale verso Accumoli.

Vai alla tappa precedente #6

Punti d'interesse

ACCUMOLI
ACCUMOLI

E’ uno dei simboli più rappresentativi dei tanti borghi antichi colpiti gravemente dai recenti terremoti del Centro Italia. Il 24 agosto 2016, Accumoli è stato l’epicentro del sisma di magnitudo 6.0 che ha devastato le terre al confine tra Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo, causando anche delle vittime. Il piccolo borgo, dalla storia secolare, oggi è un ammasso di macerie: il centro storico è stato quasi del tutto raso al suolo, ulteriormente spazzato via dalla seconda forte scossa del 30 ottobre 2016. E’ rimasto in piedi solo qualche edificio storico e la Torre Civica, “salvata” da un’armatura di legno e acciaio che la sostiene. Importante luogo di confine tra ben quattro regioni, Accumoli un tempo era cinto da mura munite di torri e 4 porte e, data l'altitudine (855 m.slm), è sempre stato immerso in una cornice naturalistica di grande fascino, non ancora raggiunta dal turismo di massa.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 7. Scrivi tu il primo commento su Il Cammino delle Terre Mutate in MTB - Tappa 7

Dati tecnici

Comune di partenza: Norcia

Partenza: Castelluccio di Norcia

Comune di arrivo: Accumoli

Arrivo: Accumoli

Lunghezza(km.): 30

Difficoltà: Medio

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 703

Dislivello in discesa (m): 1085

Punto più alto (m): 1679

Punto più basso (m): 1044

Durata (h): 4