Il Tour dei Malatesta in MTB - Tappa 2

In mountain bike nelle terre di una delle famiglie più influenti del Medioevo: Mondaino - Monte Cerignone

Un tuffo nel passato al ritmo della mountain bike! Il Tour dei Malatesta è un’imperdibile occasione per pedalare lungo le strade ed i sentieri che furono di proprietà dei Signori del Verucchio tra il XII e il XVII secolo. I Malatesta, una delle famiglie più prestigiose del Medioevo, dominarono la Signoria di Rimini e numerosi territori della Romagna e della Marche.

L’emozione della MTB, la storia di un passato ancora vivo in rocche e castelli ben conservati e i panorami affascinanti del Monte Carpegna e del Parco Sasso Simone e Simoncello sono gli elementi che si intrecciano con armonia nel disegnare un tour indimenticabile.

Si tratta di un itinerario adatto a chi ha una certa esperienza, per via di alcuni tratti tecnici e dislivelli importanti.

Consigli tecnici: Il tour è adatto a tutti i tipi di MTB: il primo tratto è molto tecnico ed adatto alle “full”, mentre dopo il Parco del Monte San Bartolo il tracciato diventa molto panoramico e pedalabile. E’ solitamente molto facile rifornirsi di acqua. Contattare il Tutor dell'itinerario per l'ausilio di guide e l’eventuale noleggio di E-bike.

Dove parcheggiare: Parcheggio gratuito a San Giovanni in Marignano. Il tour guidato prevede il rientro con navetta da San Marino.

Periodo consigliato: Da Maggio a Settembre

2° TAPPA: Mondaino - Monte Cerignone (44 km) Si torna in sella alla mountain bike per la seconda tappa di questo fantastico tour italiano nei territori dei Malatesta. La tappa, nella quale l'impegno fisico cala un po' rispetto alla precedente, riparte da Mondaino e ci porta a scoprire rocche e castelli ben conservati, dalle vedute suggestive. In poco più di 2 km raggiungiamo già Saludecio, dove si staglia l'ennesima roccaforte della famiglia malatestiana e luogo, così come Mondaino, di famose feste medievali famose in tutta la regione per le scenografie che rievocano con arti, mestieri e costumi il modo di vivere dei tempi che furono.

Al km 7,5 inizia la salita che porta a prendere, 7 km dopo, la strada che arriva a Montefiore Conca, tra i Borghi più belli d'Italia, altra rocca integra ed affascinante, che ci restituisce l'idea del prestigio di cui godevano i Malatesta, che da qui ogni giorno potevano ammirare i propri possedimenti fino al mare.

Un’antica strada romana porta fino al paese 'fantasma' di Castelnuovo di Auditore, dove vegetazione ed animali selvatici hanno avuto la meglio su ciò che resta a ricordare la gloria di un tempo passato. Il percorso in MTB prosegue su sentieri con dolci saliscendi da cui ammirare il panorama, mentre sullo sfondo fanno da cornice il Monte Carpegna e le zattere calcaree dei Sassi Simone e Simoncello. La giornata in bicicletta si conclude tra le pittoresche stradine del piccolo borgo di Monte Cerignone.

Vai alla tappa precedente #1
Vai alla tappa successiva #3

Punti d'interesse

SALUDECIO
SALUDECIO

Immersa in un paesaggio collinare dolce e allungato, l’antico borgo medievale conserva tutto il suo fascino storico-architettonico. A partire dal ‘200, per diversi secoli, è stato un possedimento difensivo dei Malatesta, i quali consolidarono la rocca e la cinta muraria caratterizzando molto la struttura del centro storico, fatto di vicoli racchiusi dalle mura e dalle due porte monumentali di accesso, una verso il mare, l’altra verso l’entroterra. La settecentesca Chiesa di San Biagio è una piccola cattedrale, non solo per l'ampiezza ma anche per la pregevolezza con la quale è stata costruita ed arricchita.

CASTELNUOVO DI AUDITORE
CASTELNUOVO DI AUDITORE

Paese “fantasma” di antiche origini medievali, un tempo uno dei borghi rurali più importanti e popolosi della zona, oggi abbandonato dalla popolazione e in mano alla forza della natura. Il paese passò sotto il dominio dei Malatesta nel 1332, che lo fortificarono con possenti mura. Passò sotto il controllo del Ducato d’Urbino nel 1462. Tra i ruderi di case e chiese, oggi si notano ancora alcune delle costruzioni di epoca medievale.

MONTEFIORE CONCA
MONTEFIORE CONCA

Capitale medievale della valle del Conca, il piccolo borgo dell'entroterra Riminese un tempo era un importante avamposto dei Malatesta di cui oggi è rimasto tra i più integri e affascinanti (rientra nel prestigioso circuito dei “Borghi più belli d’Italia”). L'abitato è dominato dalla mole della Rocca, risalente alla metà del ‘300, anche se recenti scavi archeologici hanno ipotizzato che il complesso esistesse già nell'XI secolo. Il castello sorge su un promontorio con la sua imponente mole, offrendo scorci panoramici suggestivi sul territorio circostante, dai boschi, alle campagne, fino al mare della costa romagnola. A Montefiore è presente anche un santuario dedicato alla Madonna.

MONTE CERIGNONE
MONTE CERIGNONE

Sorge scenograficamente su uno sperone di roccia alle falde del Monte Faggiola ed è formato da un piccolo borgo adagiato a livello del fiume e da un castello che si eleva su di un costone di tufo. Pittoresche stradine lastricate salgono fino al complesso dell’antica Rocca, eretta nel XII secolo dai primi conti di Montefeltro e rifatta in parte sul finire del XV secolo. Il paese ospita anche importanti edifici religiosi, tra cui la Chiesa di Santa Caterina (edificata dai Cavalieri di Malta), la Chiesa di Santa Maria del Soccorso e la Chiesa di San Biagio. Risalendo il Monte Faggiola si raggiunge infine il Santuario di Santa Maria in Recluso, per la cui costruzione si utilizzarono i materiali dell’antico tempio dedicato a Giunone.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Il Tour dei Malatesta in MTB - Tappa 2. Scrivi tu il primo commento su Il Tour dei Malatesta in MTB - Tappa 2

Dati tecnici

Comune di partenza: Mondaino

Partenza: Mondaino

Comune di arrivo: Monte Cerignone

Arrivo: Monte Cerignone

Lunghezza(km.): 44

Difficoltà: Medio

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1492

Dislivello in discesa (m): 1375

Punto più alto (m): 688

Punto più basso (m): 74

Durata (h): 6