In bici nelle Terre di Canossa: anello di Monchio delle Olle

In MTB, Tandem o E-Handbike negli scenari dell'Appennino Reggiano

La Pietra di Bismantova, che si erge a distanza come un veliero di roccia. Le Terre di Canossa, con i suoi castelli dove sono stati scritti pezzi di storia del Medioevo. Ecco gli scenari ed i panorami che si aprono in questa porzione di Appennino Reggiano, mentre la MTB scivola nei luoghi che circondano Monchio delle Olle.

L'itinerario è studiato per essere accessibile anche a chi è portatore di disabilità, che salendo in sella ad un Mountain Tandem o ad una E-Handbike Offroad non rinuncia alla passione per natura e bicicletta.

Descrizione del percorso:
L’itinerario ha inizio a Monchio delle Olle. Si percorre verso sud la strada asfaltata, quasi in piano e senza traffico, che conduce a Vedriano, dove inizia una breve salita più ripida; una deviazione a destra su sterrato conduce sulla cima di Monte Cavaliere, con panorami mozzafiato sull’alto Appennino Reggiano. Da qui si scende su percorso in terra battuta e sterrato senza difficoltà tecnica.
(Nei periodi piovosi è possibile evitare questa deviazione e rimanere su asfalto).

Sempre su strada asfaltata si giunge così all'abitato di Cadrazzolo. La discesa verso Roncaglio si può affrontare su sentiero CAI (erba alta ma senza difficoltà tecniche, in mezzo a vigneti abbandonati) o su strada asfaltata (passando per l'abitato di Barco).
Si sale dunque ad Albareto su asfalto, con alcuni tratti notevolmente ripidi; pochi metri prima delle case si devia a sinistra su traccia sterrata che riconduce al paese di Monchio delle Olle. Questo tratto di itinerario potrebbe essere particolarmente difficoltoso nei periodi piovosi, durante i quali si consiglia di proseguire su asfalto sino a la Trinità.

Giunti nei pressi di Monchio delle Olle, i più allenati e tecnicamente preparati possono affrontare un anello corto di difficoltà tecnica superiore, con un tratto di discesa impegnativo che presenta sassi smossi e una discesa molto ripida ma divertentissima. Il tratto finale è per veri esperti.
Il rientro in paese è su comoda strada asfaltata.

Credits: Outdoor 365

Punti d'interesse

VEDRIANO
VEDRIANO

La borgata, di chiara origine medievale, è contraddistinta da una lunga schiera di fabbricati che si snodano a lato della strada diretta nel fondovalle. Le murature in pietra mostrano segni evidenti delle continue ricostruzioni e sovrapposizioni avvenute nel corso dei secoli: portali tamponati d'origine tardo-medievale s'intrecciano a finestrelle rinascimentali, mentre archi ottocenteschi segnano l'ingresso di vetuste dimore rurali. Da vedere anche la chiesa parrocchiale dedicata a San Salvatore, di antica origine (se ne parla già nel 1230) ma notevolmente ristrutturata nella seconda metà del XIX secolo.

RONCAGLIO - CHIESA DI S.MICHELE ARCANGELO
RONCAGLIO - CHIESA DI S.MICHELE ARCANGELO

Era un'antichissima cappella della Pieve di Bazzano, già citata in un documento del 1230, su cui fu costruito un nuovo edificio sacro, il cui aspetto attuale risale alla seconda metà del secolo XVII. Molto caratteristico è il campanile, slanciato, che si innalza sul fianco meridionale.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su In bici nelle Terre di Canossa: anello di Monchio delle Olle. Scrivi tu il primo commento su In bici nelle Terre di Canossa: anello di Monchio delle Olle

Dati tecnici

Comune di partenza: Trinità

Partenza: Monchio delle Olle

Comune di arrivo: Trinità

Arrivo: Monchio delle Olle

Lunghezza(km.): 16

Difficoltà: Facile

Disciplina: MTB - Accessibili

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 330

Dislivello in discesa (m): 330

Punto più alto (m): 700

Punto più basso (m): 450

Durata (h): 2

% off road: 50