La Dolomititrail in E-Bike - Tappa #2

Lo spettacolo delle Dolomiti a portata di E-Bike, tra Val Comelico e Sappada

Percorrere il Dolomititrail in E-Bike vuol dire scoprire un universo incomparabile, quello delle Dolomiti dichiarate dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Vuol dire condividere il sogno eterno dei pionieri, attraversare paesaggi fiabeschi e ricchi di storia e scoprire l'intimità delle cime, dei pascoli e dei borghi.

Il Dolomititrail scorre sui sentieri e le carrarecce più belle del Comelico e Sappada, tra i borghi e i punti panoramici più affascinanti di questo angolo di Dolomiti.
Durante le 3 tappe dell’itinerario si pedala ai piedi del Monte Peralba, alle sorgenti del Piave - il Fiume “Sacro alla Patria” - lungo la Val Visdende, chiamata “Tempio di Dio” per il suo fascino primordiale, raggiungendo il Monte Zovo e la splendida discesa lungo la Cresta della Spina.

Percorrere il Dolomititrail con la bicicletta elettrica a pedalata assistita aiuta a coniugare spettacolarità e fattibilità. E’ così possibile dedicarsi anche ad ammirazione e gusto, godendo dei panorami ed assaporando le prelibatezze proposte nei rifugi, malghe e agriturismi incontrati lungo il percorso.

Il tour non è tabellato, pertanto è necessario il servizio di accompagnamento o seguire la traccia Gpx.

2° TAPPASappada - Malga Dignas (36,3 km)

La tappa riparte da Sappada ed inizia a guadagnare quota seguendo a ritroso il corso del fiume Piave su strada asfaltata, fino ad arrivare nei pressi della sua sorgente. Ci troviamo sul Monte Peralba e da qui si prosegue su carrarecce sterrate sempre molto pedalabili.
Un tratto in discesa fa passare nell'arco di pochi chilometri da 1800 mt a circa 1350 mt, mentre si scende nel fascino della Val Visdende, piccola ma dagli spazi grandiosi ed incontaminati, tanto da essere soprannominata "Il Tempio di Dio". Al km 15 la salita ricomincia, intraprendendo il Giro delle malghe, molto suggestivo ed in parte su single-track, a volte anche impegnativo, che corre tutto ad una quota media di 2000 mt.
In questo tratto il percorso regala panorami mozzafiato sulla Val Visdende fino a che si raggiunge, in sella alla nostra E-bike, il punto di arrivo della seconda tappa, la Malga Dignas, dove è possibile pernottare.

Descrizione tecnica:
Strade asfaltate, sterrati facilmente pedalabili ed alcuni tratti single-track più impegnativi.

Consigli tecnici:
Si consiglia l'utilizzo di E-Bike front-full di ultima generazione (1-2 anni), in buone condizioni di utilizzo con batteria e motore efficienti.
Lungo il percorso sono previsti dei punti di ricarica parziali della batteria, localizzati presso il rifugio Sorgenti del Piave ed il Ristorante Da Plenta.

Tappa che si sviluppa in quota e lontano da centri abitati. E' consigliabile un abbigliamento adeguato e avere appresso sia la parte di assistenza meccanica per la propria bicicletta che una discreta riserva di alimenti. Per quanto riguarda i rifornimenti di acqua, la zona ne è molto ricca e non vi sono grosse difficoltà di reperimento

Periodo consigliato:
15 Giugno - 15 Ottobre

Vai alla tappa precedente #1
Vai alla tappa successiva #3

Monte Peralba Sorgenti del Piave Forcella Franza Pra Marino Verso la Val Visdende Malga Cecido Malga Dignas Monte Peralba Sorgenti del Piave Forcella Franza Pra Marino Verso la Val Visdende Malga Cecido Malga Dignas Monte Peralba Sorgenti del Piave Forcella Franza Pra Marino Verso la Val Visdende Malga Cecido Malga Dignas

Punti d'interesse

MONTE PERALBA
MONTE PERALBA

E’ una delle vette più note e frequentate delle Alpi Carniche. Alta 2694 metri, si presenta come un’imponente montagna calcarea “bianca” (da qui il suo nome, derivato dal dialetto locale), dalle forme tozze e arrotondate. Molto suggestivo il panorama che si staglia dalla cima. Alle sue pendici nasce il fiume Piave: in zona non mancano resti di fortificazioni e trincee della Grande Guerra.

VAL VISDENDE
VAL VISDENDE

Incontaminata vallata delle Dolomiti nell’alto Veneto, una delle ultime oasi naturalistiche preservate dal turismo di massa. Grazie alla sua relativa ‘chiusura’, la valle si presenta ancora con un aspetto naturale molto suggestivo, attraversata da una fitta rete di mulattiere e di sentieri che offrono la possibilità di ammirarla con passeggiate più o meno impegnative, estive ed invernali, o con escursioni in mountain bike. La valle è attraversata dalla Strada delle Malghe, un panoramico percorso escursionistico che si sviluppa ad un'altezza media di 1 860 m.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Dolomititrail in E-Bike - Tappa #2. Scrivi tu il primo commento su La Dolomititrail in E-Bike - Tappa #2

Dati tecnici

Comune di partenza: Sappada

Partenza: Sappada

Comune di arrivo: San Pietro di Cadore

Arrivo: Malga Dignas

Lunghezza(km.): 36

Difficoltà: Difficile

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Vie medie - Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1530

Dislivello in discesa (m): 1020

Punto più alto (m): 2020

Punto più basso (m): 1250

Durata (h): 3

Comuni attraversati

San Pietro di Cadore (BL)
San Pietro di Cadore (BL)

Comune di montagna, di origine medioevale, che fonda le basi della propria economia su attività...

Santo Stefano di Cadore (BL)
Santo Stefano di Cadore (BL)

Centro di montagna, di origine medioevale, che fonda le basi della propria economia...

Sappada (BL)
Sappada (BL)

“Comune sparso” con sede in Granvilla. Di origine medioevale, fonda le basi della propria...