La Penisola Sorrentina, Terra delle Sirene

In bici sulle coste frastagliate e bellissime tra Sorrento e Positano

Viaggio in bici nel piccolo “paradiso” campano, una lingua di terra irresistibile per ciclisti, poeti e buongustai. Un palcoscenico di roccia rinomato nel mondo, dove le tradizioni contadine si incontrano con la cultura marinara e dove pedalare è impegnativo ma estremamente ripagante.

Da Sorrento e il golfo di Partenope si segue il perimetro della penisola, che la natura calcarea della catena dei Monti Lattari contribuisce via via a rendere più frastagliata, incisa da valloni e orridi. Il gran finale è sul versante meridionale della favolosa Costiera Amalfitana, a strapiombo su un mare blu profondissimo.

Itinerario presente sulla Guida Viatoribus: Italia in Bici con Gusto

Descrizione del percorso:
L’itinerario ad anello è lungo 47,5 km, con partenza e arrivo presso Sorrento.

Si parte in leggera pendenza sulla SP 7, che raggiunge Massa Lubrense passando per Capo di Sorrento. Si continua a pedalare seguendo il profilo costiero fino a piegare verso Marciano, da dove si pedala con le spalle al mare fino a raggiungere Termini (323 mslm). Si prosegue quindi in salita alla volta di Sant’Agata sui due Golfi, scollinando in località Madonna della Neve (424 m.slm).

Da Sant’Agata si pedala su un tratto panoramico di strada (SS 145) che scende verso Colli Fontanelle e San Pietro, dove si piega in discesa sulla SS 163 “Nastro Azzurro”, porta d’ingresso sulla favolosa Costiera Amalfitana.

Raggiunta Positano, si torna indietro a Colle San Pietro, proseguendo sulla SS 163 per 2 km e piegando poi a sinistra sulla strada provinciale Mortora-San Liborio fino a Piano di Sorrento. Da qui si prosegue a sinistra verso Sant’Agnello e quindi Sorrento.

Consigli tecnici:
Il tracciato è su asfalto e medio-impegnativo. L’itinerario può essere accorciato evitando la deviazione finale per Positano: si “tagliano” 16 km, ma si perde tanta bellezza.

Punti d'interesse

PENISOLA SORRENTINA
PENISOLA SORRENTINA

Protesa nel Mar Tirreno, questa lingua di terra rocciosa è una delle principali mete turistiche della Campania, ricca di zone famose per le loro bellezze storiche e naturali. Dalla costiera sorrentina, che si affaccia a nord sul golfo di Napoli, fino alla costiera amalfitana, a sud, che guarda il golfo di Salerno, tutte le località della penisola hanno un’antica e consolidata vocazione turistica e sono conosciute in tutto il mondo, anche per le specialità gastronomiche. Il territorio è completamente attraversato dalla catena montuosa dei Monti Lattari, che degradando verso il mare terminano con la località di Punta Campanella. A poche miglia marine c'è l'Isola di Capri, che un tempo era attaccata alla penisola sorrentina.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Penisola Sorrentina, Terra delle Sirene. Scrivi tu il primo commento su La Penisola Sorrentina, Terra delle Sirene

Dati tecnici

Comune di partenza: Caporciano

Partenza: Sorrento

Comune di arrivo: Caporciano

Arrivo: Sorrento

Lunghezza(km.): 48

Difficoltà: Medio

Disciplina: Strada

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 980

Dislivello in discesa (m): 980

Punto più alto (m): 470

Punto più basso (m): 84

Durata (h): 3