La Valmalenco in E-Bike

Un bel tour panoramico tra valli e paesaggi alpini

La Valmalenco è ancora abbastanza sconosciuta al turismo di massa, è frequentata soprattutto da persone che abitano nella zona di Sondrio-Milano. E’ attigua alla più nota Valtellina ma offre anch’essa panorami stupendi ed è vicina a vari ghiacciai che si possono raggiungere anche a piedi.

Questo giro in E-Bike fra le vette della Valmalenco parte da Caspoggio con un primo tratto su asfalto, poi si esce su un bello sterrato che costeggia il torrente Mallero, con piccole cascate e salti d'acqua molto scenografici.
Ad un certo punto si abbandona il fiume e si inizia a salire su strada bianca, con tratti anche ripidi, verso il Lago Palù. Una volta qui consigliamo di fare una sosta e pranzare; volendo, i più temerari possono anche fare un bagno seppure l'acqua sia quella di un lago di alta quota: molti si immergono perché non è freddissimo nei periodi estivi.

Una volta ripartiti si sale verso l'Alpe Palù, dove si aprono una serie di panorami alpini bellissimi, fino ad arrivare alla diga ed al bacino di Campo Moro.

Questo giro percorre alcune valli e si apre a panorami molto ampi su diverse vette tutte molto belle. Fiumi, laghi, montagne alpine e vegetazione molto ricca vi faranno compagnia durante tutto il giro, che anche se percorso con una E-Bike è comunque impegnativo, non tanto per la parte tecnica quanto per i dislivelli che si devono affrontare.

Descrizione tecnica
Il giro non è particolarmente tecnico, certamente non è però adatto a tutti perché ci sono molte salite impegnative. Anche se fatto con una E-Bike, è necessaria un buona dose di allenamento.
Arrivati al Lago Palù si può fare una sosta per il pranzo perché in zona ci sono agriturismi ed altri punti di ristoro. La parte successiva al lago, invece, per parecchio tempo si svolge nel bosco e non ci sono altri punti di ristoro, quindi conviene portarsi qualche barretta energetica.
Il rientro dal bacino di Campo Moro avviene su strada asfaltata, è trafficata solo in agosto però occorre fare attenzione.

Consigli tecnici
Come sempre, quando si pedala in alta quota è necessario essere attrezzati a cambi drastici di temperatura e clima, quindi è sempre utile portarsi qualcosa per ripararsi dalla pioggia e dal freddo.

Dove parcheggiare:
A Caspoggio c'è il Centro Zenith, in cui ha sede anche la scuola di Mtb Bernina-Bike dove c'è un parcheggio gratuito, la possibilità di noleggiare le E-Bike e, volendo, fare un po' di pratica anche su un percorso di pump-track.

Punti d'interesse

VALMALENCO
VALMALENCO

E’ una valle laterale della Valtellina, che da Sondrio si incunea nelle Alpi Retiche occidentali. E’ conosciuta soprattutto dagli amanti degli sport invernali: qui infatti si trova il terreno ideale per lo sci alpino, lo sci nordico e lo sci alpinismo. Suggestivi panorami sono assicurati dalle vette più alte che si affacciano sulla valle, come Pizzo Zupò, Piz Roseg e il Monte Disgrazia (sfiorano i 4000 metri) e per sciare fino a tarda primavera ci sono impianti di risalita moderni, tra i quali spicca la Snow Eagle, una delle più grandi funivie del mondo. In estate, poi, un'articolata rete di sentieri permette passeggiate ed escursioni emozionanti, immersi in un contesto di alto valore naturalistico, storico, etnografico. La valle è da sempre nota per essere anche un ricco giacimento di innumerevoli minerali.

LAGO PALÚ
LAGO PALÚ

E’ uno tra i più grandi laghi della Valtellina, situato nella confinante Valmalenco a circa 2000 metri di altitudine. Si tratta di una meta molto conosciuta e visitata sia d’estate che d’inverno, inserito in una zona paesaggistica e naturalistica suggestiva, circondato da boschi di conifere e dalle cime delle Alpi della Valmalenco. Intorno alle sue rive si possono fare innumerevoli passeggiate mentre nei mesi invernali è possibile sciare sulle piste del vicino comprensorio del Palù. Sulla sponda settentrionale del lago, in posizione sopraelevata, è presente un rifugio che porta lo stesso nome.

BACINI DI CAMPO MORO E ALPE GERA
BACINI DI CAMPO MORO E ALPE GERA

Realizzati nel giro di una decina d’anni - tra il 1956 e il 1965 - i due bacini artificiali attigui di Alpe Gera (2051 m) e Campo Moro (1996 m) rappresentano un'imponente opera di ingegneria per lo sfruttamento di energia idroelettrica che ha contribuito allo sviluppo occupazionale ed economico della valle. Oltre allo splendido panorama che è possibile scorgere lungo il perimetro dei laghi, la zona è meta di escursioni anche per l’interesse suscitato dalle suggestive dighe che sbarrano i bacini. Quella di Alpe Gera è un imponente muro in calcestruzzo lungo 530 metri e alto 174, che ha permesso la formazione del bacino artificiale con un invaso massimo di 68 milioni di metri cubi d’acqua; lo sbarramento di Campo Moro è invece costituito da due dighe separate da un grande sperone roccioso, una lunga 180 metri e alta 96, l’altra (in blocchi di pietra) alta 35 metri. Qui la capacità massima è di 11 milioni di metri cubi d’acqua.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Valmalenco in E-Bike. Scrivi tu il primo commento su La Valmalenco in E-Bike

Dati tecnici

Comune di partenza: Caspoggio

Partenza: Caspoggio

Comune di arrivo: Caspoggio

Arrivo: Caspoggio

Lunghezza(km.): 44

Difficoltà: Difficile

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1650

Dislivello in discesa (m): 1650

Punto più alto (m): 2166

Punto più basso (m): 940

Durata (h): 6