La Via dei Signori: in MTB al Corno alle Scale

Percorso anche per E-Handbike e Tandem lungo i sentieri presso la Madonna dell'Acero

La fantastica cornice del Parco regionale del Corno alle Scale, con le sue foreste di faggi ed abeti, avvolge il Santuario della Madonna dell'Acero. La leggenda racconta che qui la Vergine apparve a due pastorelli, mantenendoli al sicuro riparati da un acero durante una terribile bufera.

La Via dei Signori è un percorso ad anello offroad, suggerito non solo per la mountain bike classica, ma anche per E-Handbike Offroad e Mountain Tandem.

Descrizione tecnica:
L’itinerario ha inizio in località Madonna dell'Acero, dove è possibile ammirare il bel Santuario e ristorarsi presso il Ristorante Hotel dell'Acero. La prima parte del percorso culmina presso la Sboccata dei Bagnadori, da cui inizia una divertente discesa su strada forestale che conduce a Rio Ri.
Il rientro a Madonna dell'Acero avviene su strada asfaltata, immersa in splendidi boschi.

Consigli tecnici:
Il tracciato non presenta particolari difficoltà, tuttavia risulta impegnativo sotto il piano dello sforzo fisico.
Il fondo, caratterizzato dalla presenza di ghiaia, sassi e abbondanti foglie nel periodo autunnale, in qualche breve tratto compromette la trazione della Handbike, che potrebbe necessitare di un qualche aiuto da parte di accompagnatori per assicurare la progressione.

Periodo consigliato:
Dalla primavera all'autunno. In inverno, e fino ad inizio primavera, il percorso è generalmente interessato dalla presenza di neve.

Credits: Outdoor 365

Rifugio Bagnadori Parco regionale del Corno alle Scale

Punti d'interesse

SANTUARIO MADONNA DELL'ACERO
SANTUARIO MADONNA DELL'ACERO

Santuario risalente al secolo XVI-XVII, realizzato con stile semplicissimo, come un'insieme di case poste una accanto all'altra ed in completa armonia con l'ambiente naturale circostante. Sorge su un tempietto in pietra, costruito per proteggere l'acero sotto al quale, secondo la leggenda, due bambini pastorelli, di cui uno sordomuto, si rifugiarono durante una bufera di neve. Qui la Madonna apparve loro, donando l'udito e la parola al bambino sordomuto.

PARCO REGIONALE DEL CORNO ALLE SCALE
PARCO REGIONALE DEL CORNO ALLE SCALE

Area protetta naturale nell'Appennino Bolognese, quasi interamente ricoperta di boschi naturali che regalano scenari multicolore in ogni stagione. L'imponente dorsale del Corno alle Scale (1944 mt) costituisce l'asse centrale, a ridosso del quale nascono le vallate dei torrenti Dardagna e Silla. Lungo le pendenze meno aspre si trovano caratteristici borghi montani, mentre nei boschi con un po' di fortuna si possono incontrare caprioli, daini, mufloni e moltissime specie di uccelli, tra cui l'aquila reale.

CASCATE DEL DARDAGNA
CASCATE DEL DARDAGNA

Spettacolari cascate, costituite da ben 7 salti generati del torrente Dardagna lungo le balconate del Monte Cervarola ed immerse in suggestivi boschi di querce e faggi. Questi luoghi furono teatro di violente battaglie sul fronte della Linea Verde, nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su La Via dei Signori: in MTB al Corno alle Scale. Scrivi tu il primo commento su La Via dei Signori: in MTB al Corno alle Scale

Dati tecnici

Comune di partenza: Lizzano in Belvedere

Partenza: Madonna dell'Acero

Comune di arrivo: Lizzano in Belvedere

Arrivo: Madonna dell'Acero

Lunghezza(km.): 9

Difficoltà: Medio

Disciplina: MTB - Accessibili

Tipologia itinerario: Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 450

Dislivello in discesa (m): 450

Punto più alto (m): 1315

Punto più basso (m): 970

Durata (h): 2

% off road: 80