Le risaie del Vicentino e le ville del Palladio

In bici nella storia della campagna vicentina

Affascinante percorso ad anello lungo le piste ciclabili del Vicentino, alla scoperta della storia di questo territorio devoto all'agricoltura.
Attraversando le risaie si incontrano le opere ingegneristiche che nel corso dei secoli sono state realizzate per migliorare la vita e le attività di quest'area. Si passa di fronte a ville storiche e si attraversa il ponte sul Tesina, disegnato dal Palladio più di 500 anni fa.
Lungo il percorso si incontrano agriturismi e ristoranti dove degustare l'ottimo riso di Grumolo delle Abbadesse.

Descrizione tecnica:
Il percorso non presenta particolari difficoltà tecniche. Si pedala su piste ciclabili con fondo non asfaltato o su stradine di campagna non trafficate. Unico tratto particolare è l'attraversamento del Ponte sul Tesina perché è trafficato e bisogna fare attenzione.

Consigli tecnici:
Portarsi un kit di riparazione in caso di foratura, ci sono un paio di meccanici a Camisano Vicentino. Per rifornirsi d’acqua si attraversano molti borghi, per cui non è difficile trovare un bar o un alimentari aperto.

Dove parcheggiare:
La stazione dei treni di Grisignano del Zocco ha un ampio parcheggio ed è facilmente raggiungibile.

Ponte Tesina di Palladio Il riso Palazzo Thiene Patrimonio Unesco

Punti d'interesse

PONTE SUL TESINA
PONTE SUL TESINA

Il ponte di pietra che attraversa il fiume Tesina in corrispondenza dell'abitato di Torri di Quartesolo (VI) è un'opera della seconda metà del Cinquecento attribuita all'architetto Andrea Palladio. Nonostante sia stato successivamente modificato, resta l'unico ponte in muratura progettato da Palladio giunto sino a noi. Il modello d’ispirazione è quello del ponte di Augusto a Rimini - pare particolarmente apprezzato da Palladio - da cui derivano gli eleganti tabernacoli addossati ai pilastri tra le arcate del ponte.

GRUMOLO DELLE ABBADESSE - Le antiche risaie
GRUMOLO DELLE ABBADESSE - Le antiche risaie

Nel piccolo comune a metà strada tra Vicenza e Padova, il riso, introdotto dalle monache benedettine del Monastero di San Pietro, si coltiva fin dal Cinquecento. Le badesse bonificarono i terreni, prosciugarono le paludi e gli acquitrini, irrigando il terreno con la costruzione di canali - parecchi dei quali tuttora utilizzati - che portavano acqua nelle risaie. La coltivazione del riso ha dato un’impronta fortissima al piccolo centro di Grumolo e non solo per via dei canali. Le splendide ville patrizie dei dintorni - fiori all’occhiello del luogo - sono state costruite proprio da quei nobili che considerarono la coltivazione dell’entroterra come importante mezzo per integrare le ridotte risorse del commercio marittimo. La varietà di riso di Grumolo - il vialone nano - ha chicchi molto piccoli ma la qualità, grazie alla caratteristiche del terreno e delle acque, è eccellente.

CAMISANO VICENTINO
CAMISANO VICENTINO

E’ uno dei centri più grandi del vicentino, attraversato dal torrente Ceresone e dalla roggia Poina. Il territorio possiede numerosi edifici di interesse storico artistico, come le ville, presenti qui come in altri siti dell'entroterra un tempo dominio veneziano. Tra queste, la bella Villa Capra Barbaran, il cui nucleo principale risale al 1672. Il complesso architettonico è situato in aperta campagna ed è composto da un corpo padronale, dalla foresteria ed annessa cappella, dalle barchesse e dalla colombara, collocata in posizione a sé stante. All’interno del paese svetta il campanile della Chiesa di San Nicolò, il cui edificio originario (1540) venne ristrutturato e ampliato più volte. Tipici del luogo sono anche i numerosi e diversi capitelli votivi disseminati nel paese.

VILLE PALLADIANE
VILLE PALLADIANE

Concentrate per la maggior parte nella provincia di Vicenza, queste splendide ville venete sono state edificate intorno alla metà del Cinquecento dall'architetto Andrea Palladio (1508-1580), considerato una delle personalità più influenti nella storia dell'architettura occidentale. Inserite nella lista dei Patrimoni dell'Umanità UNESCO, furono costruite per le famiglie più importanti del luogo (soprattutto aristocratici ma anche alcuni esponenti dell'alta borghesia della Repubblica veneta) come nuovo esempio di residenze rurali. Esse non erano infatti destinate unicamente allo svago dei proprietari, ma erano anzitutto dei complessi produttivi: circondate da vaste estensioni di campi coltivati e vigneti, le ville comprendevano magazzini, stalle e depositi per il lavoro agricolo. Di norma presentano ali laterali, le barchesse, destinate a contenere gli ambienti di lavoro, dividendo razionalmente lo spazio del corpo centrale, destinato ai proprietari, da quello dei lavoratori. Le ville palladiane sono state per secoli oggetto di studio per molti architetti europei e non, che si ispirarono ad esse per le loro realizzazioni.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Le risaie del Vicentino e le ville del Palladio. Scrivi tu il primo commento su Le risaie del Vicentino e le ville del Palladio

Dati tecnici

Comune di partenza: Grisignano di Zocco

Partenza: Grisignano di Zocco

Comune di arrivo: Grisignano di Zocco

Arrivo: Grisignano di Zocco

Lunghezza(km.): 41

Difficoltà: Facile

Disciplina: Cicloturismo

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 151

Dislivello in discesa (m): 151

Punto più alto (m): 38

Punto più basso (m): 17

Durata (h): 4

Comuni attraversati

Quinto Vicentino (VI)
Quinto Vicentino (VI)

Centro di pianura, di origine romana, che trae sostentamento principalmente dalle attività...

Vicenza (VI)
Vicenza (VI)

Vicenza, il cui nome antico è Vicetia, in seguito ad un grandioso sviluppo industriale, è una...

Grisignano di Zocco (VI)
Grisignano di Zocco (VI)

Centro di pianura, di origine medievale, che accanto alle tradizionali attività agricole ha...

Camisano Vicentino (VI)
Camisano Vicentino (VI)

Comune di pianura, di probabile origine romana, la cui economia si fonda prevalentemente sulle...

Torri di Quartesolo (VI)
Torri di Quartesolo (VI)

Cittadina di pianura, di origine antica, con un’economia basata principalmente sulle attività...