Ostiglia Mantova

Percorso ciclistico ricco di attrattiva paesaggistica e culturale, che risale un lungo un tratto del più grande ed importante fiume d'Italia, il Po. Pedalando si attraversa un territorio fortemente caratterizzato dalla sua storia medievale e rinascimentale. L'ordine monastico dei Benedettini, in particolare, ha radicalmente trasformato questa terra e ancora oggi noi siamo fortunati fruitori della loro opera.

Lasciando il Po, risalendo l'affluente Mincio fino a Mantova, conosceremo i luoghi di nascita di Publio Virgilio Marone, insigne poeta classico che ha ambientato le sue Bucoliche proprio qui nella calda e nebbiosa piana padana.

Il percorso di 60 km non presenta difficoltà, con un tracciato interamente in asfalto.

Descrizione tecnica: Si parte da Ostiglia, sulla riva sinistra del Po, e ci si sposta verso ovest in direzione San Benedetto del Po, oltrepassando il Grande Fiume a Revere nei pressi della Riserva dell’Isola Boschina. Si arriva dunque a San Benedetto dove si può ammirare la maestosa Abbazia, frutto anche dell'opera di conservazione che i monaci hanno perseguito nei secoli, prima di lasciare il Grande Fiume e risalire lungo il Mincio verso nord. La strada che porta a Mantova - uno dei centri più importanti del Rinascimento italiano, culla di tesori artistici e naturali - attraversa le località (tra Andes e Pietole) dove il 15 ottobre del 70 a.C nacque Publio Virgilio Marone, sommo poeta classico autore delle famose Bucoliche.

 

Punti d'interesse

ISOLA BOSCHINA
ISOLA BOSCHINA

Ostiglia / Riserva naturale Boschina - L'isola occupa una nicchia abbastanza riparata del fiume Po, immediatamente a valle di una tra le più strette sezioni fluviali del corso inferiore.

OSTIGLIA
OSTIGLIA

É la romana "Hostilia", menzionata da Plinio e da Tacito. La città sorgeva lungo la via romana Claudia Augusta, che arrivava fino in Germania, e per questo rappresentava uno snodo importante per gli scambi commerciali diretti dall'Emilia verso Verona e i territori germanici. Fu anche oggetto per secoli di continue contese e nel corso del Medioevo vide il suo territorio al centro di aspre lotte.

ABBAZIA DI SAN BENEDETTO IN POLIRONE
ABBAZIA DI SAN BENEDETTO IN POLIRONE

Fu fondata nel 1007 dal conte Tebaldo di Canossa (nonno paterno di Matilde, qui sepolta tra il 1115 e il 1632) e affidata ai monaci benedettini. Del precedente insediamento romano rimangono poche tracce, mentre del periodo medievale è la Chiesetta di Santa Maria. Oggi si conservano tre chiostri, il refettorio grande, l'infermeria nuova e la basilica, rifatta da Giulio Romano a partire dal 1540.

MANTOVA E PIAZZA SORDELLO
MANTOVA E PIAZZA SORDELLO

Tra i principali centri del Rinascimento italiano, Mantova è stata dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Dal 1328 al 1707 il governo della famiglia Gonzaga creò una delle più raffinate corti europee, di cui restano affascinanti testimonianze in gran parte raccolte attorno a piazza Sordello, fulcro della città.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Ostiglia Mantova. Scrivi tu il primo commento su Ostiglia Mantova

Dati tecnici

Comune di partenza: Ostiglia

Partenza: Ostiglia

Comune di arrivo: Ostiglia

Arrivo: Mantova

Lunghezza(km.): 60

Difficoltà: Medio

Disciplina: Strada

Tipologia itinerario: Vie brevi - Mezza giornata

Dislivello in salita (m): 21

Dislivello in discesa (m): 23

Punto più alto (m): 23

Punto più basso (m): 7

Durata (h): 3

% ciclabilità : 100