Pedalando da Scopello a Segesta

Natura, tradizioni e archeologia in Sicilia occidentale

La Sicilia occidentale, le sue suggestioni, le sue tradizioni. Un viaggio in bicicletta dalla costa dell’antico borgo contadino e marinaro di Scopello al parco archeologico della mitica Segesta, un angolo di Magna Grecia a due passi dalla Riserva dello Zingaro, uno dei tratti di più belli dell’isola.

Si pedala su spettacolari tratti litoranei e paesaggi collinari costellati di antichi borghi, un territorio dove la storia ha lasciato testimonianze indelebili.

Itinerario presente sulla Guida Viatoribus: Italia in Bici con Gusto

Descrizione del percorso:
L’itinerario ad anello è lungo 66 km, con partenza e arrivo presso Scopello.

Si esce dal paese procedendo verso sud, dopo aver osservato l’antica tonnara, che si apre sulla vista dei noti faraglioni, e le botteghe di artigiani che lavorano la ceramica.
Un lungo rettilineo e poi una serie di tornanti portano alla spiaggia della baia di Guidaloca, da cui si procede a destra verso Castellammare del Golfo.

Arrivati sulla SS 187 si passa all’esterno dell’abitato per poi imboccare a destra la SP 2 e proseguire fino alle Terme d Segesta. Seguendo le indicazioni per Segesta, si raggiunge così al noto Parco Archeologico.

Dalla stazione, passati sotto la ferrovia, si continua per 2,7 km fino al bivio dove si piega a destra per Buseto Palizzolo (SP 57). Attraversando il borgo di Bruca e costeggiando la Riserva naturale del Bosco di Scorace, si passa nei pressi del lago Rubino e si arriva quindi nel centro di Buseto.
A questo punto si torna indietro, ripuntando verso la SS 187 e raggiungendo il borgo di Balata di Baida. Seguendo la strada per il Castello, la parte finale del percorso si snoda alla volta di Visicari e infine Scopello.

Consigli tecnici:
Il percorso è ideale per bici da strada o da cicloturismo. L’altimetria vivace richiede un buon allenamento di base.

Punti d'interesse

RISERVA NATURALE ORIENTATA DELLO ZINGARO
RISERVA NATURALE ORIENTATA DELLO ZINGARO

E’ considerata una delle riserve naturali protette più famose d’Italia: quasi 1700 ettari di natura incontaminata, disseminati tra mare e colline in uno dei pochissimi tratti di costa della Sicilia non attraversati da strade litoranee. L’area protetta si estende nella parte occidentale del Golfo di Castellammare, tra Scopello e San Vito Lo Capo: è attraversata da diversi sentieri percorribili a piedi, alcuni che si inerpicano sulle colline altri che costeggiano il mare cristallino, ricco di calette suggestive. L’intera area è ricca di flora e fauna. L’ingresso alla zona protetta è a pagamento e tutte le spiagge sono accessibili solo a piedi, quindi l’affluenza è alquanto limitata.

SEGESTA
SEGESTA

L'antica città fu fondata dagli Elimi - popolazione alleata con i Romani durante la prima guerra punica e in aspra rivalità con Selinunte - e situata nella parte nord-occidentale della Sicilia sul Monte Barbaro. Distrutta dai Vandali nel V secolo, non fu mai ricostruita nelle dimensioni del periodo romano anche se nel Medioevo rimase un piccolo insediamento. Molto suggestivo e di importanza storica è il Parco archeologico, che comprende diversi siti dell’antica città elima: in particolare il Tempio in stile dorico, l’Agorà e il Teatro, scavato in parte nella roccia della collina. Altri reperti risalgono invece al periodo medievale, come tratti di mura e del castello.

SCOPELLO
SCOPELLO

Piccolo e incantevole borgo seicentesco che sorge a poca distanza da Castellammare del Golfo, sulla costa occidentale siciliana. E’ una delle mete più ambite di questa parte della Sicilia - a pochi chilometri dalla Riserva Naturale dello Zingaro e da San Vito lo Capo - arroccato su una rupe rossa che si affaccia su un mare cristallino dal quale emergono due suggestivi faraglioni. Scopello è nota per la sua tonnara, una delle più importanti ed antiche della regione: fu costruita nel XIII e fu poi ampliata più volte nel corso dei secoli dalle varie famiglie che si sono succedute nella sua gestione. Dal 1981 il suo ruolo è esclusivamente legato alle sperimentazioni biologiche.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Pedalando da Scopello a Segesta. Scrivi tu il primo commento su Pedalando da Scopello a Segesta

Dati tecnici

Comune di partenza: Scopello

Partenza: Scopello

Comune di arrivo: Scopello

Arrivo: Scopello

Lunghezza(km.): 66

Difficoltà: Difficile

Disciplina: Strada

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1150

Dislivello in discesa (m): 1150

Punto più alto (m): 434

Punto più basso (m): 5

Durata (h): 7