Su "due ruote" nel cuore del Mediterraneo

Questo tour a tappe in bicicletta non solo permette di immergersi nei bellissimi paesaggi pugliesi fra il Mar Adriatico e lo Ionio, ma anche di venire a contatto con la simpatia e l’ospitalità tipica del Meridione. Questo territorio ‘trasuda’ storia: Greci, Romani, Bizantini, Normanni, Asburgo, Borboni hanno lasciato un solco culturale profondo nella regione.

Descrizione tecnica: Il percorso totale è di 300 km perfettamente percorribili, a tratti anche su pista ciclabile. Si va alla scoperta dello ‘Sperone d’Italia’, in un tour di una settimana che da Alberobello porta a Lecce dopo aver attraversato l’intera costiera salentina. Dai famosi Trulli, patrimonio Unesco, si procede attraverso la Val d’Itria verso Ostuni e il Parco Naturale di Torre Guaceto. Dalla costa adriatica si “taglia” nell’entroterra (ciclabile di Mesagne) fino allo Ionio e Gallipoli. Le ultime tappe percorrono l’intera costa salentina, procedendo a sud verso Santa Maria di Leuca e risalendo poi verso Otranto. Nei pressi di Torre dell’Orso si prende la strada che porta a Lecce, dove termina il tour.

Punti d'interesse

ALBEROBELLO – I GIORNO
ALBEROBELLO – I GIORNO

Piccolo paese in provincia di Bari, al centro della Valle d'Itria, è noto per le costruzioni in pietra a secco dalla forma conica, i famosi Trulli. E' uno dei 50 siti italiani dichiarati Patrimonio mondiale dell'umanità dall'UNESCO.

OSTUNI - II GIORNO
OSTUNI - II GIORNO

É detta anche "Città Bianca", per via del suo caratteristico centro storico che un tempo era interamente dipinto con calce bianca, oggi solo parzialmente. Il suo territorio è parte integrante della Murgia meridionale, al confine con il Salento. Rinomato centro turistico, ha ricevuto diversi riconoscimenti per la pulizia delle acque della sua costa e per la qualità dei servizi offerti, divenendo la città con il mare più pulito d'Italia. Altro elemento caratteristico sono le sue "masserie". Ostuni sorge su tre colli e presenta una vista mozzafiato sul mare Adriatico.

GALLIPOLI - IV GIORNO
GALLIPOLI - IV GIORNO

Dopo il trasferimento in minibus fino a Salice Salentino, ci si sposta lungo l'interno del paese fino a raggiungere la costa ionica di Gallipoli. Etimologia del nome dal greco "Kale Polis" ovvero città bella, Gallipoli si trova alla fine di una penisola rocciosa che si distende verso il mare. Oltre alla fantastica vista, il paese offre numerose chiese, vicoli e musei da vedere. Da non perdere i pescatori al lavoro.

SANTA MARIA DI LEUCA - V GIORNO
SANTA MARIA DI LEUCA - V GIORNO

Rinomata località turistica, è posta nel punto più meridionale del Salento. Nota per la famosa Basilica di Santa Maria ed i pellegrinaggi, la cittadina è conosciuta anche per le numerose ville ottocentesche costruite in vari stili, spesso con forme fantastiche ed inusuali. Questa caratteristica probabilmente è dovuta al fatto che gli abitanti erano spesso degli eccentrici che amavano pace e tranquillità e volevano godersi il mare e la città.

OTRANTO - VI GIORNO
OTRANTO - VI GIORNO

Situato sulla costa adriatica della penisola salentina, è il comune più orientale d'Italia. Città greco-messapica, poi romana, bizantina e aragonese, Otranto è incastonata in un paesaggio incantevole. Il borgo antico - riconosciuto come Patrimonio Culturale dell'Unesco - è circondato da un possente muro e dominato da un'imponente castello. La città si sviluppa intorno al castello e alla cattedrale Normanna e fa parte del club de I borghi più belli d'Italia.

LECCE - VII GIORNO
LECCE - VII GIORNO

Capoluogo e maggior centro culturale del Salento, in Puglia, Lecce è una città ricca di appeal. È una metropoli barocca, con più di 30 chiese e numerosi palazzi d'epoca. Tra le numerose bellezze artistiche, da non perdere l'anfiteatro e il teatro romano. Situata in posizione pressoché centrale nella penisola salentina, da Lecce in treno sono facilmente raggiungibili tutte le cittadine vicine, soprattutto Alberobello, città da cui parte questo itinerario.

MESAGNE - III GIORNO
MESAGNE - III GIORNO

Una piccola 'perla' dell'entroterra brindisino. È tra le città d'arte che meglio rappresentano il barocco pugliese in tutta la provincia, con numerosi esempi su edifici privati e religiosi. Molto caratteristico è il centro storico - che si erge su una collinetta - con viuzze strette e con la sua forma unica a 'cuore'. Fa parte dell'Associazione Rete Italiana Città Sane - OMS ed è fra le città più popolose ed estese del Salento. Fu un importante centro messapico (dal VI al III secolo a.C.), per la posizione strategica a metà della strada che univa Oria al porto di Brindisi.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Su "due ruote" nel cuore del Mediterraneo. Scrivi tu il primo commento su Su "due ruote" nel cuore del Mediterraneo

Dati tecnici

Comune di partenza: Alberobello

Partenza: Alberobello

Comune di arrivo: Lecce

Arrivo: Lecce

Lunghezza(km.): 300

Difficoltà: Medio

Disciplina: Strada

Tipologia itinerario: Grandi Vie - Più di una settimana

Dislivello in salita (m): 425

Dislivello in discesa (m): 425

Punto più alto (m): 378

Punto più basso (m): 0

Durata (h): 64

Pista ciclabile (km): 20

% ciclabilità : 100

Comuni attraversati

Lecce (LE)
Lecce (LE)

Lecce è un comune italiano di 94.108 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Puglia....

Gallipoli (LE)
Gallipoli (LE)

Gallipoli è conosciuta come Perla dello Ionio, è un comune italiano di 20.067 abitanti della...

Martina Franca (TA)
Martina Franca (TA)

Martina Franca è un comune italiano di circa 50 000 abitanti della provincia di Taranto, in...

Alberobello (BA)
Alberobello (BA)

Alberobello è un comune italiano di circa 11.000 abitanti della città metropolitana di Bari, in...

Otranto (LE)
Otranto (LE)

Otranto è un comune italiano di 5.622 abitanti della provincia di Lecce in Puglia. Situato...