Tour in MTB tra le eccellenze di Biella e dintorni

Anello tra Biella e la Valle d'Oropa, con salita al Santuario e squisiti break

Un'esperienza naturalistica, storica, religiosa e sportiva da vivere in un bike tour che in pochi chilometri abbraccia le bellezze e la cucina locale del territorio tra Biella e la Valle Oropa

Si parte da Biella in bicicletta, nell'affascinante borgo antico, ed attraverso il rione Piazzo si raggiunge il Parco Naturale Burcina, con le sue magnifiche fioriture. Lungo la via del trenino Biella-Oropa si sale al Santuario di Oropa, il più famoso luogo di pellegrinaggio in Piemonte e sede della Madonna Nera, dove arriva anche la funivia Oropa. 

Dopo una visita alla Basilica ed una immancabile polenta "concia" si ridiscende verso Biella, passando per il vecchio stabilimento idroterapico Oropa Bagni, che oggi è abbandonato e suscita più di un brivido a chi desidera visitarlo. 
L'anello si chiude ritornando a Biella, dove ci si può godere una meritata birra al premiato birrificio Menabrea.

Descrizione tecnica:
Percorso di media difficoltà, prevalentemente diviso in due parti. La prima prevede alcuni tratti su asfalto per raggiungere gli sterrati del Parco Burcina: da qui si entra nel percorso della ferrovia Biella-Oropa, ormai in disuso, caratterizzata dal fondo sconnesso ma pedalabile che porta ad Oropa.
La seconda parte, per il ritorno a Biella, presenta tratti tecnici su single tracks e l’attraversamento di piccoli ponti, a volte da affrontare a piedi, così come alcuni tratti della passeggiata del Gorgomoro.

Consigli tecnici:
Consigliata una mountain bike full suspended ed un abbigliamento adeguato per un tour che si svolge in zona montana, con possibili cambiamenti del meteo. Lungo il percorso sono presenti diverse fonti idriche.

Dove parcheggiare:
Al punto di partenza in Piazza Martiri della Libertà e/o a Biella. Parcheggio gratuito non custodito.

Periodo consigliato:
Primavera, soprattutto per beneficiare dei colori offerti dalla fioritura del Parco Burcina. In estate ad Oropa si può godere il fresco delle Prealpi Biellesi. L'autunno stupisce con i sui colori dorati. E' sconsigliato, ma non impossibile, il giro nel periodo invernale, soprattutto per la possibile presenza di neve e ghiaccio lungo diverse zone del percorso.

Punti d'interesse

SANTUARIO DI OROPA
SANTUARIO DI OROPA

E’ il più importante Santuario mariano delle Alpi. Sorge in uno scenario incontaminato a 1200 m. di altezza, in un anfiteatro naturale di montagne che circondano la sottostante città di Biella. L’origine è da collocarsi nel IV secolo, ad opera di Sant’Eusebio, primo vescovo di Vercelli. Lo sviluppo del Santuario subì poi diverse trasformazioni tra il XVII e il XVIII secolo, fino a raggiungere le monumentali dimensioni odierne, tramutandosi da luogo di passaggio a luogo di destinazione per molto pellegrini. Il ‘cuore’ spirituale del complesso è la Basilica Antica, realizzata nel Seicento sul luogo dove sorgeva l'antica chiesa di Santa Maria. Conserva al suo interno il Sacello eusebiano, in cui è custodita la venerata statua della Madonna Nera, realizzata in legno di cirmolo nel XIII secolo. Oltre l'imponente scalinata che si apre a monte del Piazzale Sacro, si staglia la monumentale Basilica Superiore, consacrata nel 1960, con la cupola che si eleva per oltre 80 m. dal pavimento. A fianco del complesso monumentale del Santuario è situato il Sacro Monte, Patrimonio dell’umanità UNESCO, una sorta di percorso di fede che si sviluppa attraverso un vero e proprio paesaggio sacralizzato, caratterizzato dalla presenza di dodici cappelle dedicate alla vita della Vergine, popolate di statue in terracotta policroma a grandezza naturale, realizzate fra il ‘600 e il ‘700. Molto caratteristico anche il grande cimitero monumentale, inaugurato nel 1877, che nella sua parte superiore presenta edicole funerarie sparse in un bosco di grandi faggi. In mezzo ad opere di scultura, pittura e architettura qui sono sepolti importanti personaggi italiani.

PARCO BURCINA
PARCO BURCINA

La Riserva naturale speciale del Parco Burcina è un'area boschiva protetta di circa 57 ettari istituita nel 1980. Sorge sul colle (o bric) Burcina, una dolce collina boscosa a ridosso delle Prealpi biellesi. Il Parco è caratterizzato da un giardino storico, dall’aspetto informale, paesistico, in cui le piante sono disposte con apparente casualità, ad imitazione di ciò che avviene in natura. Fa da contorno una composizione paesaggistica suggestiva: un laghetto, le aree prative contornate da boschi, la faggeta del Pian Plà, l'area mediterranea, le viste sulle montagne e sulla pianura che spaziano dal Monviso all'Adamello. La principale attrattiva è la collezione di rododendri ,che occupa una conca di circa due ettari, e che tra maggio e giugno, durante la fioritura, rappresenta uno spettacolo veramente di eccezione. Il parco è intitolato a Felice Piacenza, principale fautore dell'area verde e figlio di colui che ne acquistò per primo l'area, ovvero l’industriale Giovanni Piacenza, che nella prima metà dell'Ottocento decise di adibire a parco il colle della Burcina, ispirandosi allo stile del giardino paesistico in voga in Inghilterra fin dal XVIII secolo.

COMMENTI

PER INSERIRE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO



Non sono stati scritti ancora commenti su Tour in MTB tra le eccellenze di Biella e dintorni. Scrivi tu il primo commento su Tour in MTB tra le eccellenze di Biella e dintorni

Dati tecnici

Comune di partenza: Biella

Partenza: Biella

Comune di arrivo: Biella

Arrivo: Biella

Lunghezza(km.): 37

Difficoltà: Difficile

subdetails.tpl

Motivazioni: Natura, Storia, enogastronomia

Disciplina: MTB

Tipologia itinerario: Giornata intera

Dislivello in salita (m): 1724

Dislivello in discesa (m): 1724

Punto più alto (m): 1220

Punto più basso (m): 401

Durata (h): 6

Link Utili

http://www.atl.biella.it/