Livinallongo del Col di Lana

“Comune sparso” con sede in Pieve. Di origine altomedievale, mostra un’economia mista per la presenza di attività agricole, industriali e commerciali. La comunità dei fodomi presenta un indice di vecchiaia superiore alla media e si distribuisce oltre che nel capoluogo comunale in numerose località tra cui le più grandi sono quelle di Arabba, Ornella, Pieve e Renaz. Il territorio, classificato di montagna, è caratterizzato da un forte dislivello di altitudine tra una zona e l’altra ed è ricco di risorse boschive, in particolare di conifere. Esso presenta inoltre un profilo geometrico molto vario per l’alternanza di valli scoscese e di dolci alture che preludono al magnifico scenario dolomitico con le vette del Pordoi, del Sella e della Marmolada. L’abitato si distribuisce uniformemente sulla superficie territoriale e presenta segni di espansione edilizia. Lo stemma comunale, “inquartato”, è stato concesso con Decreto del Capo del Governo. Nella prima sezione, a sfondo rosso, campeggia un castello merlato alla ghibellina; nella seconda parte, smaltata di azzurro, si rappresenta un monte accompagnato da una mina in attesa di esplodere; il terzo riquadro, a sfondo azzurro, riproduce un monte a tre cime che si origina da una verde campagna, disseminata di abeti; sullo sfondo rosso della quarta partizione, infine, è raffigurato un busto di cane mastino.

Storia

Le origini della prima comunità stabile non sono molto remote: risalgono al periodo altomedievale corrispondente ai secoli X e XI. È probabile tuttavia che al tempo della colonizzazione romana la zona fosse stata munita di fortificazioni a difesa dei confini estremi del territorio italico. Tra i vari fortilizi emerge il castello di Andraz che risale proprio a questo periodo e di cui oggi rimane qualche rudere ancora visibile. Esso si ergeva in una posizione arroccata nella parte nord-orientale del territorio per evitare che potesse essere vittima di attacchi nemici. Appartenne prima alla famiglia del Avoscano e poi al vescovo di Bressanone. Verso la fine del ‘300 si organizzò in un tipo di amministrazione autonoma che prevedeva l’emanazione di regolamenti e statuti fondati sulle antiche consuetudini e sulle tradizioni ataviche del luogo con l’aggiunta di vari decreti emessi dal vescovo. Nel ‘500 ottenne una vero e proprio statuto autonomo chiamato lo “statuto della Bacchetta” che disciplinava e regolamentava la vita della comunità sovrintendendo al buon funzionamento delle infrastrutture locali, controllando la viabilità e lo sfruttamento delle acque fluviali. Furono inoltre stabilite regole ferree sullo sfruttamento dei boschi e sull’uso del legname che rappresentava una vera risorsa per l’economia locale. Passò successivamente tra le proprietà della Baviera, per poi tornare tra i possedimenti italiani nel periodo napoleonico. Fu inoltre teatro di aspre battaglie durante la prima guerra mondiale. Oltre alle rovine del castello di Andraz c’è da segnalare la chiesa parrocchiale che risente dell’influenza di stili architettonici d’oltralpe

Come arrivare

AUTO: È attraversata dalla strada statale n. 48 delle Dolomiti e dista 77 km dal casello autostradale di Belluno che immette sull’autostrada A27 Mestre-Vittorio-Veneto-Pian di Vedoia TRENO: La stazione ferroviaria di riferimento, lungo la linea Padova-Calalzo-Pieve di Cadore, si trova a 64 km

Percorsi

Sellaronda

Sellaronda

In bici tra le Dolomiti dei "4 Passi"

<p>‘<strong>Sellaronda</strong>’ è il nome dato al percorso stradale (e sciistico) intorno al <strong>gruppo dolomitico del Sella</strong>, posizionato tra le valli di Fassa, Livinallongo, Badia e Gardena. E' detto anche...

HERO Südtirol Dolomites 2016 - 60 km

HERO Südtirol Dolomites 2016 - 60 km

<p>Sulle strade di uno dei percorsi più competitivi ed affascinanti per gli amanti della <strong>mountain bike</strong>, la<strong><em> </em>HERO Südtirol Dolomites</strong>. Il 19 giugno arriva uno degli eventi stagionali più attesi per chi...

Sciare ad Arabba

Sciare ad Arabba

<p><strong>Arabba</strong> è una splendida località sciistica ai piedi del massiccio del Sella e centro principale della <strong>Valle di Fodom</strong>. E' collegata da un lato con Malga Ciapela - Marmolada e dall'altro con le località del...

HERO Südtirol Dolomites 2016 - 86 km

HERO Südtirol Dolomites 2016 - 86 km

<p>Un percorso a cavallo delle vette dolomitiche più suggestive e frequentate dai bikers di tutto il mondo.</p> <p>Il tracciato più impegnativo della <strong>HERO Südtirol Dolomites</strong> <strong>2016 -</strong> evento internazionale per...

Nazione: IT

Regione: Veneto

Provincia: Belluno

Indirizzo: Via Pieve, 41

Telefono: +39 04367193

Fax: +39 04367413

Altitudine (min/max): 1090/3152

Superfice (Kmq): 99.13

Popolazione: 1403

Nome abitanti: livinallonghesi

Densità (ab. per Kmq): 14

Frazioni:

Comuni limitrofi: Badia (BZ), Canazei (TN), Colle Santa Lucia, Cortina d'Ampezzo, Corvara in Badia (BZ), Rocca Pietore

Classe climatica: F

Classe sismica: 2

Santo patrono:

Giorno festivo: